Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un modello per gestire i sistemi di trasporto

Il progetto HIGH-TOOL, finanziato dall’UE, ha creato uno strumento di modellazione per la valutazione delle politiche, per aiutare i responsabili del processo decisionale a mettere in campo opzioni di trasporto più sostenibili.
Un modello per gestire i sistemi di trasporto
La prosperità dell’UE, sia al suo interno che nell’ambito del mercato globale, dipende in larga misura da sistemi di trasporto integrati. Oltre a spostare merci e persone in modo efficiente, per fare in modo che le opzioni di trasporto continuino a essere sostenibili, è necessario ridurre le emissioni, diminuire la dipendenza dal petrolio e ridurre al minimo il traffico.

Attraverso la creazione di un modello di valutazione strategica gratuito e di alto livello, il progetto HIGH-TOOL finanziato dall’UE ha cercato di aiutare i responsabili delle politiche dell’UE a perseguire delle opzioni di trasporto sostenibili. Il modello può essere applicato per l’impatto strategico e livello sociale, ambientale ed economico delle opzioni politiche per i trasporti, e supporta inoltre l’identificazione delle opzioni politiche da analizzare ulteriormente attraverso strumenti di valutazione più dettagliati.

Garantire la qualità del modello

Allo scopo di garantire il coinvolgimento attivo degli utenti, lo strumento è stato sviluppato in modo incrementale e suddiviso in tre fasi. In primo luogo, è stato sviluppato un prototipo Excel sulla base di modelli come ad esempio EXPEDITE, SUMMA e TRANSVISIONS. Questo ha consentito alla squadra del progetto di ricevere i commenti degli utenti, oltre a sensibilizzare questi ultimi riguardo a obbiettivi, approcci e impieghi dello strumento. In secondo luogo, la squadra ha creato l’iterazione pre-finale che ampliava la sfera delle politiche dei trasporti esaminate, si basava su Java e operava al livello regionale NUTS-2. Infine, è stata svelata la versione finale dopo la convalida e approfondite verifiche.

Tre componenti principali compongono il modello finale HIGH-TOOL stesso. La struttura per la modellazione giunge sotto forma di sette Moduli di base tematici, che riguardano: demografia (DEM), economia & risorse (ECR), domanda passeggeri (PAD), domanda merci (FRD), scorta veicoli (VES), ambiente (ENV) e sicurezza (SAF). Per ridurre il carico computazionale questo moduli interagiscono in modo sequenziale, con ognuno di essi che usa i risultati del modulo precedente come dati di input per il modulo successivo nella sequenza. Lo scambio di dati tra i moduli è supportato dal Data Stock che facilita anche il processo di input e output dei dati. L’Interfaccia utente basata sul web consente agli utenti di applicare il modello selezionando le politiche dei trasporti e anche di scaricare i risultati della valutazione. Le selezioni delle politiche possono essere fatte come una singola Misura per la politica dei trasporti predefinita, combinazioni di Misure per la politica dei trasporti predefinite o come un pacchetto politico personalizzabile di variabili politiche. Gli utenti possono anche aggiungere intervalli di date e informazioni geografiche (all’interno dell’Europa) a queste variabili.

Oltre che attraverso il coinvolgimento dei futuri utenti nello sviluppo del modello, il controllo di qualità è stato assicurato anche da un Comitato consultivo scientifico formato da esperti, che rappresenta sia gli utenti che gli sviluppatori del modello. Il modello verrà completato dalla fornitura di un Corso di formazione per l’utente insieme a una Guida utente accessibile.

Garantire il valore delle valutazioni

Il modello viene proposto come uno “strumento di preselezione” delle opzioni politiche. Queste possono essere poi ulteriormente esaminate usando modelli più precisi, come ad esempio TRANSTOOLS e TREMOVE.

Per rinforzare il valore e l’efficacia di HIGH-TOOL, gli indicatori della produzione sono stati ispirati sia dal “Libro bianco sui trasporti” (2011) dell’UE oltre che dalla sua “Tabella di marcia verso un’economia a basse emissioni di carbonio nel 2050”. Inoltre, il modello è stato progettato per essere coerente con lo “Scenario di riferimento 2013 dell’UE sulle tendenze per energia, trasporti ed emissioni di GHG verso il 2050” e con le “Linee guida per la valutazione di impatto” della Commissione europea. È anche ben allineato con il Sistema informativo europeo della politica dei trasporti (ETISplus).

Nel giugno 2016, la Commissione europea ha ricevuto la versione finale del modello HIGH-TOOL.

Per maggiori informazioni, consultare:
Sito web del progetto

Fonte: Sulla base di informazioni diffuse dal progetto

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 125823 / Ultimo aggiornamento: 2016-07-18
Categoria: Politiche e direttive
Fonte: ec