Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Scambiare le esperienze e le migliori pratiche sull'uso della tecnologia dell'informazione in linea da parte delle pubbliche amministrazioni e sulla definizione di procedure per la conduzione di attività amministrative elettroniche fra pubbliche amministrazioni, società e cittadini.

Riassunto

Durante la Conferenza ministeriale del G-7 dedicata alla società dell'informazione (Bruxelles 25-26 febbraio) i membri del G-7, insieme alla Commissione europea, hanno deciso di lanciare 11 progetti pilota tesi a evidenziare i potenziali benefici della società dell'informazione e a stimolarne l'impiego.

Gli obiettivi chiave di tali progetti pilota sono:

- sostenere il consenso internazionale su principi comuni relativi ad applicazioni, accesso e interoperabilità di reti;
definire il lavoro preparatorio per la cooperazione fra i partner del G-7 al fine di costituire una massa critica per affrontare la problematica della società dell'informazione globale;
- creare l'opportunità di scambi di informazioni che risultino in un ulteriore sviluppo della società dell'informazione;
- individuare e selezionare progetti esemplari che offrano vantaggi socioeconomici e culturali tangibili, comprensibili e dimostrabili;
- individuare i fattori che ostacolano l'attuazione di applicazioni relative alla società dell'informazione globale;
contribuire a creare i mercati per nuovi prodotti e servizi.

Il progetto Pubblica amministrazione in linea offre ai membri del G-7 un'importante occasione per condividere sforzi ed esperienze mediante progetti collaborativi che consentiranno ai paesi partecipanti di conseguire svariati obiettivi grazie all'utilizzazione della tecnologia e del know-how attuali. Ecco alcuni degli obiettivi previsti:

- aumento della disponibilità delle appropriate informazioni delle pubbliche amministrazioni;
- miglioramento dei servizi al pubblico;
- agevolazione dello scambio di informazioni fra pubbliche amministrazioni;
- riduzione del numero di transazioni cartacee nell'ambito delle attività delle pubbliche amministrazioni.

Suddivisione

Per questa sezione non è disponibile alcuna informazione.

Attuazione

Il Regno Unito e il Canada sono responsabili del coordinamento operativo del progetto pilota Pubblica amministrazione in linea.

Scopo del progetto è di promuovere la collaborazione relativamente alle pratiche migliori e di migliorare i servizi al pubblico attraverso un maggiore uso dei sistemi in linea. L'attuazione del progetto si sviluppa attorno a tre temi principali:

aumento dell'uso della posta elettronica per comunicare con e nell'ambito delle pubbliche amministrazioni;
- prestazione di servizi in linea completamente interattivi per transazioni più complesse, che consentano al pubblico di fornire e ottenere informazioni da una varietà di località;
- sviluppo del trattamento in linea delle transazioni, per il sostegno e la fornitura di servizi di routine.

La prima riunione formale del gruppo responsabile del progetto si è tenuta a Londra nei giorni 27 e 28 marzo 1995, con la partecipazione di Canada, Commissione europea, Francia, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti. La Germania, pur se impossibilitata a presenziare alla riunione, ha comunicato la propria intenzione di partecipare al progetto.

A seguito dell'incontro di Londra sono stati proposti undici progetti. Tre di questi avevano una natura collaborativa e riguardavano le modalità di scambio di messaggi fra i paesi partecipanti ai progetti del G-7, le videoconferenze e la fornitura elettronica di informazioni delle pubbliche amministrazioni. Le rimanenti proposte erano esempi di iniziative nazionali esemplificative degli obiettivi del G-7. Ciascun paese partecipante ha presentato almeno una proposta dimostrativa.

Numerosi paesi non membri del G-7 hanno già manifestato il loro interesse a partecipare al progetto. stato tuttavia convenuto che gli altri paesi potranno partecipare a sottoprogetti specifici o ricevere informazioni sui progetti, ma i paesi del G-7 svolgeranno la funzione di gruppo di gestione e coordinamento per il progetto nel suo insieme. Devono essere definiti i principi fondamentali della partecipazione degli altri paesi alle varie componenti del progetto pilota.

In base alla linea d'azione adottata si dovranno fornire risultati misurabili entro il 2000, mentre entro la metà del 1996 dovranno essere presentate dimostrazioni indicative dei progetti.
Numero di registrazione: 571 / Ultimo aggiornamento: 1998-05-07