Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma comunitario (CEE) nel campo dell'analisi strategica, della previsione e della valutazione in materia di ricerca e di tecnologia (MONITOR) - Analisi strategica e di impatto (SAST) -, 1989-1993

Programma quadro

FP2-FRAMEWORK 2C

Finanziamento del programma

EUR 3,1 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 200 del 1989-07-13

Riferimento legislativo

89/414/EEC del 1989-06-20
Al fine di mostrare le opzioni disponibili per la politica su scienza e tecnologia della Commissione e le interazioni con le altre politiche, nonché il modo in cui i diversi attori interessati (industriali, alcune autorità pubbliche locali, Stati membri e non membri, gruppi sociali, ecc.) si pongono di fronte alle opzioni.

Riassunto

Parte del secondo programma quadro per ricerca e sviluppo tecnologico (1987-1991) in seno alla sottoattività 8.3: "previsione e valutazione e altre misure di sostegno, comprese statistiche", SAST è uno dei tre componenti del programma MONITOR, unitamente a SPEAR (Programma di supporto per la valutazione delle attività nel campo della ricerca) e FAST III (Previsione e valutazione in scienza e tecnologia).

Il ruolo della SAST è quello di valutare e chiarire gli orientamenti considerati o presentati come di vitale importanza per la Comunità nel campo della scienza e della tecnologia. Riguarda, nel contesto di un problema particolare, l'individuazione delle opzioni esistenti e la formulazione di raccomandazioni precise per l'azione da intraprendere. Da questa prospettiva, SAST esamina ciascuna questione sollevata dai quattro diversi angoli: i limite e le opportunità di natura scientifica e tecnica, il contesto economico e sociale e le implicazioni, le diverse politiche comunitarie coinvolte ed i pareri delle parti interessate.

Gli oggetti delle analisi SAST possono essere estrapolate da qualunque campo o sottocampo entro l'intero spettro di scienze e tecnologie. Alcuni studi sono concentrati sui benefici economici da derivare dall'industria, mentre altri cercano di coprire ampie considerazioni sociali quali l'impatto sulla qualità della vita, disparità tra i paesi della Comunità, sanità e ambiente.

La scelta degli argomenti è fatta sulla base di una consultazione estesa dei potenziali clienti/beneficiari del lavoro SAST: gestori del programma di R&S comunitario, servizi della Commissione con interesse generale nello sviluppo di S/T, Comunità o comitati nazionali associati con la scienza e la tecnologia europea. Tra le diverse preoccupazioni o questioni espresse, viene effettuata una selezione di argomenti, in consultazione con il comitato per il programma MONITOR. La scelta delle priorità è principalmente regolata dalle necessità della Comunità e dalla relazione della materia per la cooperazione europea in materia di scienze e tecnologia.

Suddivisione

Tre attività principali:

- preparazione di relazioni sulle prospettive per lo sviluppo e sulle forze e debolezze della Comunità europea, di un gruppo di paesi nella Comunità, in particolare relativamente a strutture di R&S, un settore ad alta tecnologia, un campo scientifico o in relazione a significativi cambiamenti nelle politiche in materia di scienze e tecnologia degli altri paesi, in particolare di quelli al di fuori della Comunità;
realizzazione di valutazioni in merito allo stadio di sviluppo di una tecnologia e della sua futura evoluzione, limiti all'innovamento, impatto industriale e socio-economico in seno alla Comunità (per settore, per regione, ecc.), requisiti in termini di R&S e finanziamento di investimenti, ecc.;
- preparazione di relazioni di analisi strategiche (pratiche strategiche) che fanno luce, per un determinato problema, sulle alternative aperte alla Comunità europea e propongono precisi orientamenti di azione.

Attuazione

La Commissione, assistita da un Comitato consultivo composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduti dal rappresentante della Commissione, è responsabile dell'attuazione del programma.

Le attività SAST sono messe in atto, inter alia, tramite il coinvolgimento di centri di ricerca o gruppi di ricerca dai paesi della Comunità specializzati nelle analisi strategiche e di impatto e organizzando workshop, seminari, ecc. Inoltre, si provvede alla trasferta degli scienziati visitatori dalle istituzioni nazionali e dai governi per prendere parte alle diverse attività e per la divulgazione delle conoscenze e dei risultati ottenuti tramite le pubblicazioni di ricerca, annotazioni, l'organizzazione di "giornate MONITOR" nazionali e altre attività pubblicitarie.

Le attività sono messe in atto principalmente da contratti per studi e servizi da realizzare per conto della Commissione. Di norma, ove appropriato, i contratti vengono assegnati sulla base dei bandi di gara e delle gare di appalto (ristrette o pubbliche) pubblicate nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. Il contributo finanziario della Comunità può coprire fino al 100% delle spese. I contratti avviati dalla Commissione regolamentano i diritti e gli obblighi di ciascuna parte, compresi i metodi di divulgazione, protezione e sfruttamento dei risultati della ricerca.

La Commissione è autorizzata a negoziare accordi con Stati non membri e organizzazioni internazionali, allo scopo di associarli completamente o parzialmente al programma. Questo vale in particolare per quei paesi che partecipano alla cooperazione europea nel campo della ricerca scientifica e tecnica (COST) e per quelli che hanno concluso accordi quadro per la cooperazione scientifica e tecnica con la Comunità. Laddove esistono accordi quadro, le organizzazioni e le imprese di questi paesi possono, sulla base del mutuo vantaggio, diventare partner di un progetto intrapreso in seno al programma.

Nel corso del terzo anno di attuazione, la Commissione deve fare un esame del programma e sottoporre una relazione al Parlamento europeo e al Consiglio. Agli stessi enti, dovrà essere sottoposta anche la valutazione finale dei risultati raggiunti a conclusione del programma.
Numero di registrazione: 271 / Ultimo aggiornamento: 1992-05-12