Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La companion app definitiva per migliorare la visualizzazione di film e serie televisive

Se siete interessati alle app relative a film e serie televisive, molto probabilmente avrete notato un nuovo arrivato con caratteristiche invitanti chiamato Dive (un tuffo nei vostri film e serie televisive). Un qualcosa a metà strada tra Wikipedia, Shazam e Zalando, la app sfrutta il microfono nei vostri dispositivi mobili per fornire informazioni in tempo reale relative alla scena che state guardando, o vi consente di acquistare le costose scarpe indossate dal vostro attore preferito.
La companion app definitiva per migliorare la visualizzazione di film e serie televisive
Finanziata nell’ambito del progetto TOUCHVIE (Catch what you watch; a game-changer technology that will change how people watch TV and revolutionise in-movie advertising and product placement), Dive arriva per migliorare l’esperienza dell’utente e per aiutare allo stesso tempo le aziende a monetizzare i prodotti relativi a uno specifico film o spettacolo televisivo.

Sul menu: oltre 2 500 titoli arricchiti con nuovi contenuti, dalle informazioni relative agli attori a fatti divertenti, colonne sonore, luoghi, veicoli che vengono usati, oltre a vestiti e accessori indossati. Le informazioni supplementari possono essere visualizzate su un secondo schermo (tablet o smartphone) o sulle Smart TV della Samsung.

David Gonzalez, cofondatore e direttore operativo di Dive, oltre che coordinatore di TOUCHVIE, parla dei successi ottenuti finora dalla app e delle opportunità create grazie al finanziamento dell’UE nell’ambito della Fase 2 dello strumento per le PMI.

Come funziona esattamente la tecnologia Dive? Ci può fornire un esempio di una situazione dove essa può tornare utile?

David Gonzalez: Tutti noi ci siamo almeno una volta chiesti, guardando un film o l’episodio di una serie televisiva, chi fosse uno degli attori, dove fosse stata girata una scena o dove si potesse comperare un certo vestito, o volevamo semplicemente sapere di più riguardo a una specifica scena. Dive fornisce risposte al volo a tutte queste domande, migliorando a sua volta il modo tradizionale di guardare la televisione e persino i modi nuovi di guardarla.

Dive fornisce ai telespettatori la capacità di interagire con tutti gli elementi presenti sullo schermo, per ampliare l’esperienza in tempo reale ed essere più vicini alle loro passioni. Noi facciamo questo sia sullo schermo principale grazie a solide collaborazioni con aziende come Samsung (disponibile adesso in Spagna e Germania) che su un secondo schermo complementare grazie alla nostra app iOS e Android, anch’essa disponibile in Spagna e Germania e che presto uscirà in altri paesi tra cui Stati Uniti e Regno Unito.

Come vi muovete per ottenere l’autorizzazione relativa ai diritti d’autore per film e serie televisive?

La strategia legale, che coinvolge diritti di proprietà intellettuale (diritti d’autore, marchi registrati, segreti commerciali e brevetti), antitrust, diritti legati all’immagine di attori e morali, è fondamentale in questo progetto. Pensando a questo, ci siamo assicurati i migliori meccanismi di protezione e ottimizzazione dei risultati con prestigiosi avvocati.

Il valore aggiunto della nostra azienda è in effetti rappresentato sia dalla tecnologia sviluppata che dal nostro processo e dalla nostra metodologia. In effetti, la tecnologia è stata realizzata mentre si esaminava la strategia relativa alla proprietà intellettuale. La parte più importante era quella di assicurarsi di utilizzare solo immagini, testo o collegamenti che possono essere usati, o perché abbiamo una specifica autorizzazione/accordo per il loro utilizzo o perché si tratta di contenuti a disposizione del pubblico.

Che cosa ci può dire del successo ottenuto finora da Dive?

Il successo può essere misurato mediante la combinazione di criteri differenti. In primo luogo, la nostra base di utenti continua a crescere energicamente. Inoltre, abbiamo ottenuto dei premi prestigiosi come TiE50 nella Silicon Valley, H2020 Phase 2 o il premio Digital Top 50 (organizzato da McKinsey, Google e Rocket Internet). Abbiamo già creato delle solide collaborazioni con Samsung, Asos, El Corte Inglés e About You, e stiamo per fare altrettanto con altri importanti VoD, aziende di telecomunicazioni ed emittenti televisive.

In ugual modo, agenzie di ricerca e voci importanti come Ovum, Forrester e IHS hanno riconosciuto il valore di Dive per gli utenti e l’unicità della nostra tecnologia.

Perché avete deciso di cercare un finanziamento dell’UE e in che modo questo ha aiutato la vostra crescita?

Una delle intuizioni da cui abbiamo tratto beneficio lungo la strada è relativa al fatto che mentre le dimensioni del catalogo sono aumentate di cinque volte, il numero di utenti abituali è aumentato di otto volte. Ci siamo resi conto di aver bisogno di più titoli interattivi disponibili nella nostra piattaforma, e per questo avevamo bisogno di portare una maggiore automazione nel processo di creazione dei contenuti interattivi.

La nostra ambizione principale era quella di sviluppare dei sofisticati algoritmi IA che rilevano e identificano in modo automatico elementi chiave quali attori, personaggi, luoghi, musica o veicoli. Dato che ci siamo resi conto che questo era un progetto molto impegnativo in termini di risorse e finanziamenti, abbiamo deciso di cercare un finanziamento dell’UE.

Adesso che ci troviamo a metà strada verso la conclusione del progetto, possiamo dire di aver ottenuto dei miglioramenti significativi in termini di automazione, con Dive adesso disponibile in due paesi chiave.

Che cosa dovete ancora realizzare prima della conclusione del progetto?

Prima della conclusione del progetto in agosto, dobbiamo ancora portare alcuni miglioramenti IA già sviluppati nella nostra piattaforma interna di produzione, commercializzare la nostra tecnologia negli Stati Uniti, concludere i nostri già ben avviati confronti e accordi con VoD, emittenti e aziende di telecomunicazioni strategici, e infine dobbiamo concludere il round A di serie che abbiamo ufficialmente aperto la scorsa settimana.

TOUCHVIE
Finanziato nell’ambito di H2020-SMEINST-2.
sito web del progetto
video del progetto

Fonte: Intervista su research*eu rivista dei risultati n. 61 pagg. 5-6

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 128147 / Ultimo aggiornamento: 2017-05-05
Categoria: Interviste
Fonte: ec