Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma di misure non legislative atte a migliorare la sicurezza e la salute sul lavoro - Safety Actions For Europe (SAFE) - 1996-2000

Finanziamento del programma

EUR 41,5 million
Inteso a migliorare la sicurezza, l'igiene e la salute sul lavoro, in particolare nelle piccole e medie imprese (PMI).

Riassunto

Il programma SAFE è istituito nel quadro del programma di misure non legislative intese a migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro (1996-2000) per affrontare le esigenze particolari delle piccole e medie imprese (PMI) in relazione alla salute e alla sicurezza. A questo proposito, il programma sostiene progetti di natura pratica intesi a sostenere le esigenze specifiche delle PMI in modo costruttivo ed efficace. In particolare, il programma SAFE si incentra su:

- promuovere attività di informazione, formazione e educazione relative alla sicurezza e alla salute sul lavoro, rivolte in particolare alle PMI;
- sviluppare misure prenormative relative alla valutazione dei rischi;
- esaminare i problemi incontrati nelle PMI in relazione al benessere sul lavoro;
-cooperazione tra i partner sociali per migliorare la sensibilità del problema collegato alla sicurezza e alla salute sul lavoro;
- sviluppare misure accompagnatorie non legislative atte a sostenere gli obiettivi legislativi.

Le attività da svolgere nell'ambito del programma SAFE sono rivolte ai seguenti gruppi:

- dipendenti e lavoratori;
- personale addetto alla salute e alla sicurezza nelle PMI (tenendo conto dei diversi sistemi operanti negli Stati membri);
- esperti di istituti ed enti specialistici;
- ispettori del lavoro;
- rappresentanti del lavoratori e dei datori di lavoro.

Suddivisione

Progetti di natura pratica intesi a dimostrare:

- la promozione di miglioramenti sul posto di lavoro in materia di sicurezza, igiene e salute sul lavoro;

- i miglioramenti nell'organizzazione di prassi lavorative che influenzano i comportamenti sulla salute e sulla sicurezza al lavoro, al fine di ridurre gli incidenti e le malattie professionali.

Attuazione

La Commissione garantisce l'attuazione del programma SAFE, nel quadro del programma comunitario di misure non legislative per migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro (1996-2000).

Per la realizzazione del programma SAFE è stato stanziata una dotazione finanziaria indicativa di 41,5 milioni di ECU. Lo stanziamento è inteso, in gran parte, per fornire supporto alle PMI per misure volte a:

- garantire l'adeguata applicazione interna delle Direttive comunitarie in materia di sicurezza e protezione della salute sul lavoro;
- istituire norme rigorose nel campo della sicurezza e della protezione della salute sul lavoro;
- consentire ai partner sociali di partecipare efficacemente a combinare, formulare ed attuare politiche comunitarie avviate dalla Commissione nel campo della sicurezza e della protezione della salute.

La Commissione fornisce supporto finanziario per progetti in compartecipazione che coinvolgono altre fonti nel settore pubblico/privato. Il concorso della Comunità non supera il 70% dei costi del progetto proposto, eccettuato il caso delle reti e del lavoro ordinato e di uso diretto della Commissione, dove la partecipazione può salire al 100%. In linea generale il grado di partecipazione comunitaria ai progetti in compartecipazione entro la soglia del 70% dipende dall'obiettivo delle misure da finanziare e dalla misura in cui il progetto proposto riflette il programma d'azione dell'Agenzia per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Nell'ambito del progetto occorre anche dare importanza ai progetti preparati da organizzazioni europee attive nel settore. Tali progetti dovrebbero fornire una guida alle decisioni relative a misure da mettere in pratica in tutti i settori di attività ponendo un'enfasi sulle azioni realizzate in più di uno Stato membro.
Numero di registrazione: 589 / Ultimo aggiornamento: 2001-07-17