Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Analisi basata sui sensori per favorire i rivenditori al dettaglio non digitali

Da anni i rivenditori del commercio elettronico traggono vantaggio da analisi intelligenti, mentre le loro controparti fisiche devono per lo più affidarsi all’istinto, alle sensazioni e ai tentativi. La tecnologia dei sensori oggi permette anche a questi rivenditori fisici di beneficiare di analisi avanzate e la startup irlandese Measurence intende sfruttare il potenziale di questo enorme mercato.
Analisi basata sui sensori per favorire i rivenditori al dettaglio non digitali
Anche nella cosiddetta era digitale, il 90 % delle aziende di vendita al dettaglio si basa ancora sui negozi fisici. Measurence ritiene che il suo virtual coach del progetto STOREHERO (An AI (Artificial Intelligence) Virtual Business Coach for Physical Retailers) – un’applicazione per smartphone che usa sensori e dati di terze parti, come contatori alla porta, POS o strumenti pubblicitari API, per raccogliere informazioni utili sul comportamento dei consumatori e prendere decisioni di conseguenza – può impadronirsi di questo mercato quiescente.

I vantaggi della tecnologia STOREHERO sono riassunti in un’unica frase che si può trovare sul suo sito: “Il mio negozio è vicino a una sala concerti, ma raramente mi accorgevo se c’era un evento perché ero troppo occupato. Adesso quando c’è un evento ricevo una notifica, metto un’offerta sulla birra in vetrina e ho un flusso costante di clienti: funziona!” Riunendo un’ampia gamma di fonti di dati, STOREHERO può dire ai proprietari delle aziende tutto ciò che hanno bisogno di sapere sul comportamento dei potenziali clienti all’esterno e all’interno del negozio. Questo a sua volta permette un marketing più mirato e consapevole del contesto.

Il rivenditore riceve notifiche ogni qualvolta si osservano tendenze interessanti e può persino chattare con STOREHERO e ricevere un aiuto per i propri affari. Consapevole delle potenzialità di questa applicazione, Measurence adesso sta usando finanziamenti dell’UE per fare una stima delle proprie potenzialità di crescita nei prossimi cinque anni.

Perché pensate che i rivenditori fisici abbiano bisogno di un consigliere di business virtuale?

Elio Narciso: Nonostante la crescita dell’e-commerce, il 90 % delle vendite al dettaglio viene ancora fatta da rivenditori offline.

Questi rivenditori possono disporre di una grande quantità di dati per prendere decisioni di business adeguate, ma la maggior parte di loro trova ancora difficile comprendere tutti i dati disponibili e usare tali conoscenze per orientare le proprie decisioni. Il morale della favola è che sono sommersi da dati provenienti da sistemi POS, intranet e processi interni di transazione, ma non riescono a usare tutte le nuove e complesse tecnologie analitiche messe a disposizione dai fornitori. Per risolvere questi problemi, Measurence ha sviluppato e presto lancerà STOREHERO.

Come funziona esattamente STOREHERO?

Measurence ha sviluppato una piattaforma di sensori collegati a internet che rileva la presenza, la posizione e l’attività di persone all’interno di spazi fisici.

Usiamo questi dati iperlocali per aiutare i rivenditori a costruire un modello in grado di monitorare, prevedere e gestire le prestazioni in qualunque luogo fisico commerciale. Possiamo collegare i nostri dati di proprietà ad altre fonti, come dati di marketing, campagne, eventi, dati sul tempo e sui punti vendita e correlare tutti questi dati nella nostra piattaforma di apprendimento automatico.

In se, STOREHERO è un’applicazione basata sull’IA, un consigliere di business virtuale che aiuta proprietari e impiegati di negozi a far crescere il proprio business di rivendita. Grazie ai dati raccolti mediante queste diverse fonti e insieme all’intelligenza generata dalla nostra piattaforma brevettata di sensori plug-and-play interconnessi e gestiti a distanza, STOREHERO può inviare messaggi di testo e notifiche con informazioni e raccomandazioni su come migliorare il business di rivendita.

