Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 209 del 1996-08-19

Riferimento legislativo

96/505/EC del 1996-07-25
Finalizzata a promuovere la cooperazione di RST tra la Comunità europea ed Israele nell'ambito del quarto programma quadro di RST dell'Unione e dei programmi di ricerca israeliani che coprono argomenti simili.

Riassunto

Obiettivo dell'accordo di cooperazione è creare un quadro finalizzato a perseguire la cooperazione scientifica e tecnica tra la Comunità europea ed Israele. In poche parole, l'accordo consente agli organismi di ricerca israeliani di partecipare ai programmi specifici nell'ambito del quarto programma quadro di RST e allo stesso modo agli organi di ricerca comunitari di partecipare a simili programmi e progetti israeliani.

L'accordo non prevede la cooperazione in campo nucleare.

Suddivisione

Non sono disponibili dettagli per questa sessione.

Attuazione

Sarà opportuno istituire un comitato congiunto, chiamato comitato di ricerca euro-israeliano, con il compito di sovrintendere all'attuazione dell'accordo. Composto dai rappresentanti della Commissione e di Israele, le sue funzioni comprenderanno:

- analizzare e valutare l'attuazione dell'accordo;
- esaminare le misure atte a migliorare e sviluppare la cooperazione tra le due parti;
- dibattere, a intervalli regolari, sui futuri orientamenti e sulle priorità delle politiche di ricerca e della pianificazione della ricerca nella Comunità ed in Israele, nonché sulle prospettive per la cooperazione futura;
- garantire la corretta attuazione dell'accordo.

La cooperazione in forza dell'accordo potrà assumere le seguenti forme:

- partecipazione di organismi di ricerca (università, organizzazioni di ricerca, società industriali, comprese le PMI, o individui) con sede in Israele a tutti i programmi di RST specifici comunitari nell'ambito del quarto programma quadro (comprese le attività del Centro comune di ricerca);

-partecipazione di organismi di ricerca con sede nella Comunità a progetti di ricerca israeliani e ai risultati derivanti da tali progetti;

- discussioni regolari sugli orientamenti e sulle priorità delle politiche e delle pianificazioni di ricerca in Israele e nella Comunità;

- dibattiti sulle prospettive di cooperazione;

- tempestive forniture di informazioni relative all'attuazione dei programmi di RST in Israele e nella Comunità e di risultati del lavoro intrapreso nel quadro dell'accordo di cooperazione.

Oltre ad aprire la partecipazione ai programmi di ricerca rispettivi, la cooperazione in forza dell'accordo può anche essere raggiunta tramite: incontri congiunti; visite e scambi di ricercatori, ingegneri e tecnici; contatti regolari e sostenuti tra direttori di programmi o progetti e partecipazione di esperti a seminari, simposi e workshop. Le attività di cooperazione possono essere adeguate in qualunque momento previo accordo consensuale delle parti.

In forza dell'accordo, Israele si impegna ad informare regolarmente la Comunità in merito agli attuali programmi e alle opportunità di partecipazione per i ricercatori comunitari. Gli organismi di ricerca situati nella Comunità e che desiderano partecipare ai programmi e progetti di ricerca israeliani devono collaborare con almeno un organo di ricerca israeliano e le proposte di tali partecipazioni dovranno essere presentate congiuntamente dall'organo o dagli organi di ricerca israeliani.

I ricercatori comunitari che partecipano, oppure che desiderano partecipare, a progetti di ricerca israeliani saranno trattati allo stesso modo degli organismi di ricerca israeliani, in termini di diritti e doveri ed in termini di condizioni applicabili per presentare e valutare proposte di progetto e per l'attribuzione e la conclusione di contratti. Nella maggioranza dei casi, le proposte di progetto dovranno essere inoltrate a: "The Office of the Chief Scientist in the Ministry of Industry and Trade" di Israele.

Gli organismi di ricerca aventi sede in Israele e che partecipano al quarto programma quadro di RST hanno gli stessi diritti e obblighi contrattuali degli organi situati nella Comunità. Per i ricercatori israeliani, i termini e le condizioni applicabili per la presentazione e la valutazione di proposte e per l'attribuzione e la conclusione di contratti nell'ambito di programmi comunitari sono gli stessi in vigore per gli organi di ricerca comunitari. Le norme generali che regolamentano la partecipazione degli organi di ricerca alle attività di RST comunitarie sono pubblicate sulla Gazzetta ufficiale delle Comunità europee No L 306 del 30.11.1994.

In forza dei termini dell'accordo, Israele offre un contributo finanziario ai bilanci dei programmi specifici, al fine di coprire i costi della partecipazione israeliana all'attuazione di tali programmi. Detto contributo è calcolato sulla base della proporzione di GDP di Israele a quella degli Stati membri dell'Unione europea. Gli organismi di ricerca situati nella Comunità che desiderano partecipare ai progetti di ricerca israeliani, dovranno coprire i propri costi, compresa la quota relativa ai costi di gestione generale e alle spese amministrative del progetto.

L'accordo dovrà essere istituito per tutta la durata del quarto programma quadro di RST (1994-1998). Le parti potranno concludere l'accordo con preavviso di 12 mesi. Tutti i progetti e le attività in corso al momento della conclusione o alla scadenza dell'accordo, tuttavia, continueranno ad esistere fino al loro completamento. L'accordo potrà essere rinegoziato o rinnovato, secondo le condizioni concordate congiuntamente, per i futuri programmi quadro adottati dalla Comunità.
Numero di registrazione: 605 / Ultimo aggiornamento: 1996-09-17