Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

SOC-EQUAL

Finanziamento del programma

EUR 1 835 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

C 180 del 1994-07-01
Contribuire allo valorizzazione delle risorse umane e migliorare il funzionamento del mercato del lavoro, per favorire la crescita dell'occupazione, promuovere la solidarietà sociale nell'Unione europea e promuovere la parità di opportunità tra uomini e donne sul mercato del lavoro.

Riassunto

L'iniziativa OCCUPAZIONE si basa su un criterio integrato che comporta diverse misure destinate a gruppi che affrontano difficoltà specifiche sul mercato del lavoro. L'iniziativa comprende quattro parti, imperniate sulle necessità delle donne (in continuazione dei risultati del programma NOW), dei portatori di handicap e delle persone svantaggiate (sulla base del successo del programma HORIZON), dei giovani disoccupati (volta a sostenere l'attuazione di un programma YOUTHSTART, su scala comunitaria, in linea con quanto proposto nel capitolo 8 del Libro bianco della Commissione sulla crescita, l'occupazione e la competitività), nonché un'azione volta a promuovere iniziative in grado di migliorare l'accesso al mercato del lavoro e la possibilità di occupazione di gruppi vulnerabili (INTEGRA).

La parte INTEGRA, che riguarda il periodo 1996-1999, è stata attuata dalla Commissione a seguito della sua riunione dell'8 maggio 1996. Successivamente è stata pubblicata una serie emendata di linee guida riguardanti l'intera iniziativa OCCUPAZIONE (Gazzetta ufficiale N° C 200 del 10.7.1996).

Le iniziative attuate nel quadro dell'iniziativa OCCUPAZIONE integrano e si aggiungono alle iniziative degli Stati membri stessi e ad altre iniziative sostenute dal Fondo sociale europeo. L'obiettivo è di farne un catalizzatore dell'innovazione su scala comunitaria, oltre che del trasferimento organizzato di esperienze e della diffusione di buone pratiche negli Stati membri. Al fine di ottenere un elevato valore aggiunto per la Comunità, le attività sovvenzionate da OCCUPAZIONE dovranno dimostrare di possedere una dimensione generale transnazionale, essere innovative, essere basate su un criterio "dal basso all'alto" e contribuire al rafforzamento di altre politiche e programmi comunitari.

Nelle quattro parti saranno considerate le seguenti, ampie categorie:

- iniziative relative a sistemi volti ad avviare ed a sostenere i cambiamenti nell'organizzazione delle attività di formazione, dei servizi a favore dell'occupazione e della promozione della creazione di posti di lavoro;

-iniziative di formazione relative all'erogazione ed al contenuto di formazione, orientamento, collocamento e servizi di consulenza, avviate o sviluppate in quanto parte di una strategia generale di trasformazione nel funzionamento del mercato del lavoro;

- Iniziative a favore della creazione di posti di lavoro basate su modi innovativi di sviluppare nuove imprese, di ampliare le possibilità di lavoro disponibili e di ripartire più efficacemente gli aiuti all'occupazione. Particolare importanza è attribuita ai settori in espansione nei quali esiste una maggiore probabilità che si creino nuove opportunità di occupazione, nonché ai nuovi criteri di organizzazione del lavoro, come indicato nel Libro bianco della Commissione;

- iniziative di informazione/comunicazione relative alla diffusione dell'informazione nel mercato del lavoro, al fine di far meglio comprendere le esigenze di cambiamento e favorire l'accettazione di nuove iniziative e nuove pratiche.

A tutte le attività ammesse a beneficiare dell'iniziativa OCCUPAZIONE si attribuisce un peso particolare.