Quanto sono specifici questi consigli? STOREHERO elargisce effettivamente consigli sul tipo di promozioni che potrebbero avere successo?

STOREHERO ha varie caratteristiche che possono essere raggruppate in tre categorie: analisi descrittiva, analisi predittiva e analisi geospaziale.

La nostra analisi descrittiva fornisce informazioni sugli eventi passati e sul loro rendimento analizzando dati storici e in tempo reale sul traffico (numero di visite e visitatori unici in un certo periodo di tempo), crescita giornaliera (in percentuale), fedeltà (basata sulle visite ripetute, tendenze a ritornare, ecc.), orari (gli orari in cui i clienti arrivano più spesso) e test A/B delle vetrine del negozio (confronto del numero di clienti che entrano in negozio in un certo lasso di tempo). Questo comprende anche l’analisi del valore di riferimento che permette di confrontare le prestazioni del negozio e l’analisi delle tendenze per sapere quanto tempo le persone rimangono su base oraria, giornaliera o settimanale.

Abbiamo poi l’analisi predittiva e geospaziale. La prima fornisce modelli predittivi legati al comportamento dei clienti nel negozio e la seconda fornisce passaggi, percorsi e mappe di calore per identificare i posti più visitati dai clienti in un negozio e tener traccia di quanti clienti entrano in negozio dopo aver visto la vetrina.

In altre parole, possiamo monitorare, prevedere e gestire il rendimento in qualunque luogo commerciale fisico. Può essere un franchising che desidera gestire meglio un nuovo negozio, una banca che vuole capire meglio come servire i clienti nelle varie filiali, un rivenditore che desidera migliorare il suo tasso di conversione, il proprietario o il gestore di un immobile che vuole fornire agli inquilini servizi migliori o persino un aeroporto che desidera configurare meglio i negozi e il traffico al fine di ottimizzare gli affari e ridurre al minimo i tempi di movimento.

Com’è stata ricevuta finora questa applicazione?

La piattaforma di sensori di Measurence è disponibile da due anni e l’azienda continua ad acquisire nuovi clienti e profitti. La piattaforma è facilissima da installare e la nostra lista di clienti comprende marchi prestigiosi come Mercedes.

STOREHERO è adesso in fase di collaudo e il contributo dello Strumento PMI di Fase 1 ci sosterrà nella creazione del nostro prototipo e di uno studio di fattibilità per studiare i potenziali ulteriori sviluppi nella prossima fase di finanziamento. Abbiamo in programma di fare domanda per la Fase 2 a giugno.

Perché avete deciso di richiedere finanziamenti dell’UE?

A febbraio 2016 siamo stati scelti tra le 15 migliori startup tecnologiche con una presenza europea e abbiamo ricevuto un contributo di 100 000 euro per unirci a IMPACT, un acceleratore per startup che conta sul sostegno di marchi globali. Siamo stati i migliori della nostra classe e siamo stati selezionati come una delle migliori aziende per implementare Fiware. Siamo orgogliosi di poter dire di aver costruito una della più eleganti soluzioni Fiware in Europa.

Ci è piaciuto molto il programma IMPACT, che è finanziato dall’UE, quindi abbiamo deciso di esaminare altri modi per lavorare con i programmi di finanziamento dell’UE disponibili.

Cosa avete imparato fino a questo momento dallo studio di fattibilità?

È un po’ presto per divulgare informazioni, ma c’è ancora molto lavoro da fare, quindi contattateci di nuovo a maggio e potremo dirvi di più! Quello che posso dirvi è che Measurence e STOREHERO sono il risultato di oltre due anni di lavoro incentrato sull’innovazione del settore dell’analisi dei dati per il commercio fisico. Abbiamo già clienti paganti e la richiesta non fa che aumentare.

STOREHERO
Finanziato nell’ambito di H2020-SMEINST-1.
Pagina del progetto su CORDIS
Sito web del progetto
Video del progetto

Fonte: Intervista su research*eu rivista dei risultati n. 61 pagg. 9-10

Informazioni correlate