Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Industria di trasformazione ad alta efficienza energetica: promuovere gli ambiziosi obiettivi ambientali dell’Europa

Ultimo aggiornamento: 2016-06-15
Una maggiore efficienza energetica nell’industria di trasformazione europea non solo contribuirà alla competitività a lungo termine dell’UE, ma avrà anche un ruolo importante nell’impegno dell’Europa di raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi ambientali.
Industria di trasformazione ad alta efficienza energetica: promuovere gli ambiziosi obiettivi ambientali dell’Europa
Oltre 450 000 imprese e circa 6,8 milioni di posti di lavoro dipendono dall’industria di trasformazione europea, tra cui i settori di chimica, ingegneria, mineraria e dell’estrazione, metalli non ferrosi, acciaio e acqua. Pertanto, l’industria di trasformazione – che produce un fatturato annuo di oltre 1,6 miliardi di euro e rappresenta il 20 % dell’intera produzione industriale dell’UE – è assolutamente fondamentale per l’economia e la competitività industriale a lungo termine dell’Europa.

Tuttavia, questo settore determinante ha dovuto affrontare la grande sfida di ridurre la propria dipendenza dalle risorse. Benché l’efficienza energetica industriale nell’UE sia gradualmente migliorata (in media del 1,8 % all’anno fino al 2009), rimane ancora molto da fare per incoraggiare la diffusione di tecnologie più pulite, metodi più efficienti e procedure industriali migliori, al fine di ridurre l’impatto ambientale dell’industria di trasformazione.

Ottenere una migliore impronta ambientale per l’industria di trasformazione diventa sempre più urgente se l’UE intende raggiungere l’obiettivo di ridurre le sue emissioni di almeno il 40 % rispetto ai livelli del 1990, come previsto dal quadro complessivo sul clima e sull’energia per il 2030. Venerdì 22 aprile 2016 l’UE ha anche formalmente sottoscritto l’accordo di Parigi sul cambiamento climatico (COP21), concordato a dicembre dell’anno scorso, impegnando l’Unione a completare la transizione verso un’economia e società a basse emissioni di carbonio.

Questo CORDIS Results Pack presenta alcuni dei progetti finanziati dall’UE che hanno accettato la sfida di sviluppare i nuovi metodi e le tecnologie abilitanti che aumenteranno l’efficienza energetica nei processi industriali. Tra questi, l’implementazione di metodi manifatturieri più sostenibili e meno dipendenti dalle risorse, la progettazione e ottimizzazione di quadri computazionali e sotware nuovi e precisi, e la promozione di una migliore cooperazione internazionale.
2016-06-13
Nuovi strumenti per aiutare i grandi impianti a raggiungere l’efficienza delle risorse
I nuovi indicatori e software di efficienza delle risorse possono essere facilmente integrati nei grandi impianti di trasformazione al fine di ottenere prestazioni quotidiane ottimali.
2016-06-13
Nuovi indicatori di risorse e strumenti per una lavorazione continua competitiva e sostenibile
Il progetto TOP-REF, finanziato dall’UE, sta sviluppando un innovativo strumento che porterà al sostanziale miglioramento dell’efficienza delle risorse nei processi industriali ad...
2016-06-13
Nuove tecniche per alimentare l’industria chimica europea
Nuove fonti energetiche e catalizzatori per ottenere una produzione chimica economica e a resa elevata potrebbero stimolare la competitività dell’industria europea.
2016-06-13
Il biossido di carbonio potrebbe trasformarsi in una sostanza chimica commercialmente sostenibile
Scienziati finanziati dall’UE stanno tentando di creare una sostanza chimica utile a partire dalla CO2 attraverso metodi sostenibili che potrebbero adattarsi a un uso industriale...
2016-06-13
Un’industria chimica più ecologica con i carburanti alternativi ad alta efficienza energetica
Scienziati finanziati dall’UE utilizzano tecnologie basate sugli ultrasuoni, sulle microonde e sul plasma non termico per l’attivazione di processi chimici, sostituendo i...
2016-06-13
La cooperazione regionale promuove l’efficienza delle risorse
Al fine di favorire l’innovazione in termini di efficienza energetica e delle risorse, è stato promosso un rafforzamento della cooperazione regionale nelle industrie chimiche e di...
2016-06-13
Accelerare la produzione di plastica verde
Scienziati finanziati dall’UE stanno tentando di velocizzare la produzione ecologica ed energeticamente efficiente di polimeri biologici, in modo da garantirne la realizzabilità dal...
2016-06-13
Strumenti di monitoraggio che promettono efficienze nella lavorazione dei polimeri
Ricercatori finanziati dall’UE hanno permesso all’importantissimo settore chimico europeo di fare un passo avanti sviluppando nuovi strumenti di monitoraggio per migliorare la...
2016-06-13
Ridurre il consumo di acqua nell’industria chimica europea
Scienziati dell’UE stanno lavorando per creare nuovi sistemi e processi per ridurre il consumo di acqua e rendere il settore chimico europeo più competitivo.
2016-06-13
Un quadro computazionale adattabile e integrato per processi intensificati nel settore chimico e biochimico
Il progetto OPTICO, finanziato dall’UE, ha creato un quadro computazionale adattabile e integrato composto da tecnologie di modellazione multiscala e basate su fenomeni multifase e...