Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma quadro

FP1-FRAMEWORK 1C

Programma precedente

PRE-ENVIRO 3C

Programma successivo

FP2-STEP/EPOCH

Finanziamento del programma

EUR 75 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 159 del 1986-06-14

Riferimento legislativo

86/234/CEE del 1986-06-10
Istituzione di una base scientifica per l'attuazione della politica ambientale della Comunità, promozione della ricerca di base a lungo termine in materia di problemi ambientali importanti, coordinamento della ricerca nazionale relativa.

Riassunto

Questo quarto programma di RST nel settore dell'ambiente rientra nel Primo programma quadro (1984-1987), subattività 8.2.: "Ambiente e climatologia" e si articola in tre parti:
- il programma di protezione ambientale riguardante le esigenze in materia di ricerca della maggior parte degli obiettivi politici a medio termine del programma d'azione comunitario nel settore dell'ambiente;
- il programma di climatologia, riguardante gli effetti dell'attività umana sul clima;
- il programma relativo ai principali rischi tecnologici, riguardante le tematiche affrontate nella direttiva SEVESO in materia di rischi d'incidenti gravi di talune attività industriali.

Suddivisione

Tre programmi di ricerca:

- Protezione ambientale (ENVPROT 4C):
Argomenti della ricerca:
. effetti delle sostanze inquinanti sulla salute;
. effetti delle sostanze inquinanti sotto il profilo ecologico;
. valutazione delle sostanze chimiche;
. qualità dell'aria;
. qualità dell'acqua;
. qualità del suolo;
. ricerca in materia di rumore;
. ricerca in materia di ecosistema;
. ricerca in materia di rifiuti;
. riduzione dell'inquinamento;
. base scientifica della legislazione e della gestione ambientale;

Azioni concertate:
. effetti dell'inquinamento atmosferico sugli ecosistemi terrestri ed acquatici;
. comportamento fisico chimico delle sostanze inquinanti dell'atmosfera;
. microsostanze inquinanti organiche in ambiente acquatico;
. trattamento ed uso dei fanghi organici e dei rifiuti agricoli liquidi;
. ecologia del fondo marino costiero;
. qualità dell'aria in ambienti chiusi ed impatto sull'essere umano;
. protezione delle specie;
. nuove tecnologie e protezione ambientale;
. compatibilità delle fibre con l'ambiente e la salute;

- Climatologia e rischi naturali (CLIMAT 3C):
. climatologia:
basi fisiche del clima, della sensibilità climatica e dell'impatto climatico;
. rischi naturali:
cause, meccanismi ed impatto delle anomalie climatologiche e valutazione del rischio sismico (azione comunitaria concertata);

- Progetti pilota nel settore dei principali rischi tecnologici (TECHHAZ C):
. fenomeni fisici e chimici ed attenuazione delle conseguenze di incidenti;
. valutazione e gestione del rischio.

Attuazione

La Commissione è responsabile dell'attuazione del programma tramite ricerche basate su contratti a compartecipazione finanziaria, attività di coordinamento, seminari, studi di valutazione e formazione (dottorato e specializzazione post dottorato, scambi di scienziati).

Sono stati stipulati contratti di ricerca in compartecipazione finanziaria con organizzazioni di ricerca, università ed industria. Si è data precedenza ai progetti transnazionali che potessero essere realizzati sulla base di un unico contratto o di una serie di contratti collegati. Gli obiettivi di ciascun progetto erano riportati nel bando di gara.

Il coordinamento attuato ha assunto la forma di azioni concertate a livello formale in aree di ricerca adeguate nelle quali risultava disponibile a livello nazionale una quantità di ricerca sostanziale, oppure di accordi ad hoc con istituti di ricerca degli Stati membri quando questi apparivano vantaggiosi per la ricerca comunitaria.

I paesi membri partecipanti e la Commissione hanno periodicamente provveduto a scambi di informazione circa l'esecuzione di ricerche che implicano azioni concertate.

Il Consiglio ha potuto stipulare accordi con paesi terzi, in particolare con quelli che collaboravano a livello europeo nel settore della ricerca scientifica e tecnica (COST), al fine di associarli ai programmi.

Il programma è stato riveduto al termine del secondo anno. A seguito del suo completamento la Commissione ha trasmesso agli Stati membri ed al Parlamento europeo una relazione conclusiva sull'attuazione e sui risultati delle azioni concertate.
Numero di registrazione: 11 / Ultimo aggiornamento: 1990-03-26