Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

ET-SOCRATES 1

Finanziamento del programma

EUR 200 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 239 del 1989-08-16

Riferimento legislativo

89/489/CEE del 1989-07-28
Promuovere un miglioramento quantitativo e qualitativo della conoscenza delle lingue straniere, per far evolvere le capacità di comunicazione all'interno della Comunità.

Riassunto

Mediante l'adozione di misure a livello comunitario, il programma LINGUA è volto ad appoggiare ed integrare le politiche e le azioni degli Stati membri miranti a migliorare il livello di conoscenza delle lingue straniere tra i lavoratori ed i futuri lavoratori. LINGUA contribuisce a facilitare l'attuazione delle politiche adottate e applicate negli Stati membri, nell'ambito delle loro strutture interne e delle caratteristiche dei rispettivi sistemi d'istruzione e di formazione. In particolare, le misure adottate mediante il programma LINGUA sostengono e infondono un impulso alle attività condotte negli Stati membri per:

- incoraggiare tutti i cittadini ad acquisire una conoscenza pratica di lingue straniere;
- aumentare le possibilità di insegnamento e apprendimento delle lingue straniere nella Comunità e, in particolare, incentivare la conoscenza delle lingue straniere meno diffuse e meno insegnate;
- aumentare l'offerta di possibilità per gli studenti universitari di integrare lo studio delle discipline principali con quello delle lingue straniere;
- elevare il livello dell'insegnamento delle lingue straniere migliorando la formazione iniziale e permanente degli insegnanti e formatori in lingue straniere, moltiplicando, in particolare, le opportunità di cui essi possono usufruire per conseguire un'adeguata preparazione all'estero;
- incoraggiare i datori di lavoro e le organizzazioni professionali a promuovere la formazione in lingue straniere dei lavoratori;
- promuovere l'innovazione nei metodi di formazione in lingue straniere e nello sfruttamento delle tecnologie di comunicazione che essa utilizza.

Promuovendo la formazione linguistica, il programma LINGUA contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di altri programmi comunitari riguardanti la formazione professionale, la mobilità e gli scambi di persone, in particolare ERASMUS, COMETT, "Gioventù per l'Europa", ed il Terzo programma comune inteso a favorire gli scambi di giovani lavoratori all'interno della Comunità.

Per il periodo 1995-1999, le iniziative attualmente condotte nel quadro del programma LINGUA verranno perseguite nell'ambito del programma d'azione comunitario SOCRATE nel settore dell'istruzione.

Suddivisione

Quattro azioni e misure complementari:

- Misure atte a promuovere la formazione permanente degli insegnanti di lingue straniere:
aiuto comunitario per consentire la partecipazione a progetti di formazione permanente, in particolare in altri Stati membri, di un numero crescente di insegnanti e di formatori di insegnanti nella Comunità;

- Misure volte a promuovere l'apprendimento di lingue straniere all'università e, in particolare, a sviluppare la formazione iniziale degli insegnanti di lingue straniere:
promozione dello sviluppo della rete europea di cooperazione universitaria, istituita nel contesto del programma ERASMUS, al fine di dare impulso su scala comunitaria alla mobilità e allo scambio di studenti che si specializzano nello studio delle lingue straniere o studiano tali lingue parallelamente ad un'altra disciplina e, in particolare, al fine di promuovere la formazione iniziali degli insegnanti di lingue straniere. Tale azione, è composta da tre misure:
. programmi di cooperazione interuniversitaria;
. borse di studio;
. sussidi per la mobilità e lo scambio del corpo insegnante e degli amministratori nell'istruzione superiore che si occupano dell'insegnamento di lingue straniere, per finanziare le visite in altri Stati membri. La Comunità interverrà altresì in modo da favorire l'elaborazione di corsi integrati, consentendo al corpo insegnante di insegnare per un dato periodo presso le università di diversi Stati membri nel quadro della rete europea;

-Misure intese a promuovere la conoscenza di lingue straniere utilizzate nei rapporti professionali e nel mondo economico:
. diagnosi dei fabbisogni: la Comunità sosterrà lo sviluppo e la diffusione delle tecniche di diagnosi e di analisi del fabbisogno di lingue straniere, e della necessità di formazione in tali lingue, delle organizzazioni professionali e dei lavoratori e delle imprese, in particolare delle PMI;
. elaborazione di materiale didattico e di metodi di apprendimento aperto comprendenti progetti pilota di elaborazione di materiale e di metodi di apprendimento aperto delle lingue nei settori professionali e tecnologici;
. sviluppo della mobilità e degli scambi linguistici;
. introduzione di certificati;

- Misure volte a promuovere lo sviluppo di scambi di giovani in fase di formazione professionale, di orientamento e tecnica nella Comunità. Saranno erogati aiuti finanziari alla struttura (o alle strutture) designata(e) in ogni Stato membro al fine di sostenere lo sviluppo di scambi, d'una durata minima di quattordici giorni, organizzati nell'ambito di un progetto di istituto di educazione;

