Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

PRE-CLIMAT 2C

Finanziamento del programma

EUR 8 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 12 del 1980-01-17

Riferimento legislativo

80/27/CEE del 1979-12-18
Promuovere una migliore conoscenza del meccanismo e del comportamento del clima attraverso lo studio dei dati climatici passati e lo sviluppo di modelli climatici, ai fini di valutare l'impatto del cambiamento climatico sulle risorse europee nonché il contributo dell'inquinamento chimico dell'atmosfera all'instabilità climatica.

Riassunto

Con decisione del Consiglio 80/27/CEE si adottava il primo programma di R&S della Comunità nel settore della climatologia, inizialmente per il periodo 1980-1984. La decisione è stata però successivamente abroigata a far data dal 1° gennaio 1981 per decisione del Consiglio 81/213/CEE del 3 marzo 1981, con cui veniva adottato un programma settoriale di ricerca e sviluppo nel settore dell'ambiente (protezione ambientale e climatologia) per il periodo 1981-1985. La ricerca in materia di climatologia è pertanto proseguita come sottoprogramm inserito nel quadro del nuovo programma settoriale.

Suddivisione

Due aree di ricerca:
- comprensione del clima:
. ricostruzione dei climi del passato (esame ed analisi delle registrazioni naturali nonché di osservazioni ed altre registrazioni storiche);
. modellatura e previsione del clima (indagini volte a migliorare modelli in grado di simulare il clima e di valutare le possibilità di prevedere il clima in periodi e spazi che presentino un interesse per la Comunità;

- interazioni uomo-clima:
. variabilità del clima e risorse europee (impatto sulle risorse agricole ed idriche, valutazione dei rischi climatici, effetti sulle esigenze, l'uso e la produzione dell'energia);
. influenza dell'uomo sul clima (inquinamento atmosferico chimico, con particolare riferimento all'accumulo di diossido di carbonio, fughe di energia);

- due attività di servizi:
. studi interdisciplinari per l'analisi, la valutazione e l'applicazione dei risultati della ricerca climatica in materia di interazione uomo-clima;
. Inventario, coordinamento ed arricchimento delle serie di dati climatici disponibili in Europa.

Attuazione

La responsabilità dell'attuazione del programma attraverso la stipula di contratti spettava alla Commissione, assistita dal comitato consultivo in materia di gestione dei programmi (CCMGP).

Ai sensi dell'articolo 228 del Trattato la Commissione era autorizzata a stipulare accordi con i paesi terzi, in particolare quelli implicati in una collaborazione europea nel settore della ricerca scientifica e tecnica (COST), nell'intento di associarli al programma in tutto o in parte.

Argomenti

Meteorologia
Numero di registrazione: 16 / Ultimo aggiornamento: 1990-03-26