Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Relazione del Parlamento sulle regole proposte per la partecipazione al Quinto programma quadro di RST

Il Parlamento europeo ha adottato una relazione, come sessione plenaria tenutasi a Bruxelles il 28 maggio 1998, sulle proposte della Commissione relativamente alle regole di partecipazione e di diffusione dei risultati proposte ai sensi dell'imminente Quinto programma quadro. ...
Il Parlamento europeo ha adottato una relazione, come sessione plenaria tenutasi a Bruxelles il 28 maggio 1998, sulle proposte della Commissione relativamente alle regole di partecipazione e di diffusione dei risultati proposte ai sensi dell'imminente Quinto programma quadro. Queste regole verrebbero applicate a tutti i partecipanti, siano essi aziende, università o centri di ricerca, e garantiscono l'attuazione armoniosa di tutti i programmi specifici. Le regole sulla diffusione dei risultati illustrano le condizioni mediante le quali i risultati della ricerca possono essere sfruttati dai partecipanti, importante considerazione in relazione ai progetti multi-partner sovvenzionati dall'UE, condotti nell'ambito dei sistemi legislativi dei diversi paesi.

Tra gli emendamenti del Parlamento, la relazione invita al potenziamento dell'utilizzo di nuove tecnologie, come il WWW, per migliorare la distribuzione delle informazioni e la conoscenza delle attività del programma e, in particolare, degli inviti a presentare proposte. Oltre alla loro tradizionale pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, il Parlamento europeo intende fare in modo che tutti gli inviti vengano pubblicati in forma elettronica, e che anche le informazioni complete sulle possibilità di partecipazione, in tutte le lingue della Comunità, vengano diffuse elettronicamente. Un altro emendamento mira a ridurre la frode relativamente alle sovvenzioni dell'UE allocate ai progetti di ricerca ed allo sviluppo di misure di protezione degli interessi finanziari dell'UE.

Il Parlamento ha preso atto del fatto che, nell'ambiente estremamente dinamico di alcuni settori dell'alta tecnologia, i piani di diffusione dei risultati stilati durante la presentazione delle offerte possono venire modificati durante lo svolgimento del progetto stesso. Secondo il Parlamento, questo fattore deve essere integrato nei "piani di attuazione della tecnologia" preparati per ogni progetto. I supporti elettronici dovranno essere usati anche per favorire la diffusione di questi risultati.

A parere del Parlamento, dovrebbe intercorrere un periodo di quattro mesi tra la presentazione delle offerte alla Commissione e la decisione circa la loro ammissibilità. Il Parlamento invita inoltre all'adozione di misure volte a ridurre il tempo trascorso per la negoziazione degli appalti con i contraenti, suggerendo l'adozione di una data limite entro la quale i partner dei consorzi che non riescono a giungere ad un accordo tra di loro, perderebbero il finanziamento e dovrebbero ripresentare la propria proposta al prossimo invito. Infine, il Parlamento invita la Commissione a fornire spiegazioni dettagliate per iscritto a tutti i partecipanti che non vengono selezionati.

I ministri della ricerca dell'UE considereranno le proposte in occasione del loro incontro che si terrà il 22 giugno 1998, al fine di giungere ad un accordo su una posizione comune. Queste regole rappresentano un elemento chiave della legislazione sul Quinto programma quadro, sebbene destino meno attenzione rispetto alle discussioni sulle priorità e gli obiettivi scientifici, e dovrebbero venire adottate formalmente nell'autunno 1998.


Fonte: Parlamento europeo

Informazioni correlate