Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

PRE-MHR 2C

Finanziamento del programma

EUR 1,09 million
Ottenere una migliore comprensione dei processi fisiologici dell'invecchiamento riscontrabili a livello dell'intera persona; studiare i meccanismi che sono alla base del declino funzionale dovuto all'età; migliorare gli attuali ossigenatori extracorporei e svilupparne di alternativi; monitorare l'incidenza e la diffusione delle anomalie congenite con l'intento di consentire la precoce istituzione di possibili misure correttive.

Riassunto

Basandosi sull'esperienza acquisita nelle attività di esplorazione, il sottocomitato "Comité de Recherche Médicale" (CRM) ha suggerito quali componenti del primo programma di azioni di ricerca concertate, tre azioni connesse ai settori dell'invecchiamento cellulare, dell'ossigenazione extracorporea e della registrazione delle anomalie congenite. Nell'ambito dei limiti dei poteri della Comunità, onde assicurare l'attuazione della risoluzione del Consiglio del 14 gennaio 1974 (Gazzetta ufficiale n. C 7 del 29.1.1974) relativa al coordinamento delle politiche nazionali nel settore della scienza e della tecnologia, le funzioni del CRM erano di fornire consulenza al CREST e di assisterlo riguardo agli aspetti scientifici e tecnici della ricerca e sviluppo nei settori della medicina e della sanità pubblica.

Il Consiglio ha adottato tre azioni concertate pluriennali in tali settori, considerando la fattibilità del coordinamento e tenendo conto delle attività pertinenti di competenti organismi internazionali quali OMS, OCSE, Consiglio d'Europa, Comitati europei per la ricerca medica (EMRC), Fondazione europea della scienza, ecc.

+ stato scelto l'approccio nella forma di azioni concertate perché si è realizzato che le azioni concertate in zone differenti avrebbero contribuito ad agire come punti di cristallizzazione per lo sviluppo di una politica comune, a causa del fatto che le politiche di ricerca nel settore medico nei vari Stati membri sono rimaste ampiamente diversificate e basate su strutture non confrontabili.

Suddivisione

Tre azioni concertate:

- Decisione del Consiglio 78/167/CEE concernente la registrazione delle anomalie congenite e delle gravidanze gemellari (EUROCAT):
. registrazione delle malformazioni congenite e delle anomalie ereditarie di origine biochimica o cromosomica riscontrate in alcune regioni prescelte della Comunità (la registrazione sarà estesa progressivamente a: anomalie del sistema nervoso, sindrome di Down, gravi anomalie degli arti, anomalie multiple, fenilchetonuria e celiachia);
. registrazione delle gravidanze gemellari e plurigemine in alcune regioni prescelte della Comunità;
. studi metodologici attinenti, allo scopo di ottenere un coordinamento ottimale sia degli attuali archivi nazionali che delle procedure di registrazione;

- Decisione del Consiglio 78/168/CEE concernente l'invecchiamento cellulare e la diminuita capacità funzionale degli organi (EURAGE):
. origine cellulare dell'invecchiamento del fegato:
. studi biofisici e biochimici a livello organico, cellulare e subcellulare delle progressive alterazioni funzionali dovute all'età, inclusi studi comparati su altri tipi di cellule;
. risposta immunitaria durante l'invecchiamento:
. studi riguardanti gli animali e, in misura più limitata, l'uomo sulle modificazioni del sistema immunitario provocate dall'invecchiamento, con particolare riguardo a immunodeficienze e possibilità di terapia;
. invecchiamento del cristallino:
studi fisiologici, morfologici e biochimici in tessuti umani e animali delle alterazioni funzionali dovute all'età che provocano le cataratte senili;

Decisione del Consiglio 78/169/CEE concernente l'ossigenazione extracorporea (EUROXY):
. miglioramento continuo delle prestazioni degli ossigenatori attuali con riferimento ai limiti imposti dalla resistenza alla diffusione e dal trauma ematico;
. sviluppo continuo di principi alternativi di ossigenazione e prove della loro applicabilità clinica;
. sviluppo di metodi di controllo continuo e di compensazione dinamica delle deficienze respiratorie, circolatorie e metaboliche del paziente.

Attuazione

Il metodo dell'azione concertata implicava il fatto che la effettiva ricerca fosse decisa, eseguita e finanziata interamente dalle istituzioni nazionali e che la Commissione fornisse e organizzasse il coordinamento. In termini di bilancio, il costo totale di un'azione concertata è costituito dalla somma di tutti i contributi nazionali più il contributo della Commissione per il coordinamento.

Era stato ritenuto auspicabile che i paesi terzi, in modo particolare quelli europei, venissero accettati come associati nelle azioni concertate. Ciò è stato possibile mediante la partecipazione, a loro spese, nel quadro di COST (Cooperazione europea nel settore della ricerca scientifica e tecnica).

Argomenti

Medicina e sanità
Numero di registrazione: 343 / Ultimo aggiornamento: 1996-02-09