Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Quarto programma CECA di ricerche mediche: "Ripercussioni sulla salute dei lavoratori di nocività professionali e disagi fisici sui luoghi di lavoro, 1982-1986"

Programma successivo

ECSC-MEDRES 5C

Finanziamento del programma

EUR 9 million
Estendere la ricerca sperimentale ed epidemiologica a tutti gli agenti nocivi dell'ambiente di lavoro e ai fattori soggettivi di sensibilità mediante indagini epidemiologiche in cui si terrà conto, oltre che degli agenti già individuati e quantificati, anche dei fattori fisici, chimici e climatici complessi che possono agire in sinergia per concludersi in effetti non omogenei, secondo la ricettività e la reazione individuali; attenzione particolare dovrà essere accordata alle affezioni cancerose, e soprattutto alla loro individuazione precoce, procedendo a ricerche sul fattore cancerogeno degli inquinanti atmosferici nelle industrie della CECA e tenendo conto di tutti i fattori inquinanti e climatici associati.

Riassunto

Ai sensi dell'articolo 55 del Trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA), la Commissione deve incoraggiare le ricerche tecniche ed economiche concernenti la sicurezza del lavoro nelle industrie carbosiderurgiche. I fondi per tali sovvenzioni provengono dalle imposizioni sulla produzione carbosiderurgica previste all'articolo 49 del Trattato CECA.

Il quarto programma CECA di ricerche mediche è stato una naturale continuazione dei programmi precedenti che risalgono al 1956. Un primo programma di ricerche sulla silicosi e la pneumoconiosi dei minatori (nelle miniere di carbone) ha permesso una conoscenza più approfondita della patogenesi, degli aspetti radiologici, delle complicazioni e della ripercussione funzionale di tali affezioni. Il secondo programma ha rivolto l'attenzione verso la bronchite cronica e l'enfisema, che possono accompagnare la pneumoconiosi o esserne indipendenti. Il terzo programma si è occupato sia delle pneumoconiosi che della bronchite cronica e dell'enfisema. Il quarto programma, facendo seguito ai programmi precedenti, ha esteso il proprio campo d'azione per tener conto di tutte le nocività professionali e disagi fisici nelle industrie CECA, nonché di qualsiasi altro fattore dipendente dalle nuove tecniche di produzione, trasformazione e uso dei prodotti di tali industrie. Uno dei risultati più significativi del programma è stato l'aggiornamento del questionario CECA, elaborato nel 1967, sulla bronchite e l'enfisema polmonare.

Suddivisione

- Ricerche riguardanti la salute e le condizioni di lavoro dei lavoratori delle miniere di carbone e di ferro, delle cokerie e dell'industria siderurgica:
. meccanismi biologici, ivi compresi i fattori individuali, responsabili dell'insorgenza e dello sviluppo dell'enfisema e della bronchite cronica;
. normalizzazione e applicazione sui posti di lavoro di test di diagnostica precoce della bronchite cronica e dell'enfisema;
. valutazione delle tecniche e dei risultati delle varie misure profilattiche e terapeutiche su persone affette da patologie respiratorie allo stadio iniziale;
. valutazione dei risultati delle prove funzionali a riposo e sotto sforzo per la definizione della capacità di lavoro dei lavoratori;
. ricerche propedeutiche sulle malattie cardiovascolari che colpiscono la manodopera industriale, sulle malattie della pelle e sulle malattie della colonna vertebrale;

- Ricerche che interessano in particolare i lavoratori dell'industria siderurgica e delle cokerie:
. ricerche epidemiologiche sulle principali cause di morbilità e di mortalità nell'industria siderurgica e nelle cokerie;
. studio e prevenzione dei rischi specifici che rappresentano certe operazioni proprie dell'industria siderurgica e delle cokerie per la sanità, compreso il cancro broncopolmonare;
. identificazione dei rischi collegati a sostanze potenzialmente nocive, come nichel, cromo e altre materie utilizzate nelle leghe;

- Ricerche che riguardano in particolare i lavoratori delle miniere di carbone e di ferro:
. eziologia dell'insufficienza respiratoria responsabile di invalidità;
. ricerche epidemiologiche sulle principali cause di morbilità e di mortalità nei lavoratori delle miniere di carbone e di ferro e relativi rapporti con le condizioni di lavoro (gas, fumi, temperatura, umidità, correnti d'aria, ecc.);
. rispettivi ruoli della silice, delle altre polveri e dei cofattori esogeni ed endogeni nella comparsa e nello sviluppo anormalmente rapidi di pneumoconiosi semplici e di pneumoconiosi massicce progressive;
. convalida su base comunitaria della classificazione internazionale delle radiografie delle pneumoconiosi stabilita a livello OIL.

Attuazione

La Commissione era responsabile della realizzazione del programma, assistita dal comitato scientifico, dal comitato di esperti governativi e da quello dei produttori e dei lavoratori per la sicurezza industriale e la medicina del lavoro. Durante la realizzazione, i gruppi di lavoro presieduti dai servizi della Commissione con l'assistenza del comitato scientifico, si riunivano con ritmo regolare e hanno proceduto alla divulgazione negli ambienti scientifici e professionali dei risultati parziali della ricerca. I vari istituti di ricerca che hanno ottenuto aiuti finanziari dalla Comunità, durante lo svolgimento del programma dovevano trasmettere alla Commissione delle comunità europee e al comitato scientifico i risultati delle ricerche effettuate, al fine di divulgarle in ordine alla loro trasposizione nella pratica. Il contributo della Comunità rappresentava solo una parte del costo totale dei progetti; la parte rimanente era a carico dei beneficiari.

Argomenti

Medicina e sanità
Numero di registrazione: 213 / Ultimo aggiornamento: 1995-11-27