Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Tendenze scientifiche: Un vaccino antinfluenzale indolore e senza iniezioni

Un cerotto adesivo per la vaccinazione antinfluenzale “indolore”, che rilascia il vaccino direttamente nella cute, ha superato le prove di riferimento per la sicurezza durante la prima sperimentazione su soggetti umani. Dovrebbero rallegrarsi le persone appartenenti alle categorie ad alto rischio di influenza, che hanno bisogno dell’annuale vaccino antinfluenzale, ma tremano al pensiero dell’iniezione – il nuovo cerotto promette tuttavia anche altri vantaggi.
Tendenze scientifiche: Un vaccino antinfluenzale indolore e senza iniezioni
Il nuovo cerotto, sviluppato da ricercatori della Emory University e del Georgia Institute of Technology, negli Stati Uniti, contiene cento piccolissimi micro-aghi filiformi sul suo lato adesivo che penetrano nella superficie cutanea. Vengono punti soltanto gli strati esterni della cute, mentre la vaccinazione antinfluenzale tradizionale avviene con iniezioni che penetrano fino all’interno del muscolo.

Per lo studio sono stati scelti 100 adulti di età compresa tra 18 e 49 anni che in precedenza avevano scelto di non fare il vaccino antinfluenzale, e che sono stati reclutati e suddivisi in modo casuale in quattro gruppi, uno dei quali ha ricevuto la tradizionale iniezione nel braccio. Negli altri tre gruppi, tutti hanno applicato il nuovo cerotto per 20 minuti, permettendo ai micro-aghi di dissolversi prima di rimuovere il dispositivo. A un gruppo è stato somministrato un placebo, agli altri due il vaccino antinfluenzale. Tutti i partecipanti sono poi stati monitorati per 180 giorni, misurando i livelli di eventi indesiderati e anticorpi.

Nessuno dei pazienti ha dimostrato gravi eventi indesiderati e i lieve effetti collaterali erano simili per tutti i partecipanti vaccinati, a prescindere dal metodo di somministrazione usato. Da notare che la risposta anticorpale era identica per i due metodi usati. Il 96 % dei partecipanti vaccinati con il cerotto ha riferito che non ha sentito alcun dolore e il 70 % preferiva questo metodo agli altri metodi di vaccinazione.

Anche se il nuovo cerotto dovrebbe rivoluzionare la somministrazione dei vaccini antinfluenzali, non aspettatevi di vederlo applicare molto presto – il prossimo passo consisterà in ulteriori sperimentazioni su larga scala, ma i risultati sono incredibilmente promettenti. In particolare, il cerotto è abbastanza semplice da permettere alle persone di usarlo a casa, cosa che dovrebbe incoraggiare a vaccinare più persone dei gruppi ad alto rischio. Inoltre, dato che il cerotto adesivo non ha bisogno di essere conservato al freddo, i farmacisti potrebbero disporre di più unità sui loro scaffali. “Potremmo considerare di eseguire la vaccinazione a domicilio, sul posto di lavoro o persino tramite email,” ha commentato la dott.ssa Nadine Rouphael della Emory University.

Il cerotto a basso costo non solo potrebbe essere molto utile per raggiungere le persone nei paesi sviluppati, ma sarebbe anche uno strumento potente per rafforzare i programmi di vaccinazione antinfluenzale nei paesi in via di sviluppo e per permettere una risposta più tempestiva ed efficiente durante un’eventuale futura pandemia di influenza. Il cerotto è anche più rispettoso dell’ambiente in quanto produce meno rifiuti pericolosi da smaltire.

“Ritengo che si tratti davvero di un promettente passo in avanti,” ha commentato John McCauley, direttore del Worldwide Influenza Centre presso il Francis Crick Institute di Londra. “Se si riesce a semplificare [la vaccinazione], più persone la faranno. Se più persone si sottopongono alla vaccinazione, si riesce a controllare meglio l’infezione a livello di popolazione.”

Fonte: Sulla base di segnalazioni dei media

Informazioni correlate

Paesi

  • Stati Uniti
Numero di registrazione: 128467 / Ultimo aggiornamento: 2017-06-29
Categoria: Tendenze scientifiche
Fonte: ec