Suddivisione

Quattro parti:

- "Occupazione -NOW" (parità di opportunità per le donne):
l'obiettivo di questa parte è di ridurre la disoccupazione femminile e di migliorare la posizione delle donne lavoratrici, tramite la promozione della parità di opportunità. E' attribuita grande importanza alla dimensione transnazionale. Le misure ammissibili comprendono:
. sviluppo di sistemi adeguati di orientamento professionale, consulenza e collocamento;
. formazione (con particolare rilievo alle nuove esigenze professionali, alle nuove qualificazioni e competenze, segnatamente nel settore della RST e delle tecnologie innovative);
. creazione di occupazione ed aiuti alla fase di avviamento delle piccole aziende e cooperative femminili;
. diffusione delle informazioni ed azioni di sensibilizzazione;

- "Occupazione - HORIZON" (miglioramento delle prospettive occupazionali dei portatori di handicap e di altri gruppi svantaggiati):
l'obiettivo di questa parte è di promuovere le iniziative volte a migliorare l'accesso al mercato del lavoro dei portatori di handicap e di altre persone svantaggiate (minoranze etniche, emigranti, rifugiati, ecc.) che ne sono esclusi o che rischiano di esserlo, con particolare rilievo alla cooperazione transnazionale. In questa parte viene data priorità alle azioni a favore dei portatori di handicap. Le seguenti iniziative sono ammesse a godere dell'aiuto:
. sviluppo di sistemi adeguati di orientamento professionale, consulenza e collocamento;
. formazione (con particolare rilievo alle nuove esigenze professionali, alle nuove qualificazioni e competenze, segnatamente nel settore della RST e delle tecnologie innovative);
. creazione di occupazione ed aiuti alla fase di avviamento delle piccole aziende, cooperative e collaborazioni pubblico/private;
. diffusione delle informazioni ed azioni di sensibilizzazione;

- "Occupazione - YOUTHSTART" (promozione dell'inserimento dei giovani nel mercato del lavoro):
l'obiettivo di questa parte è di prevenire la disoccupazione giovanile, soprattutto per i giovani che non possiedono qualificazioni di base che corrono il rischio di essere disoccupati per tutta la vita. Per rispondere in modo più efficace ai problemi affrontati da tali persone questa parte contribuisce alla promozione dell'accesso al lavoro o ad una forma riconosciuta di istruzione o formazione per tutti i giovani di età inferiore ai 20 anni. Particolare importanza è attribuita alla cooperazione transnazionale. Le seguenti sezioni sono ammesse a godere dell'aiuto:
. sviluppo di sistemi adeguati di orientamento professionale, consulenza e collocamento nei settori pubblico e privato, come opportuno. Si tratta di un'iniziativa che integra altre azioni del Fondo sociale europeo (FSE) e quelle sovvenzionate nel quadro del programma LEONARDO DA VINCI proposto in materia di formazione professionale;
. offerta di formazione e collocamento, essenzialmente tramite la realizzazione di azioni pilota e sulla base dell'esperienza acquisita con altri programmi comunitari del settore, soprattutto il proposto programma LEONARDO DA VINCI;
. aiuti alla creazione di posti di lavoro;
. azioni di diffusione delle informazioni e di sensibilizzazione;

- Occupazione - INTEGRA (miglioramento dell'accesso al mercato del lavoro e delle possibilità occupazionali di gruppi vulnerabili):
le iniziative prese nel quadro di questa parte interessano gruppi vulnerabili gravemente svantaggiati sul mercato del lavoro a causa della mancanza di istruzione, formazione o sufficiente esperienza lavorativa e che necessitano di un aiuto sostanziale per inserirsi o reinserirsi efficacemente sotto il profilo economico e sociale. Sono sovvenzionate quattro ampie categorie di iniziative:
. sviluppo di modelli volti a migliorare le possibilità di accesso e la qualità dell'offerta di un'ampia gamma di servizi pubblici destinati ai gruppi vulnerabili ed alle persone svantaggiate nonché a sviluppare le capacità fondamentali e criteri comunitari per la promozione delle capacità e del pieno inserimento dei gruppi considerati, in particolare a livello transnazionale;
. offerta di formazione, soprattutto attraverso la cooperazione transnazionale;
. creazione di occupazione ed aiuto all'avviamento di imprese, cooperative e collaborazioni pubblico/private, soprattutto su base transnazionale;
. azioni di diffusione delle informazione e di sensibilizzazione.

