Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

OTH-MEDIA 1

Finanziamento del programma

EUR 23 million
Realizzare un mercato comune dell'audiovisivo nel settore cinematografico, televisivo e video nonché della trasmissione mediante satellite e cavo; promuovere le tecniche e la cultura europee nel mercato mondiale dell'audiovisivo mediante la creazione di un sistema di distribuzione e di una struttura di produzione europee e attraverso il sostegno finanziario per il doppiaggio e la composizione dei sottotitoli.

Riassunto

Il programma rappresentava uno dei tre assi della politica comunitaria nel settore audiovisivo, insieme alla "televisione senza frontiere" e alla normalizzazione in campo tecnico. Incentrato sulla trasmissione televisiva e cinematografica, il programma ha esplorato i vantaggi economici disponibili ora per le industrie della cultura nel settore audiovisivo.

La fase pilota (1987-1988) ha comportato due tipi di azioni: quelle volte alla realizzazione di un mercato comune dell'audiovisivo mediante l'eliminazione degli ostacoli esistenti e quelle tese alla promozione delle tecniche e della cultura europee nell'emergente mercato senza frontiere. Queste azioni hanno portato alla definizione di una dozzina di progetti.

Suddivisione

Quattro tipi di azioni:

- Distribuzione:
. EFDO (European Film Distribution Office): un'associazione di distributori e produttori appartenenti agli Stati membri e alla Svizzera che concede anticipi sugli incassi per la distribuzione di film cosiddetti "a basso costo di produzione";
. azione EVE (Espace Video Europeen): un'iniziativa tesa a creare le condizioni per la produzione e la distribuzione di film e programmi europei che altrimenti non avrebbero accesso a questo mercato;
. EUROAIM (European Organization for an Audiovisual Independent Market): una struttura di servizi che fornisce una banca dati alle PMI di produzione nonché assistenza tecnica, legale e commerciale;
. azione BABEL (Broadcasting Across the Barriers of European Language): un fondo europeo a favore della produzione audiovisiva che concede aiuti per il doppiaggio e la composizione dei sottotitoli dei programmi concepiti per la diffusione televisiva;

- Produzione:
. SCRIPT (Support for Creative Independent Production Talent): un fondo che concede prestiti a copertura dei costi di stesura delle sceneggiature e di adattamento della preproduzione di film di fiction;
. il Media Investment Club: riunisce imprese industriali, gruppi di comunicazione e organizzazioni finanziarie allo scopo di promuovere l'industria dell'audiovisivo in settori chiave (informazione grafica, televisione digitale, interattività e televisione ad alta definizione);
. Associazione europea del film di animazione - CARTOON (European Association of Animated Film - CARTOON): riunisce la maggior parte dei professionisti del settore dell'animazione;
. audiovisivo nelle regioni: progetto eseguito congiuntamente con i Fondi strutturali al fine di avviare le reti di scambio e di cooperazione a beneficio delle cosiddette regioni "svantaggiate";

- Formazione:
. imprenditori dell'Audiovisivo europeo (European Audiovisual entrepreneurs - EAVE): un gruppo di istituzioni nel settore della formazione, società di produzione, organizzazioni televisive e autorità pubbliche nel settore dell'audiovisivo che organizza cicli di formazione tesi ad aiutare i giovani produttori indipendenti nel controllo delle metodologie di gestione;

- Investimenti finanziari:
. Media Venture: un fondo a capitale di rischio, inaugurato agli inizi del 1990, che investe essenzialmente in film e serie televisive in possesso di buon potenziale commerciale.

Attuazione

La Commissione, assistita da un comitato consultivo, era responsabile dell'attuazione del programma mediante azioni di sostegno e incentivi.

Nel 1990, dopo la valutazione dei progetti in corso, ha presentato al Consiglio una proposta che definiva una politica per l'industria audiovisiva.