Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma successivo

FP1-DECOM 2C

Finanziamento del programma

EUR 4,7 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 83 del 1979-04-03

Riferimento legislativo

79/344/Euratom del 1979-03-27
Sviluppare congiuntamente un sistema di gestione delle centrali nucleari ridondanti e dei rifiuti radioattivi prodotti durante il processo di smantellamento, offrendo così al genere umano ed all'ambiente la migliore protezione possibile dai pericoli potenziali del decommissionamento.

Riassunto

Il secondo programma di azioni comunitarie sull'ambiente (1977-1981) ha ribadito l'esigenza di adozione di misure comunitarie circa il decommissionamento delle centrali nucleari ed ha indicato il contenuto e le procedure relative all'applicazione di tali misure.

Questo primo programma di ricerca in tale settore si è limitato al decommissionamento delle centrali nucleari mentre i programmi successivi si sono occupati delle installazioni nucleari in generale.

Suddivisione

- Progetti di ricerca e sviluppo relativi a:
. integrità a lungo termine degli edifici e dei sistemi;
. decontaminazione ai fini del decommissionamento;
. tecniche di smantellamento;
. trattamento dei materiali di rifiuto specifici: acciaio, calcestruzzo e grafite;
. grandi contenitori per il trasporto dei rifiuti radioattivi prodotti nel corso dello smantellamento delle centrali nucleari;
. previsione delle quantità di rifiuti radioattivi derivanti dal decommissionamento delle centrali nucleari all'interno della Comunità;
. influenza delle caratteristiche di disegno delle centrali nucleari sul decommissionamento;

- identificazione dei principi guida e specificamente:
. progettazione e funzionamento delle centrali nucleari, al fine di semplificarne il successivo decommissionamento;
. decommissionamento delle centrali nucleari, al fine di definire gli elementi iniziali di una politica comunitaria in questo settore.

Attuazione

La Commissione era responsabile per l'attuazione del programma mediante contratti che hanno visto la partecipazione di organizzazioni pubbliche e di aziende private degli Stati membri, i cui costi sono stati ripartiti tra le parti coinvolte. Al suo fianco operavano un Comitato consultivo per la Gestione del programma nel campo del decommissionamento delle centrali nucleari e quattro gruppi di lavoro costituiti da esperti incaricati dai delegati all'ACPM degli Stati membri, rappresentanti degli appaltatori e personale della Commissione.

Il personale del programma ha partecipato e offerto il proprio contributo ai gruppi di lavoro sul decommissionamento organizzati nel quadro delle organizzazioni internazionali (IAEA, NEA).

Al termine di ciascun contratto sono stati poi preparati i risultati dei contratti di ricerca comparsi sulle relazioni finali. La Commissione ha inoltre pubblicato quattro rapporti annuali sul progresso del programma. Una speciale conferenza sui risultati del programma si è svolta a Lussemburgo dal 22 al 24 maggio 1984.
Numero di registrazione: 53 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05