Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Iniziativa comunitaria nel settore delle nuove qualificazioni, delle nuove specializzazioni e delle nuove opportunità di lavoro (EUROFORM), 1990-1993

Finanziamento del programma

EUR 300 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

C 327 del 1990-12-29

Riferimento legislativo

90/C327/03 del 1990-12-18
Dare una dimensione comunitaria alle misure di formazione professionale e, in generale, alla promozione dell'occupazione, tramite lo sviluppo di azioni nazionali per le qualificazioni e le competenze professionali richieste e da fornire sul mercato del lavoro.

Riassunto

Il 18 dicembre 1990 la Commissione delle Comunità europee ha deciso di avviare un'iniziativa comunitaria nel settore delle nuove qualificazioni, delle nuove specializzazioni e delle nuove opportunità di lavoro indotte dalla realizzazione del mercato interno e dal cambiamento tecnologico, nello spirito dell'articolo 11 del regolamento (CEE) N° 4253/88.

L'obiettivo di EUROFORM tiene conto della necessità di promuovere la convergenza delle competenze professionali della Comunità, in particolare tra le regioni in ritardo di sviluppo e le altre regioni, in modo da facilitare la mobilità professionale e geografica dei lavoratori. Le azioni transnazionali comprendono scambi di programmi di formazione, formatori, persone in formazione o agenti di sviluppo dell'occupazione, al fine di ottenere un effetto moltiplicatore a livello comunitario. In questo contesto la Comunità rafforza inoltre programmi quali EUROTECNET, FORCE, LEDA ed ERGO, garantendone allo stesso tempo la coerenza con gli obiettivi dei Fondi strutturali. Nell'ambito della strategia globale a livello comunitario si provvede alla sinergia con PETRA, per la formazione professionale dei giovani.

Suddivisione

Iniziative:

- promuovere l'istituzione ed il funzionamento di partenariati transnazionali tra amministrazioni, organismi pubblici e privati responsabili della formazione professionale e della promozione dell'occupazione, o consorzi, che possono essere sostenuti da imprese, gruppi di imprese o altre istituzioni;

- preparare, attuare, valutare e diffondere i risultati di attività comunitarie di formazione e, più in generale, di promozione dell'occupazione, in particolare nel quadro delle reti comunitarie:
. studi ed iniziative basati sui metodi e sui risultati della formazione, formazione di formatori, dirigenti di azioni transnazionali, nonché attività di orientamento professionale;
. operazioni comuni di formazione professionale volte a sviluppare le nuove competenze richieste per cogliere le opportunità che possono essere offerte dai cambiamenti tecnologici o dal mercato interno, nonché scambi transnazionali, inclusi gli scambi di formatori e dirigenti di programmi sulla formazione e l'occupazione;

- sostenere la creazione, lo sviluppo ed il funzionamento di consorzi, ai fini della preparazione, programmazione ed attuazione di iniziative di formazione e di occupazione a livello settoriale, tecnologico o regionale.

Attuazione

La Commissione è responsabile dell'esecuzione dell'iniziativa. Nell'ambito di EUROFORM, la Comunità eroga sovvenzioni per iniziative che abbiano una dimensione comunitaria o siano volte a promuovere collaborazioni transnazionali conformemente agli obiettivi ed alle misure proposte per l'iniziativa. Per incentivare le azioni transnazionali la Comunità contribuisce alla convergenza di pratiche di formazione professionale nazionale ed aiuti all'occupazione, in particolare, nella misura in cui riguarda l'accesso ai metodi di formazione professionale, i contenuti e la struttura dei corsi, all'adattamento a tecnologie che cambiano, all'incentivazione di atteggiamenti creativi e di spirito imprenditoriale.

Inoltre la Comunità sostiene gli attori principali della formazione professionale e della promozione dell'occupazione, per consentire loro di seguire i cambiamenti tecnologici e di analizzare le esigenze di formazione e di occupazione, di programmare le azioni, di migliorare i metodi di gestione e valutazione, mantenendo una coerenza generale e la complementarità delle iniziative ai livelli adeguati e, in particolare, a livello comunitario.

Le operazioni coperte dall'iniziativa sono in compartecipazione finanziaria tra gli Stati membri e la Comunità. Il contributo finanziario della Comunità alle varie iniziative dipende dalla dimensione comunitaria delle cooperazioni transnazionali e dalla qualità dei programmi, nonché dalla situazione nazionale e regionale e dalle relative capacità.
Numero di registrazione: 309 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05