Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma (CEE) relativo ad un contributo finanziario a favore del Portogallo per un programma specifico di sviluppo industriale (PEDIP), 1988-1993

Finanziamento del programma

EUR 500 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 185 del 1988-07-15

Riferimento legislativo

2053/88/CEE del 1988-06-24
Contribuire all'ammodernamento dell'industria portoghese tramite un pacchetto di provvedimenti, anche di formazione professionale, intesi a raggiungere gli obiettivi di coesione economica e sociale della Comunità.

Riassunto

Il programma traduce in pratica la dichiarazione della Comunità economica europea relativa all'adattamento ed all'ammodernamento dell'economia portoghese allegata all'Atto di adesione della Spagna e del Portogallo alla Comunità europea.

Nell'ottobre 1987 la Commissione, insieme con i rappresentanti del governo portoghese, ha definito il quadro generale per un programma specifico, proponendovi la concessione di un aiuto comunitario.

il Consiglio europeo tenutosi nei giorni 12 e 13 febbraio 1988 ha riconosciuto il principio di assegnare, oltre agli interventi dei Fondi strutturali, risorse di bilancio supplementari (a concorrenza di 500 MECU per cinque anni). Dette risorse integrano i 400 MECU del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ed i 100 MECU del Fondo sociale europeo (FSE) già concessi dalla Commissione al Portogallo nell'ottobre 1987 per migliorare la competitività del settore industriale. Gli stanziamenti complessivi per il programma sono completati da prestiti della Banca europea degli investimenti (BEI) e del nuovo strumento comunitario (NSC), per un totale di 1 miliardo di ECU per i cinque anni del programma.

Suddivisione

Quattro aree prioritarie:

- accelerare il rafforzamento delle infrastrutture di base a favore dell'industria:
. infrastruttura tecnica e di base:
il FESR finanzia l'infrastruttura industriale di base per sciogliere i nodi che si frappongono allo sviluppo industriale, considerando le priorità di destinazione del suolo del Portogallo;

- rafforzare le basi di formazione professionale iniziale e permanente per le professioni industriali:
. formazione professionale:
finanziamento delle azioni che non hanno i requisiti per ottenere contributi del Fondo sociale europeo (FSE);

-finanziare gli investimenti produttivi:
sostegno a progetti in settori tecnologicamente progrediti che hanno una funzione particolare nello sviluppo dell'industria portoghese, promuovendo in tal modo taluni obiettivi, quali: maggiore capitale investito, sfruttamento più razionale delle risorse naturali del paese, sviluppo di settori industriali che presentano un potenziale di crescita, tecnologia dell'informazione ed elettronica;
. ingegneria finanziaria:
creazione di un fondo di garanzia per le PMI, di due società di capitale di rischio e di un sistema di mutua garanzia per aiutare le PMI nell'accesso ai prestiti bancari;

- incrementare la produttività:
. incrementare la produttività:
definizione di una serie di provvedimenti volti a facilitare e ad aumentare l'accesso delle imprese a servizi che consentano loro di accrescere la propria produttività;
. qualità e progettazione:
permettere al Portogallo di ottenere i dispositivi che gli consentano di applicare le norme comunitarie nel campo della normalizzazione e della certificazione nella corsa alla realizzazione del mercato interno;
. pubblicità, attuazione e controllo:
attuazione degli investimenti necessari per la realizzazione dei programmi (studi preparatori, misure di appoggio e sistemi di controllo), lancio di una campagna d'informazione destinata alle imprese, ai lavoratori ed al pubblico in maniera da dare al programma la massima pubblicità su scala nazionale.

Attuazione

La Commissione, assistita da un comitato di carattere consultivo composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduto dal rappresentante della Commissione, è incaricata dell'attuazione del programma.

Il contributo finanziario comunitario viene realizzato, oltre che con l'intervento dei Fondi strutturali, con risorse supplementari pari a un importo medio di 100 MECU all'anno (prezzi 1988) durante gli esercizi 1988 - 1992.

La Repubblica portoghese presenta alla Commissione richieste miranti ad ottenere il sostegno finanziario per i provvedimenti predetti. Il tasso di finanziamento comunitario delle azioni selezionate mediante risorse di bilancio non deve superare il 75% del costo globale del provvedimento, a prescindere dalla forma dei contributi finanziari. Gli studi preliminari, le azioni pilota e le misure di assistenza tecnica intrapresi su iniziativa della Commissione possono essere finanziati dalla Comunità a concorrenza del 100% del costo totale. Le misure oggetto di un finanziamento a norma del presente regolamento debbono essere conformi alle disposizioni dei trattati e degli atti emanati in virtù dei medesimi, nonché agli obiettivi delle politiche comunitarie, in particolare per quanto riguarda le norme sulla concorrenza, la stipulazione dei pubblici appalti e la tutela dell'ambiente.

La Commissione è tenuta costantemente informata circa l'esecuzione dei provvedimenti che beneficiano del contributo comunitario nel quadro del programma. La Repubblica portoghese adotta tutti i provvedimenti necessari per agevolare i controlli effettuati dalla Commissione sul programma. Detti controlli possono assumere la forma di indagini o di verifiche in loco.

Ogni anno la Commissione fissa i propri orientamenti generali per l'attuazione dei provvedimenti, che vengono pubblicati sulla Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. La Commissione presenta al Parlamento europeo ed al Consiglio una relazione sull'esecuzione del regolamento anteriormente al 1° giugno 1990 per il periodo trascorso ed una relazione finale sul programma al più tardi alla fine del 1993. Dette relazioni vertono in particolare su tutte le iniziative di sviluppo intraprese, ne riferiscono le spese sostenute e ne valutano gli effetti.
Numero di registrazione: 181 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05