Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

CORDIS Express: La ricerca dell'UE sostiene gli obiettivi sui rifiuti

All'inizio di questa settimana la Commissione ha adottato nuovi obiettivi relativi ai rifiuti per il 2030, che mirano a incrementare il riciclaggio e a contribuire a guidare la transizione dell'Europa verso un'"economia circolare".

Nel nostro modello attuale vanno continuame...
CORDIS Express: La ricerca dell'UE sostiene gli obiettivi sui rifiuti
All'inizio di questa settimana la Commissione ha adottato nuovi obiettivi relativi ai rifiuti per il 2030, che mirano a incrementare il riciclaggio e a contribuire a guidare la transizione dell'Europa verso un'"economia circolare".

Nel nostro modello attuale vanno continuamente persi materiali preziosi per le nostre economie. Nel 2011, la produzione totale di rifiuti nell'UE era pari a circa 2,5 miliardi di tonnellate. Solo il 40 % dei rifiuti urbani prodotti veniva riciclato, il resto finiva in discarica o negli inceneritori. Di questi, 500 milioni di tonnellate avrebbero potuto essere riciclati o riutilizzati altrimenti.

Secondo la nuova proposta, entro il 2030 i paesi dell'UE raggiungerebbero tassi di riciclaggio del 70 % dei rifiuti urbani e dell'80 % dei rifiuti di imballaggio, e sarebbe illegale seppellire i rifiuti riciclabili in discarica a partir dal 2025. La proposta comprende anche misure volte a ridurre del 30 % la produzione di rifiuti alimentari entro il 2025, nonché un obiettivo di riduzione dei rifiuti marini. La Commissione afferma che il raggiungimento di questi nuovi obiettivi per i rifiuti creerebbe 580 000 nuovi posti di lavoro.

M?ire Geoghegan-Quinn, il commissario per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, ha sottolineato l'importanza dei progetti di ricerca per raggiungere un nuovo modello economico: "La ricerca e l'innovazione sono le chiavi del successo per l'economia circolare, questo è il motivo per cui oggi stiamo proponendo un approccio integrato. Oltre a un quadro normativo favorevole, il nostro nuovo programma Orizzonte 2020 fornirà le competenze necessarie per modellare un'economia europea a basse emissioni di carbonio efficiente per quanto riguarda le risorse, verde e competitiva".

I ricercatori di tutta Europa sono già impegnati in una serie di progetti che esplorano tecniche di progettazione più innovative, valutano prodotti e processi produttivi più performanti e più durevoli, e compiono progressi tecnici per trasformare i rifiuti in una risorsa. Questa edizione di CORDIS Express presenta alcuni articoli dedicati a questi sforzi di ricerca in atto.

- Tendenze scientifiche: Il curioso caso della scomparsa dei rifiuti in mare

- A new biodegradable product for environmentally friendly crops

- Generation Awake parla di "upcycling"

- Economia circolare: la grande sfida dell'innovazione

- Ricerca d'avanguardia sui biocarburanti non alimentari

- Promuovere l'innovazione sociale per ridurre gli sprechi alimentari

- Riciclare la plastica dei vecchi aeromobili

- Riutilizzo del calore degli scarichi industriali

- Un apprendimento reciproco per una migliore gestione dei rifiuti

- Il "siero di latte" migliora le plastiche per l'imballaggio di alimenti

Fonte: CORDIS, DG Ambiente, DG Ricerca e innovazione
Numero di registrazione: 36634 / Ultimo aggiornamento: 2014-07-04
Categoria: Altro
Fonte: ec