- Misure complementari:
. sostegno supplementare per le funzioni delle strutture designate dagli Stati membri per coordinare a livello nazionale l'attuazione del programma LINGUA. Il sostegno comunitario contribuirà all'istituzione di una rete di comunicazione tra le strutture nazionali, destinata ad agevolare la reciproca cooperazione in modo da conseguire gli obiettivi del programma LINGUA;
. Durante la fase iniziale del programma, verrà erogato un aiuto finanziario in via sperimentale per contribuire alla diversificazione dell'insegnamento e dell'apprendimento delle lingue straniere, fornendo assistenza nella creazione e nello scambio di materiali didattici per le lingue generalmente meno diffuse e meno insegnate.

Attuazione

La Commissione è responsabile per l'attuazione generale del programma, assistita da un comitato composto da due rappresentanti designati da ciascuno Stato membro e presieduto dal rappresentante della Commissione. L'attuazione a livello nazionale delle misure del programma è coordinata dalle strutture designate dagli Stati membri.

L'importo stimato necessari per l'esecuzione del programma LINGUA nel periodo quinquennale ammonta a 200 milioni di ecu. Gli stanziamenti annuali necessari per fornire il contributo comunitario alle azioni previste nel programma sono fissati nella procedura annuale di bilancio, rispettando le prospettive finanziarie decise in comune dal Parlamento europeo, dal Consiglio e dalla Commissione.

Il contributo finanziario comunitario alle azioni coperte dal programma LINGUA, come pure le condizioni di partecipazione allo stesso, viene dettagliato per ogni misura. Segue una breve sintesi.

Relativamente all'Azione I, misure atte a promuovere la formazione permanente degli insegnanti di lingue straniere, la Comunità concede agli Stati membri una sovvenzione annua complessiva in base al numero totale degli insegnanti di lingua, al numero di giovani in età compresa tra 10 e 21 anni, al prodotto interno lordo pro capite rispetto alla media comunitaria, nonché ai costi derivanti dalla distanza geografica tra gli Stati membri. Il contributo massimo per ciascun beneficiario ammonta a 1.500 ecu. I programmi di cooperazione europea tra istituti di formazione permanente per gli insegnanti di lingue straniere potranno ricevere ciascuno un aiuto di un importo annuo massimo di 25.000, normalmente per un periodo stimato di tre anni.

Relativamente all'Azione II, misure volte a promuovere l'apprendimento di lingue straniere all'università e, in particolare, a sviluppare la formazione iniziale degli insegnanti di lingue straniere, è disponibile il seguente sostegno comunitario:
- per i programmi di cooperazione interuniversitaria, ogni istituto partecipante potrà ricevere contributi, con un massimale annuo di 25.000 ecu, di norma in previsione di un periodo di tre anni;
- le borse di studio concesse dalla Comunità agli studenti saranno amministrate dalle competenti autorità designate dagli Stati membri nel contesto del programma ERASMUS. Tali autorità assegneranno borse di studio di un valore massimo di 5.000 ecu per studente, per un soggiorno all'estero di una durata corrispondente a un anno accademico, subordinatamente a diverse condizioni.

Relativamente all'Azione III, la Comunità sostiene le misure intese a promuovere la conoscenza di lingue straniere utilizzate nei rapporti professionali e nel mondo economico. Di norma, l'intervento comunitario non supererà il 50% delle spese dei progetti approvati (elaborazione di materiale didattico e dei metodi di autoapprendimento e introduzione di certificati).

-Relativamente all'Azione IV, misure volte a promuovere lo sviluppo di scambi di giovani (solitamente in età compresa tra i 16 e i 25 anni) in fase di formazione professionale, di orientamento e tecnica nella Comunità, la sovvenzione per gli scambi non supererà di norma il 50% delle spese complessive sostenute (viaggio e programma), ma in alcuni casi, debitamente giustificati, il contributo potrà giungere fino al 75% delle spese. Inoltre, saranno erogati aiuti anche per la realizzazione di un programma di visite preparatorie di tali scambi effettuate negli istituti interessati. Il contributo medio ammonterà a 500 ecu per visita.

La Commissione vigila sulla coerenza e complementarità tra le azioni che la Comunità svolge nel quadro del programma LINGUA e di altri programmi comunitari riguardanti la formazione professionale, la mobilità e gli scambi di persone, in particolare i programmi ERASMUS, COMETT, DELTA e "Gioventù per l'Europa" e il Terzo programma comune inteso a favorire gli scambi di giovani lavoratori all'interno della Comunità. La Commissione mantiene i necessari contatti con le organizzazioni internazionali operanti in tal campo e in particolare con il Consiglio d'Europa.

La Commissione presenta al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato dell'istruzione una relazione annuale sul funzionamento del programma LINGUA.
Numero di registrazione: 489 / Ultimo aggiornamento: 1996-07-18