Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma pluriennale di azioni comunitarie volte a rafforzare gli indirizzi prioritari e ad assicurare la continuità e il consolidamento della politica per le imprese, in particolare le piccole e medie imprese (1993-1996)

Programma precedente

OTH-SMEAP 1C

Programma successivo

OTH-SMEAP 3C

Finanziamento del programma

EUR 112,2 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 161 del 1993-07-02

Riferimento legislativo

93/379/CEE del 1993-06-14
Rafforzare gli assi prioritari della politica per le imprese al fine di stimolare la crescita nella Comunità e assicurare la continuità e il consolidamento di tale politica onde favorire la dimensione europea e internazionale delle imprese, in particolare delle PMI.

Riassunto

Presentato dalla Commissione in forma di proposte modificate di due programmi pluriennali in COM(93) 180 def., con decisione del Consiglio del 14 giugno 1993 è stato adottato un unico programma pluriennale di azioni comunitarie volte a rafforzare gli indirizzi prioritari e ad assicurare la continuità e il consolidamento della politica per le imprese, in particolare le PMI, nella Comunità. Il programma riguarda tutte le imprese, in particolare le PMI.

Suddivisione

L'obiettivo di rafforzare gli assi prioritari della politica per le imprese al fine di stimolare la crescita nella Comunità riguarda in particolare i seguenti aspetti:
migliorare il contesto amministrativo e normativo in cui operano le imprese, anche nel settore della fiscalità indiretta;
facilitare l'accesso delle imprese all'informazione comunitaria;
potenziare le reti per la ricerca di partner;
continuare l'elaborazione di strumenti che permettano contatti diretti fra imprenditori e la promozione della subfornitura a livello transnazionale;
garantire pienamente la considerazione degli interessi delle PMI nelle varie iniziative e politiche comunitarie.

L'obiettivo di assicurare la continuità e il consolidamento della politica per le imprese riguarda in particolare i seguenti aspetti;
incoraggiare l'adattamento delle PMI, comprese quelle dell'artigianato, ai mutamenti strutturali e ai mutamenti indotti dal mercato interno;
scambio di esperienza e cooperazione transnazionale,
stimolare la creazione di un contesto finanziario migliore per le imprese;
favorire una migliore osservazione dell'evoluzione economica delle imprese nella dinamica di effettiva attuazione del mercato interno.

Attuazione

La Commissione è responsabile dell'attuazione del programma ed è assistita da un comitato composto dei rappresentanti degli Stati membri e presieduto dal rappresentante della Commissione. Ogni anno la Commissione presenta al comitato un rapporto sull'attuazione del programma che passa in rassegna i progressi realizzati su tutti i punti. La Commissione presenta al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato economico e sociale una relazione valutativa esterna sull'applicazione della presente decisione comprendente la valutazione del rapporto costo/efficacia nonché le proposte che ritenga necessarie alla luce delle valutazioni effettuate. Inoltre la Commissione, nel primo semestre del 1995, presenta delle relazioni sul futuro funzionamento delle reti, sul coordinamento fra i vari programmi comunitari che presentino un manifesto interesse per le PMI e l'artigianato.

L'importo totale stimato necessario per l'attuazione della presente decisione ammonta a 112,2 milioni di ECU. In tale importo è incluso l'importo esistente in bilancio per il 1993 di 24,8 milioni di ECU. Sono stati inoltre concessi 85 milioni di ECU per intensificare le misure prioritarie e 27,2 milioni di ECU per assicurarne la continuità e il consolidamento.
Numero di registrazione: 340 / Ultimo aggiornamento: 1995-12-15