Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma di ricerca e d'insegnamento per la Comunità europea dell'energia atomica - programma complementare sul funzionamento del reattore ad alto flusso - (1973-1976)

Programma successivo

JRC-HFR 2C

Finanziamento del programma

EUR 23 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 153 del 1973-06-09

Riferimento legislativo

73/124/Euratom del 1973-05-14
Contribuire al funzionamento del reattore ad alto flusso (HFR) e alla concezione, realizzazione e sorveglianza delle esperienze a beneficio di programmi degli Stati membri partecipanti.

Riassunto

Questo programma complementare sull'esercizio del reattore ad alto flusso (HFR) era parte del programma di ricerca e d'insegnamento (1973-76) per la Comunità europea dell'energia atomica (Euratom). Il programma è uno dei principali strumenti con cui la Comunità europea dell'energia atomica può contribuire ad un uso sicuro dell'energia nucleare e all'acquisizione e diffusione delle informazioni in questo campo.

Situato a Petten (Paesi Bassi), il reattore HFR è gestito dalla Commissione in base all'accordo tra Euratom e Paesi Bassi del 25 luglio 1961. Con questo accordo, nell'interesse della Comunità, la Commissione si è assunta la responsabilità di costruire gli impianti necessari e di fornire le attrezzature supplementari allo scopo di ottimizzare l'uso degli impianti di Petten, compreso il reattore HFR.

Suddivisione

Per questa sezione non è disponibile alcuna informazione.

Attuazione

Il programma complementare sull'esercizio del reattore ad alto flusso (HFR) è stato definito e attuato in base alla decisione del Consiglio sull'attuazione di un programma di ricerca e d'insegnamento (1973-1976) per la Comunità europea dell'energia atomica (decisione 73/124/Euratom, Gazzetta ufficiale n. L 153 del 9.6.1973).

Per l'attivazione del reattore durante il periodo di quattro anni è stato concesso uno stanziamento di 23 milioni di ECU che deve essere aumentato dai contributi dei tre Stati membri partecipanti: Germania, Belgio e Paesi Bassi.

Sulla base di un bilancio preventivo, questo stanziamento ha coperto le spese di esercizio del reattore e la concezione, la realizzazione e la sorveglianza delle esperienze a beneficio dei programmi degli Stati membri in questo settore. Le capacità rimaste libere sono state messe a disposizione di terzi a titolo oneroso.
Numero di registrazione: 603 / Ultimo aggiornamento: 1996-06-14