Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Un nuovo progetto si propone di migliorare il cloud computing in Europa

Benché il cloud computing rappresenti sicuramente una rivoluzione nel modo in cui usiamo i nostri computer, i principali esponenti di questo mercato in crescita hanno ancora difficoltà ad attrarre e costruire la fiducia delle aziende e dei comuni cittadini. Gli scettici del cl...
Un nuovo progetto si propone di migliorare il cloud computing in Europa
Benché il cloud computing rappresenti sicuramente una rivoluzione nel modo in cui usiamo i nostri computer, i principali esponenti di questo mercato in crescita hanno ancora difficoltà ad attrarre e costruire la fiducia delle aziende e dei comuni cittadini. Gli scettici del cloud si preoccupano della sicurezza dei dati e dei problemi legali, ma è soprattutto la mancanza di comprensione e informazione che li trattiene.

Il progetto CLOUDCATALYST, finanziato dall'UE, si propone di affrontare questo problema fornendo strumenti utili per promuovere l'adozione del cloud computing in Europa e potenziare il mercato del Cloud computing europeo. Si rivolge a sviluppatori di software, membri della comunità scientifica che sviluppano e usano soluzioni di cloud computing, incubatori a livello locale, nazionale ed europeo, grandi industrie, PMI, start-up e imprenditori che hanno bisogno di soluzioni flessibili e scalabili. L'idea è creare "una comunità forte ed entusiasta di utilizzatori e sostenitori del cloud in Europa".

A questo fine, il progetto si occuperà in primo luogo di analizzare pratiche in tutta Europa e di identificare le condizioni di un'adesione ben riuscita. "Ci occuperemo di tutte le questioni principali [riguardanti l'uso del cloud] e daremo un quadro chiaro di una serie di argomenti come le attuali tendenze del cloud, i fattori critici per superare i principali ostacoli tecnici, la privacy dei dati e i requisiti di conformità e le raccomandazioni per qualità di servizio e ALS", spiega Dalibor Baskovc, vicepresidente di EuroCloud Europe, uno dei partner del progetto.

Il progetto creerà anche una serie di strumenti per aiutare le parti interessate a creare prodotti e servizi cloud a valore aggiunto. Questi consistono nel "Cloud accelerator toolbox" e nella piattaforma di servizio "Go-to-the-Cloud", una serie di strumenti di gestione che raggruppano analisi delle tendenze, casi di uso e raccomandazioni pratiche in forma di modelli stampabili di relazioni e video di formazione.

"Gli strumenti che stiamo sviluppando aiuteranno le aziende ad adottare e usare le soluzioni cloud, quali che siano le loro esigenze e le loro necessità", dice Baskovc. Il progetto, che ha avuto inizio a ottobre 2013, ha lanciato questa settimana il suo nuovo sito. Svolgerà anche alcuni sondaggi di mercato nelle prossime settimane per raccogliere informazioni e creare una visione d?insieme dello stato di adozione del cloud, ovvero perché le aziende dovrebbero sviluppare servizi cloud, quali sono i principali problemi interni delle aziende nell'adozione di una soluzione cloud, quali sono i rischi associati e come questi problemi possono essere risolti.

Fonte: EuroCloud Europe

Informazioni correlate

Paesi

  • Portogallo
Numero di registrazione: 36650 / Ultimo aggiornamento: 2014-07-15
Categoria: Altro
Fonte: ec