Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Quarto programma di ricerca (CECA) "Lotta tecnica contro gli effetti nocivi e molesti nei posti di lavoro e nelle vicinanze degli impianti siderurgici" (1979-1983)

Programma precedente

ECSC-WORKENV 3C

Programma successivo

ECSC-WORKENV 5C

Finanziamento del programma

EUR 15 million
Migliorare le condizioni e gli ambienti di lavoro nelle industrie siderurgiche e ottemperare alle prescrizioni ufficiali concernenti tali condizioni mantenendo al contempo la competitività dell'industria, salvaguardando in tal modo i posti di lavoro, nonché risparmiare materie prime ed energia.

Riassunto

Ai sensi dell'articolo 55 del Trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA), la Commissione deve incoraggiare le ricerche tecniche ed economiche concernenti la produzione e l'incremento del consumo del carbone e dell'acciaio e parimenti la sicurezza del lavoro nelle industrie carbosiderurgiche. I fondi per tali sovvenzioni provengono dalle imposizioni sulla produzione carbosiderurgica previste all'articolo 49 del Trattato CECA.

Mentre i primi progetti relativi alla lotta tecnica agli inquinamenti nell'industria siderurgica hanno affrontato principalmente il problema dell'inquinamento atmosferico, il terzo programma (1974-1978) ha esteso il proprio campo d'azione per comprendere i problemi connessi con il trattamento delle scorie e delle acque residue. Il quarto programma (1979-1983) ha proseguito le ricerche in questi stessi settori ma ne ha ampliato ancora di più l'ambito per comprendere inquinamento acustico, impatto ambientale nonché salute e sicurezza nel luogo di lavoro. Si è tenuto inoltre conto degli obiettivi generali che l'industria siderurgica fissa periodicamente conformemente al Trattato CECA.

Informazioni particolareggiate in merito alla realizzazione del quarto programma sono state pubblicate nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee (n. C 147 del 13.6.1979).

Suddivisione

- Cokerie:
migliorare gli impianti esistenti, con particolare attenzione alla riduzione delle emissioni di inquinanti e al trattamento delle acque di scarico;
- Agglomerazione dei minerali:
ridurre le emissioni di inquinanti dagli impianti di sinterizzazione;
Altiforni:
ridurre le emissioni secondarie di polveri all'atto della colata, diminuire il livello di rumore legato all'inversione dei cowpers, al caricamento degli altiforni e allo scarico di pressione, migliorare la gestione di acqua, polveri, fanghi e scorie;
- Acciaierie:
rivolgere particolare attenzione a procedimenti di lavorazione come la desolforazione della ghisa, condurre ulteriori attività per la riduzione dell'emissione di rumore dei forni ad arco nonché aumentare la percentuale utilizzabile delle scorie provenienti dalle acciaierie;
- Laminatoi:
ridurre le fonti comuni di inquinamento associate ai forni di riscaldo, agli impianti di sfiammatura, di rifinitura e di decapaggio, nonché altre fonti secondarie come per esempio la nebbia d'olio;
- Misura degli inquinamenti:
sviluppare procedimenti di misurazione a registrazione continua, adattare metodi esistenti alle esigenze specifiche dell'industria siderurgica e armonizzare i procedimenti di misura allo scopo di ottenere la comparabilità dei risultati.

Attuazione

La Commissione era responsabile dell'attuazione del programma ed era assistita da tre comitati consultivi: il comitato di ricerca, il comitato dei produttori e lavoratori per la sicurezza e la medicina del lavoro nonché il comitato degli esperti governativi.

I progetti, della durata di due e a volte tre anni, di norma sono stati realizzati da istituti di ricerca nelle industrie carbosiderurgiche. L'aiuto finanziario accordato dalla Comunità non superava in genere il 75% dei costi diretti dei progetti. Particolari in merito ai progetti e alle sintesi delle relazioni finali sono stati pubblicati in EuroAbstracts. Era inoltre possibile richiedere alla Commissione le relazioni finali complete.
Numero di registrazione: 211 / Ultimo aggiornamento: 1996-07-18