Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma complementare di ricerca (Euratom) sul funzionamento del reattore ad alto flusso (HFR) da svolgere presso il Centro comune di ricerca (1992-1995)

Programma quadro

FP3-FRAMEWORK 3C

Programma precedente

JRC-HFR 5C

Programma successivo

JRC-HFR 7C

Finanziamento del programma

EUR 75 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 141 del 1992-05-23

Riferimento legislativo

92/275/Euratom del 1992-04-29
Garantire il funzionamento in condizioni sicure del reattore ad alto flusso (HFR) di Petten, compreso il suo funzionamento routinario per oltre 250 giorni/anno, la gestione del ciclo del combustibile nonché la gestione della sicurezza e della qualità; garantire inoltre l'impiego efficiente del reattore per una vasta gamma di obiettivi.

Riassunto

Il reattore ad alto flusso (HFR) di Petten è un reattore ad alta energia (45 MW) per ricerche miranti a molteplici obiettivi. Fornisce un alto flusso all'interno del nocciolo per prove d'irraggiamento di materiali per reattori e per la produzione di radioisotopi ad alta forza. Il presente programma complementare di ricerca si avvale ampiamente di questa varietà di possibilità d'irraggiamento.

Suddivisione

L'impiego efficiente del reattore in una vasta gamma di obiettivi riguarda:

- Prove d'irraggiamento di materiali per reattori a fissione e per i futuri reattori a fusione termonucleare;
- Applicazioni neutroniche alla fisica dello stato solido e alla ricerca in scienze dei materiali;
- Produzione di radioisotopi e attività connesse;
- Radiografia a neutroni come metodo di prova non distruttivo;
- Trattamento di alcuni tipi di tumore mediante neutroni (terapia mediante cattura di neutroni di boro) e relative attività di ricerca.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio di amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), assicura l'esecuzione del programma, avvalendosi a tal fine dei servizi del CCR.

Le risorse che contribuiranno al programma complementare saranno suddivise tra Germania e Paesi Bassi nella misura del 50% ciascuno. Altre risorse sono previste, in aggiunta al programma complementare, nel quadro dei programmi specifici del CCR o nell'ambito dei lavori in appalto e saranno ripartite come segue:

.-Programma complementare:
- Sfruttamento del reattore: Germania 32,5 milioni di ECU, Paesi Bassi 32,5 milioni di ECU;
- Preparazione di esperimenti (studi, attrezzature, ecc.): Germania 10 milioni di ECU; Paesi Bassi: lavori svolti direttamente dai Paesi Bassi per un valore di 10 milioni di ECU secondo i calcoli della Commissione;

.- Programmi specifici del CCR e lavori in appalto per terzi esterni: 15 milioni di ECU.

Ogni anno, entro il 31 marzo, la Commissione dovrà presentare, al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato economico e sociale, una relazione sull'applicazione della presente decisione. Tale relazione sarà corredata delle osservazioni del consiglio di amministrazione. Il consiglio di amministrazione, tramite la Commissione, può anche presentare al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato economico e sociale una relazione separata su qualsiasi aspetto relativo all'attuazione della presente decisione.
Numero di registrazione: 346 / Ultimo aggiornamento: 1997-08-13