Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma precedente

OTH-STAT 1C

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 219 del 1993-08-28

Riferimento legislativo

93/464/CEE del 1993-07-22
Prevedere un sistema statistico della Comunità che adempia i seguenti compiti: istituire un insieme di norme, metodi e strutture organizzative che concorrano alla produzione di statistiche comparabili, affidabili e pertinenti per l'intera Comunità; fornire alle istituzioni europee e ai governi degli Stati membri le informazioni necessarie all'attuazione, al controllo e alla valutazione delle politiche comunitarie; diffondere l'informazione statistica al pubblico europeo, alle imprese e al complesso degli operatori economici e sociali che partecipano al processo decisionale; contribuire a migliorare i sistemi statistici negli Stati membri e sostenerne la crescita nei paesi in via di sviluppo.

Riassunto

Gli obiettivi perseguiti dal sistema statistico della Comunità comportano le seguenti attività:
-sviluppare classificazioni, metodologie e definizioni comuni direttamente applicabili negli Stati membri, legittimate da un'apposita legislazione comunitaria;
- realizzare indagini statistiche comuni su basi metodologiche armonizzate;
- elaborare, analizzare e diffondere i risultati statistici comunitari, compresi i raffronti tra paese e paese e tra regione e regione;
- integrare il know-how comunitario nei programmi statistici degli Stati membri;
- promuovere la convergenza delle prassi nazionali sulla statistica, cominciando da iniziative di formazione comuni;
- sostenere lo sviluppo dei sistemi statistici dei paesi della Comunità ed extracomunitari sulla base di attività strutturali e di scambi di tecnologie e di esperienze tra Stati membri e con i paesi terzi.

Le principali attività previste nel campo dell'informazione statistica comunitaria comprendono: programmi statistici settoriali, collegamenti con altre attività realizzate nel quadro di accordi di cooperazione, nonché sviluppo delle tecnologie statistiche e delle risorse umane. Le azioni prioritarie riguarderanno i seguenti settori: il funzionamento del mercato unico; la politica sociale, la coesione economica e sociale e la protezione dei consumatori; l'Unione economica e monetaria; le relazioni tra la Comunità e il resto del mondo.

Oltre alle attività comuni con i sistemi statistici nazionali degli Stati membri, la cooperazione si estenderà ai sistemi statistici dei paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA) nel quadro dello Spazio economico europeo (SEE), e alle organizzazioni internazionali che operano nel campo della statistica come, in particolare, le Nazioni Unite e l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE).

Suddivisione

- Programmi settoriali per il funzionamento del mercato unico:
. programmi settoriali per la politica industriale, dei trasporti, dell'energia, della R&S e del turismo. Obiettivi statistici: norme; statistiche degli scambi di beni tra Stati membri; statistiche delle imprese (industria e servizi); statistiche dei trasporti; statistiche sulla ricerca e lo sviluppo tecnologico; statistiche dell'energia; statistiche del turismo;
. programmi settoriali per la gestione della politica agricola comune e la politica della pesca. Obiettivi statistici: statistiche dell'agricoltura (produzione agricola, prezzi e redditi agricoli, strutture agricole, industria agroalimentare, selvicoltura); statistiche della pesca;
. programmi settoriali per la politica dell'ambiente;

- Programmi settoriali per la politica sociale, la coesione economica e sociale e la tutela dei consumatori:
obiettivi statistici: statistiche dell'occupazione; statistiche sulle condizioni di vita e di lavoro e sulla protezione sociale); statistiche sull'educazione e la formazione professionale; statistiche sulla salute e la sicurezza; statistiche regionali e locali; statistiche per la tutela dei consumatori;

- Programmi settoriali per l'Unione economica e monetaria:
Obiettivi statistici: conti nazionali; statistiche del settore pubblico; statistiche della bilancia dei pagamenti; statistiche dei prezzi; indicatori del coordinamento della politica monetaria; statistiche dell'ECU; statistiche del commercio estero;

- Programmi settoriali per la Comunità e il resto del mondo:
obiettivi statistici: statistica e Spazio economico europeo; sviluppo dei sistemi statistici nei paesi in via di sviluppo; cooperazione con gli altri paesi terzi; coordinamento con le organizzazioni internazionali;

- Sviluppo delle tecnologie statistiche e delle risorse umane:
obiettivi statistici: diffusione statistica e informatica; formazione statistica; statistica come oggetto di ricerca.

Attuazione

Azioni statistiche specifiche saranno decise: dal Consiglio conformemente alle pertinenti disposizioni del Trattato; dalla Commissione qualora la durata dell'azione non sia superiore ai due anni e la raccolta dei dati riguardi dati amministrativi e statistici già disponibili o accessibili presso le autorità nazionali competenti, oppure dati che possono essere raccolti direttamente e i cui costi aggiuntivi a livello nazionale vengono sostenuti dalla Commissione; mediante accordo tra la Commissione e le autorità nazionali. La Commissione sarà assistita dal comitato del programma statistico e presenterà al comitato un progetto delle misure da adottare. Tali misure saranno adottate qualora siano conformi al parere del comitato. Le proposte al Consiglio e i progetti di misure da presentare al comitato indicheranno: i motivi che giustificano l'azione proposta; gli obiettivi precisi e quantificati dell'azione, nonché una valutazione dei risultati previsti; le modalità della realizzazione; il ruolo dei comitati specializzati; un'analisi del rapporto costo-efficacia; le raccomandazioni statistiche internazionali da rispettare nei settori trattati; le soluzioni che permettono di minimizzare l'onere delle risposte ai questionari statistici. L'attuazione, negli Stati membri, delle azioni statistiche specifiche spetta alle autorità statistiche nazionali.

Gli Stati membri trasmetteranno le informazioni statistiche all'Istituto statistico delle Comunità europee secondo le procedure stabilite per ciascuna specifica azione, conformemente alle disposizioni del regolamento (Euratom, CEE) n. 1588/90 del Consiglio, dell'11 giugno 1990, relativo alla trasmissione all'istituto statistico delle Comunità europee di dati statistici protetti dal segreto.

La Commissione esaminerà, nel corso del terzo anno di esecuzione del programma quadro, lo stato della sua realizzazione e valuterà, previa consultazione del comitato del programma statistico, il conseguimento o meno degli obiettivi e delle priorità del programma e presenterà, se del caso, proposte di modifica.
Numero di registrazione: 305 / Ultimo aggiornamento: 1998-03-30