Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma quadro

FP1-FRAMEWORK 1C

Programma precedente

JRC-RES 3C

Programma successivo

JRC-RES 6C - JRC-RES 5C

Finanziamento del programma

EUR 700 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 3 del 1984-01-05

Riferimento legislativo

del 1983-12-22
Inteso a contribuire alla ricerca sulle tecnologie industriali, energia nucleare e non nucleare e protezione ambientale, fornisce supporto scientifico e tecnico ai dipartimenti della Commissione nella formulazione e nell'attuazione di politiche comunitarie e contribuisce allo sviluppo di conoscenze e tecniche scientifiche necessarie per stabilire norme e standard.

Riassunto

Eseguito in conformità alla risoluzione del Consiglio del 14 gennaio 1974 (Gazzetta ufficiale n. C 7 del 29.1.1974) in materia di coordinamento delle politiche nazionali e di definizione di progetti di interesse per la Comunità nel campo delle scienze e della tecnologia, il programma del Centro comune di ricerca ed i programmi specifici di ricerca in esso compresi, facevano parte del primo programma quadro (1984-1987) nell'ambito dei programmi d'azione ricerca (PAR) "Tecnologie industriali", "Fusione", "Fissione", "Sorgenti di energia non nucleare" e "Ambiente".

Il Centro comune di ricerca (CCR) si compone di quattro strutture (Ispra in Italia, Geel in Belgio, Petten nei Paesi Bassi e Karlsruhe nella Repubblica Federale di Germania) unitamente alla direzione generale a Bruxelles.

La missione del CCR è di svolgere un ruolo centrale nella strategia comunitaria di ricerca intraprendendo programmi di ricerca e fornendo assistenza scientifica e tecnica al servizio della Commissione.

Suddivisione

Tredici programmi specifici di ricerca. Il seguente elenco comprende gli acronimi scelti da CORDIS per definire ciascuno di questi programmi:
- Misure nucleari e materiali di riferimento (NUMEAS 1C);
- Materiali per utilizzazione ad alte temperature (HTM);
-Tecnologie e sicurezza della fusione (FUSAFE 1C);
- Sicurezza dei reattori (REACTSAFE 1C);
- Gestione dei residui radioattivi (RADWASTE 1C);
- Garanzia e gestione delle materie fissili (SAFEFM 1C);
- Combustibili nucleari e ricerca sugli attinidi (NUCFUEL 1C);
- Metodi per la prova dei sistemi solari (SOLARTEST C);
- Gestione dell'energia nell'habitat (ENDWEL C);
- Tutela dell'ambiente (ENVPROTJ 3C);
- Applicazione delle tecniche di telerilevamento aerospaziale (REMSENS 1C);
- Rischio industriale (INDHAZ 1C);
- Esercizio del reattore HFR (programma complementare) (HFR 1).

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio d'amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), ha provveduto alla realizzazione del programma, utilizzando a tal fine i mezzi del CCR.

Le conoscenze derivanti dall'esecuzione delle parti non nucleari del programma sono state diffuse in conformità al regolamento del Consiglio (CEE) n. 2380/74 del 17 settembre 1974 (Gazzetta ufficiale n. L 255 del 20.9.1974), che stabilisce il regime di diffusione delle conoscenze applicabile ai programmi di ricerca per la Comunità economica europea.

La Commissione ha trasmesso al Parlamento europeo e al Consiglio relazioni annuali sull'esecuzione del programma e lo ha sottoposto a revisione nel corso del terzo anno in prospettiva di un ulteriore programma quadriennale. stata anche presentata un'analisi critica finale redatta da un gruppo di esperti indipendenti.
Numero di registrazione: 3 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05