Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma precedente

JRC-REACTSAFE 1C

Programma successivo

JRC-REACTSAFE 3C

Finanziamento del programma

EUR 77,2 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 200 del 1977-08-08

Riferimento legislativo

77/488/CEE, Euratom del 1977-07-18
Perfezionare la metodologia inerente alla metodologia della sicurezza, migliorare l'applicazione di tale metodologia e confermare, mediante esperimenti pratici, le sue ipotesi e conclusioni.

Riassunto

Il secondo programma pluriennale sulla sicurezza dei reattori è stato elaborato conformemente alla risoluzione del Consiglio del 17 dicembre 1970 relativa alle modalità di adozione dei programmi di ricerca e d'insegnamento (Gazzetta ufficiale n. L 16 del 20.1.1971). Adottato inizialmente per un periodo di quattro anni (1977-1980), il programma è stato prorogato per un ulteriore periodo di quattro anni a partire dal 1° gennaio 1980 e i fondi inutilizzati sono stati assegnati al nuovo programma.

Le ricerche in questo settore rappresentavano il maggiore programma del CCR, incidendo per il 25% sullo sforzo complessivo di ricerca del CCR. Tale fatto rifletteva la priorità stabilita dalla Comunità per la ricerca nel settore della sicurezza dei reattori nucleari.

Al fine di trarre vantaggio da un più ampio scambio di esperienze, questo settore di attività è stato sempre più integrato in sforzi a livello internazionale. Il programma era destinato a dare piena efficacia ai vantaggi derivanti dalla concentrazione delle attività in installazioni di ricerca nucleari di grandi dimensioni.

Suddivisione

Sei progetti:

- Valutazione della sicurezza e dei rischi;

- Studi fuori pila e in pila di incidenti con perdita di refrigerante, nei reattori ad acqua leggera;

- Comportamento termoidraulico delle sottounità di combustibili dei reattori veloci a metallo liquido autofertilizzanti;

- Interazioni fra refrigerante e combustibile e fusione del nocciolo;

- Carico dinamico delle strutture e risposta;

- Prevenzione dei guasti strutturali dei reattori.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio di amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), era responsabile dell'attuazione del presente programma. Le attività di ricerca sono state eseguite presso il sito di Ispra.
Numero di registrazione: 254 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05