Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

ECSC-STEELRES 7C

Finanziamento del programma

EUR 107,9 million
Ridurre i costi e aumentare il risparmio energetico nella produzione, nel trattamento e nella fabbricazione dell'acciaio, aumentare la produttività, migliorare la qualità del prodotto nei suoi vari aspetti, migliorare le prestazioni in servizio del prodotto e ampliare la gamma delle utilizzazioni possibili.

Riassunto

Ai sensi dell'articolo 55 del Trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA) la Commissione delle Comunità europee deve incoraggiare le ricerche tecniche ed economiche riguardanti la produzione e l'incremento del consumo di acciaio. La politica di ricerca in cooperazione è in armonia con gli obiettivi generali acciaio periodicamente definiti dalla Commissione conformemente all'articolo 46 del Trattato CECA e relativi alla domanda futura di acciaio, alla capacità di produzione necessaria, agli opportuni interventi di ammodernamento e alle tendenze in merito all'utilizzazione del materiale grezzo. La ricerca è sostenuta da fondi provenienti dalle imposizioni sulla produzione di carbone e di acciaio previste all'articolo 49 del Trattato CECA.

L'importo complessivo del sostegno finanziario concesso alla ricerca tecnica sull'acciaio dall'inizio del programma nel 1955 fino al 1980 è stato di circa 180 milioni di unità di conto europee (UCE), vale a dire il 60% dei costi complessivi della ricerca effettuata.

Gli orientamenti a medio termine del programma (1981-1985) sono stati preparati in collaborazione con esperti dei settori della produzione e dell'impiego dell'acciaio dell'industria siderurgica e degli stabilimenti di ricerca sull'acciaio della Comunità, con l'intento di superare la grave crisi del settore siderurgico registrata nel 1973/1974 a seguito della crisi petrolifera e dei mutamenti intervenuti nella situazione mondiale della produzione siderurgica.

Nel 1983 è stato varato dalla Commissione un programma complementare di progetti pilota e/o dimostrativi nel settore dell'industria siderurgica (Gazzetta ufficiale n. C 81 del 24.3.1983).

Suddivisione

Due settori principali:

- Produzione e trattamento:
la ricerca è stata mirata a ridurre i costi operativi e di investimento, nonché ad ottimizzare la qualità dell'acciaio; è stata anche studiata la possibilità di sviluppare a lungo termine tecniche di produzione alternative.
. Materie prime e conservazione dell'energia, sostituzione e diversificazione;
. ulteriore organizzazione e controllo delle attuali operazioni di produzione, ammodernamento degli impianti e dell'apparecchiatura esistenti;
. miglioramento e ampliamento della colata continua;
. sviluppo di nuove tecniche di trattamento e di metodi di produzione;
. preparazione e riduzione dei minerali;
. produzione di acciaio;
. produzione di acciaio secondaria (metallurgia di colata);
. processi di colata e di solidificazione (particolarmente la colata continua);
. tecnologia dei laminatoi e altri processi di deformazione (a caldo e a freddo), qualità dei prodotti;
. tecniche di misurazione e di controllo;

- Caratteristiche e impiego:
riguardava lo sviluppo di prodotti qualitativamente superiori a costi inferiori nella produzione e fabbricazione; riguardava inoltre lo sviluppo di prodotti nuovi e più sofisticati per le nuove applicazioni di mercato, con conseguente aumento della domanda di acciaio.
. La conoscenza accurata e scientifica delle caratteristiche dell'acciaio e il loro sviluppo;
. lo sfruttamento degli acciai per far fronte alle nuove applicazioni sulla base di una analisi dei vari sistemi di engineering;
. i dati sulle caratteristiche tecnologiche;
. l'applicazione delle attuali conoscenze sul comportamento degli acciai;
. acciai da costruzione, di lega e speciali;
. tecniche di giuntura e di fabbricazione e proprietà relative (soprattutto saldatura);
. corrosione, protezione superficiale e trattamento superficiale;
. resistenza, resilienza e idoneità alla formatura degli acciai;
. tipi e meccanismi di frattura;
. impiego degli acciai nella costruzione e nell'engineering;
. controllo di qualità e sistemi di valutazione per elementi fabbricati e strutture.

Attuazione

L'assistenza finanziaria ai singoli progetti di ricerca era concessa dalla Commissione con il parere conforme del Consiglio e previa consultazione del comitato consultivo CECA, composto di rappresentanti dell'industria carbosiderurgica di ciascuno Stato membro. La Commissione partecipava di norma al finanziamento dei progetti per il 60% delle spese totali previste. Aveva facoltà di presentare richiesta di sovvenzione qualsiasi impresa, istituto di ricerca o persona fisica che desiderasse effettuare ricerche riguardanti i settori descritti negli orientamenti a medio termine per la ricerca tecnica carbone (1981-1985). Non era indispensabile che il richiedente fosse in rapporto diretto con l'industria carbosiderurgica. Le richieste di sovvenzione dovevano essere presentate entro il 1° settembre di ciascun anno per avere efficacia l'anno seguente. Le procedure da seguire per richiedere gli aiuti, i termini e le condizioni dell'aiuto nonché gli obblighi concernenti la diffusione dei risultati della ricerca erano specificati in comunicazioni della Commissione (Gazzetta ufficiale n. C 139 del 12.11.1974 e Gazzetta ufficiale n. C 159 del 24.6.1982).
Numero di registrazione: 166 / Ultimo aggiornamento: 1995-11-27