Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma precedente

ECSC-COALRES 3C

Programma successivo

ECSC-COALRES 5C

Finanziamento del programma

EUR 90,5 million
Migliorare i risultati della coltivazione e aumentare la produzione, tenendo conto della diversificazione dei giacimenti; migliorare la valorizzazione e l'utilizzazione dei prodotti e dei sottoprodotti delle miniere di carbone; migliorare le condizioni di lavoro e di sicurezza nonché la protezione dell'ambiente.

Riassunto

Ai sensi dell'articolo 55 del Trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA), la Commissione deve incoraggiare le ricerche tecniche ed economiche concernenti la produzione e l'incremento del consumo del carbone. L'assistenza finanziaria della Comunità è stata concessa a tale scopo sin dal 1958 mentre gli orientamenti a medio termine sono stati formulati periodicamente a partire dal 1967. I fondi per tali sovvenzioni provengono dalle imposizioni sulla produzione carbosiderurgica previste all'articolo 49 del Trattato CECA. Tra il 1958 e il 1980 sono state concesse alla ricerca tecnica carbone sovvenzioni per circa 160 milioni di unità di conto europee (UCE), corrispondenti in media al 60% del costo complessivo dei progetti sostenuti.

Questi nuovi orientamenti a medio termine per la ricerca tecnica carbone (Gazzetta ufficiale n. C 94 del 17.4.1980) sono stati definiti in collaborazione con il comitato per la ricerca sul carbone, composto di rappresentanti dei produttori di carbone, degli istituti di ricerca carboniera, delle università e dei sindacati della Comunità. Lo scopo di tali orientamenti era di facilitare la selezione e la scelta dei progetti, di coordinare e armonizzare le ricerche e di orientare gli sforzi verso risultati concreti.

Bisogna sottolineare il fatto che i progetti pilota e di dimostrazione nel campo della liquefazione e gassificazione dei combustibili solidi sono stati finanziati distintamente dai progetti di ricerca tecnica carboniera, nel quadro del programma CEE di dimostrazione nel settore dell'energia, secondo il regolamento (CEE) n. 1302/78 del Consiglio.

Suddivisione

- Tecnica mineraria:
. Lavori preparatori:
scavo con esplosivi; macchine di tracciamento ad attacco parziale; macchine di tracciamento ad attacco totale; organizzazione dei lavori di escavazione; nuovi processi di frantumazione delle rocce; trivellazioni; trivellazioni di grandi dimensioni;
. Studi sul grisou, controllo della ventilazione e microclima in miniera;
. Pressione dei terreni e armature di sostegno;
. Tecnica e processi di coltivazione:
migliore sfruttamento dei giacimenti; tecniche moderne di coltivazione e processi nei cantieri ad alto rendimento; estremità del cantiere;
. Servizi generali in sotterraneo:
trasporto dei prodotti; trasporto di materiale; trasporto del personale; trasporto nei pozzi; lavori di manutenzione; approvvigionamento energetico;
. Tecniche moderne di gestione:
ricognizione preventiva dei giacimenti; telecomando, telecontrollo, automazione; programmazione e gestione delle operazioni;

- Valorizzazione dei prodotti:
. Preparazione meccanica del carbone e trasporto;
. Cokefazione del carbone;
. Combustione del carbone e nuove tecniche di utilizzazione del carbone;
. Chimica e fisica del carbone - sviluppo di processi.

Attuazione

L'assistenza finanziaria ai singoli progetti di ricerca era concessa dalla Commissione con il parere conforme del Consiglio e previa consultazione del comitato consultivo CECA, composto di rappresentanti dell'industria carbosiderurgica di ciascuno Stato membro. La Commissione partecipava di norma al finanziamento dei progetti per il 60% delle spese totali previste. Aveva facoltà di presentare richieste di sovvenzioni qualsiasi impresa, istituto di ricerca o persona fisica che desiderasse effettuare ricerche riguardanti i settori descritti negli orientamenti a medio termine per la ricerca tecnica carbone (1981-1985). Le richieste di sovvenzione dovevano essere presentate entro il 1° settembre di ciascun anno per avere efficacia l'anno seguente. Le procedure da seguire per richiedere gli aiuti, i termini e le condizioni dell'aiuto nonché gli obblighi concernenti la diffusione dei risultati della ricerca erano specificati in comunicazioni della Commissione (Gazzetta ufficiale n. C 139 del 12.11.1974 e Gazzetta ufficiale n. C 159 del 24.6.1982).