Attuazione

Le azioni che rientrano nell'iniziativa OCCUPAZIONE saranno finanziate in compartecipazione dagli Stati membri, dalla Comunità e, qualora opportuno, dalle imprese ed altri organismi. Se i dipendenti di un'impresa partecipano alle varie operazioni che rientrano nell'iniziativa, l'impresa in questione è tenuta a finanziare una parte proporzionale dei loro costi di partecipazione.

L'iniziativa si applica all'intero territorio dell'Unione, sebbene si presti particolare attenzione alle necessità delle regioni svantaggiate. Di conseguenza, alcune iniziative si applicheranno soltanto alle regioni prioritarie (obiettivi 1, 2, 5b e 6).

Gli Stati membri sono invitati a presentare proposte di aiuti nel quadro dell'iniziativa, sotto forma di programmi operativi o di contributi globali. Conformemente alle norme che regolamentano i Fondi strutturali, dette proposte devono comprendere una valutazione generale della situazione con l'indicazione degli obiettivi da raggiungere ed includere un calendario, i criteri e le procedure di attuazione, controllo e valutazione. Le proposte presentate dagli Stati membri sono approvate dalla Commissione.

Le proposte selezionate ricevono un aiuto comunitario sotto forma di contributi tratti da uno stanziamento di 1,835 MECU, di cui 0.9 miliardi di ECU sono riservati alle regioni obiettivo 1 e 6. Lo stanziamento si suddivide come segue tra le quattro parti: "Occupazione-NOW": 496 MECU; "Occupazione-HORIZON": 513 MECU; "Occupazione-YOUTHSTART": 441 MECU; "Occupazione-INTEGRA": 385 MECU.

Nell'ambito dell'iniziativa, la ripartizione delle risorse tra gli Stati membri si basa sulla relativa gravità dei problemi strutturali, con particolare attenzione ai rispettivi livelli di disoccupazione, nonché sulla qualità delle proposte presentate ai fini di programmi operativi e contributi globali. Al fine di incentivare i programmi operativi transnazionali due o più Stati membri possono presentare una domanda unica di aiuto finanziario, di loro iniziativa o per iniziativa della Commissione.

L'assistenza tecnica sarà disponibile per iniziativa degli Stati membri o della Commissione e sarà erogata nel corso della preparazione delle proposte e del successivo stadio di attuazione. L'assistenza tecnica può comprendere la diffusione di informazioni ed altre azioni di sensibilizzazione, consulenza e servizi specializzati, la creazione o lo sviluppo di reti su scala comunitaria, volte a favorire l'innovazione e la cooperazione transnazionale, lo sviluppo e l'uso comune di basi di dati sui servizi di formazione ed occupazione, oltre ad altri aspetti dell'organizzazione del mercato del lavoro, ecc.

In ciascuno Stato membro, un unico comitato di controllo sarà responsabile dell'attuazione dell'iniziativa. Nel corso del periodo di pianificazione ed alla fine di esso la Commissione procederà alla valutazione dei risultati dei programmi presentati, in collaborazione con gli Stati membri. La Commissione userà gli obiettivi specificati dagli Stati membri nelle loro proposte come base di valutazione dei progressi. Il Parlamento europeo, il Comitato di gestione delle iniziative comunitarie ed i comitati di controllo nazionali saranno tenuti perfettamente al corrente dei risultati di tali valutazioni e delle azioni avviate a seguito di esse.

Osservazioni

OCCUPAZIONE è stato istituito con decisione della Commissione europea, riunita il 15 giugno 1994, conformemente alle prescrizioni dei regolamenti che governano i Fondi strutturali.
Numero di registrazione: 484 / Ultimo aggiornamento: 1998-05-07