Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Iniziativa comunitaria relativa alle reti di trasmissione e distribuzione dell'energia che gli Stati membri sono invitati a creare (REGEN), 1990-1993

Finanziamento del programma

EUR 300 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

C 326 del 1990-12-28

Riferimento legislativo

90/C326/05
Accelerare la creazione di infrastrutture di ricevimento e trasmissione del gas naturale nelle regioni periferiche ove queste non esistano attualmente, ed accelerare il completamento di reti comunitarie per la trasmissione e la distribuzione del gas ed eccezionalmente dell'elettricità al fine di garantire opportune interconnessioni tra le regioni periferiche ed il resto della Comunità.

Riassunto

In occasione della sua riunione del 12 dicembre 1990, la Commissione delle Comunità europee ha deciso di avviare un'iniziativa comunitaria (REGEN) a favore delle regioni in ritardo di sviluppo (regioni dell'obiettivo 1) e non adeguatamente dotate di infrastrutture energetiche. L'iniziativa dovrebbe contribuire a migliorare la competitività delle attività economiche, particolarmente dell'industria, nelle regioni interessate, consentendo loro di beneficiare appieno dalla creazione di un mercato interno dell'energia, contribuire a creare le condizioni per una gestione efficace ed una maggiore sicurezza dell'approvvigionamento energetico nella Comunità nel suo insieme e contribuire, ove le forniture di gas naturale vengano introdotte, ad una riduzione dell'inquinamento correlato all'utilizzo dell'energia.

Suddivisione

Cinque progetti:

- La creazione di strutture di ricevimento e reti di trasmissione per l'introduzione del gas naturale nelle regioni del Portogallo e della Grecia;

- La costituzione di un'interconnessione tra le reti di trasmissione del gas della Repubblica d'Irlanda e quelle del Regno Unito;

- L'inserimento dell'isola di Corsica in una possibile interconnessione futura tra le reti di trasmissione del gas nella terraferma italiana ed una rete di trasmissione da creare nell'isola di Sardegna;

- La costituzione di un'interconnessione tra i sistemi di trasmissione del gas in Portogallo e quelli in Spagna;

- La costituzione di un'interconnessione tra le reti di distribuzione dell'elettricità in Italia e quelle della Grecia.

Attuazione

La Commissione è responsabile per l'attuazione dell'iniziativa.

I progetti presentati nel quadro di questa iniziativa sono cofinanziati dallo Stato membro e dalla Comunità, mentre la Banca europea per gli investimenti e la Comunità europea del carbone e dell'acciaio hanno messo a disposizione dei prestiti. Il contributo della Comunità prende in considerazione, in modo particolare, la stima dei servizi della Commissione, in consultazione con la Banca europea per gli investimenti, il lavoro che verrà probabilmente svolto nel periodo tra il 1990 ed il 1993, ed i requisiti dei crediti di pagamento comunitari per l'assistenza nella preparazione del bilancio che ne deriva, ove pertinente, oltre a quelli già previsti nei quadri comunitari di sostegno, ed una valutazione dei piani finanziari di questi progetti, al fine di garantire il corretto equilibrio tra sovvenzioni e prestiti.

La Commissione mette a disposizione la propria assistenza tecnica come opportuno in relazione alla definizione, al finanziamento e all'attuazione dei progetti nel quadro dell'iniziativa. Le richieste presentate nell'ambito di questa iniziativa devono identificare chiaramente qualsiasi eventuale requisito di investimento complementare in altre sedi delle reti comunitarie di trasmissione e distribuzione dell'energia, necessario per il corretto funzionamento delle interconnessioni che si intendono stabilire nel periodo dal 1990 al 1993 o successivamente. L'assistenza della Comunità è condizionata dall'impegno adeguato assunto dalle autorità competenti che questi investimenti complementari verranno effettuati in modo tempestivo.