Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Offrire al Parlamento europeo consulenza di esperti in merito alle opzioni di politica scientifica e tecnologica onde sostenere, nei settori interessati, le attività decisionali delle commissioni parlamentari e dei singoli membri del Parlamento europeo.

Riassunto

La valutazione delle opzioni scientifiche e tecnologiche (STOA) è stata istituita per assistere le commissioni del Parlamento europeo e i singoli membri nella definizione delle proprie posizioni su questioni relative alla politica di ricerca e di innovazione, nonché su altre misure concernenti le diverse modalità con cui la scienza e la tecnologia producono effetti sulla società, l'economia e l'ambiente.

Il programma STOA è impegnato nella collaborazione con le migliori e più aggiornate strutture di consulenza in Europa e altrove. I membri del gruppo STOA sono stati scelti in tutti gli Stati membri, oltre che negli Stati Uniti, in Russia e nella Repubblica ceca. Inoltre il programma STOA ha instaurato ottimi rapporti con le Direzioni generali competenti della Commissione e con il Centro comune di ricerca (CCR), nonché con organismi internazionali quali l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (PNUA) e l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE). Ha stretti contatti con altre agenzie di dialogo in campo tecnologico, segnatamente l'Ufficio per la valutazione tecnologica (Office of Technology Assessment - OTA) del Congresso statunitense e organismi europei similari.

Inoltre, un membro del "Team STOA" coordina l'unità di valutazione tecnologica del Parlamento europeo, comprendente il programma STOA e gli organismi parlamentari di valutazione tecnologica di Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi e Regno Unito.

Fra i recenti progetti di studio finanziati nel quadro del programma STOA possiamo annoverare i seguenti: valutazione della tecnologia statunitense e giapponese; politica energetica comunitaria; tecnologie nel settore delle energie rinnovabili; la città tecnologica; alimentazione in Europa; inquinamento nel Mar Mediterraneo; desertificazione; biotecnologia e produzione cerealicola nei paesi in via di sviluppo; industria europea degli armamenti; impatto ambientale dell'assistenza all'Europa centrale e orientale; sicurezza dei reattori nucleari nell'ex Unione Sovietica.

Il programma STOA produce una Newsletter mensile, inviata a tutti coloro che hanno chiesto l'inserimento nell'apposito indirizzario. Un catalogo delle pubblicazioni STOA viene aggiornato periodicamente. Il catalogo e le pubblicazioni sono disponibili a richiesta presso l'unità STOA.

Suddivisione

Per questa sezione non è disponibile alcuna informazione.

Attuazione

Il programma STOA è un organo ufficiale del Parlamento europeo il cui funzionamento e le cui attività sono finanziate su base annuale mediante il bilancio del Parlamento. Il programma STOA commissiona i propri studi di valutazione a esperti esterni che possono essere singoli ricercatori con contratto a breve termine presso una delle sedi di lavoro ufficiali del Parlamento (borsisti e studiosi STOA), oppure ricercatori esterni, istituti di ricerca, laboratori, ecc., con i quali vengono stipulati contratti per preparare studi specifici.

La gestione ordinaria del programma STOA è demandata al "Team STOA", della Direzione generale Ricerca del Parlamento, che è composto di funzionari del Parlamento europeo e altri esperti con contratti a breve termine come borsisti STOA o studiosi STOA.

Il "Panel STOA" ha la supervisione dell'attività di coordinamento politico e della politica del programma STOA. Tale Panel si compone di membri del Parlamento europeo designati in rappresentanza delle varie commissioni permanenti del Parlamento. Esso si riunisce a Strasburgo una volta al mese. Qualsiasi commissione che abbia in discussione interessi sull'effetto della scienza sulla politica può essere rappresentata da un membro e da un membro supplente. Tuttavia, sebbene la partecipazione al Panel STOA sia aperta a tutti i membri del PE, hanno diritto di voto soltanto i membri del Panel. In passato, al Panel STOA sono state interessate le commissioni seguenti: per i bilanci, per la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'energia, per l'agricoltura, per i problemi economici e monetari, per la protezione dell'ambiente, per i trasporti, per le petizioni, per lo sviluppo, per il controllo dei bilanci e quella giuridica.

In gennaio, a partire dalle proposte avanzate dalle commissioni parlamentari e dai singoli membri del PE, il Panel STOA stabilisce il programma di lavoro annuale. Soltanto i membri del Parlamento europeo possono richiedere che il programma STOA esegua progetti di valutazione per loro conto. Viene accordata priorità ai progetti collegati alle attività legislative del Parlamento.

Entro la fine di febbraio 1995 è atteso il completamento del programma di lavoro 1995. Nel programma di lavoro 1994 erano comprese le attività seguenti:

- biodiversità in Europa;
- tecnologia e qualità dello sviluppo regionale nell'Unione europea;
- energia e clima;
- tecnologie per lo sviluppo di un'industria europea sostenibile e competitiva;
- progetti di dimensioni più ridotte (quali, per esempio, "Scienziati nei paesi ex-COMECON"; "Satelliti per telecomunicazioni multilingue"; "Sostegno a una newsletter di valutazione della R&S"; "Ricercatori europei: mobilità e cooperazione").

Nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee, serie C, vengono pubblicati periodicamente inviti a presentare proposte di progetti con finanziamento da parte del programma STOA.

Argomenti

Previsioni - Politiche