Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Accordo di cooperazione per l'impiego pacifico di energia nucleare tra la Comunità europea dell'energia atomica e gli Stati Uniti d'America

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 120 del 1996-05-20
Finalizzata a promuovere la cooperazione tra gli Stati Uniti e la Comunità europea dell'energia atomica (Euratom) sull'utilizzo pacifico dell'energia nucleare.

Riassunto

Nei termini dell'accordo, vengono poste le clausole per la cooperazione nella ricerca e nello sviluppo nucleare in aree coperte dai rispettivi programmi di R&S nucleare di ambo le parti. Tale cooperazione potrà comprendere:

- sicurezza nucleare, compresi gli aspetti normativi ed operativi della protezione radiologica;

- sviluppo dell'energia nucleare, compresi, tra gli altri, la ricerca su nuovi reattori, lo smantellamento di impianti nucleari, ricerca di sicurezza radiologica nella gestione e smaltimento dei rifiuti ed interazione tra energia nucleare e ambiente;

- protezione nucleare;

- ricerca sulla fusione termonucleare controllata, comprese tra l'altro, attività bilaterali e contributi verso progetti multilaterali quali il reattore sperimentale termonucleare internazionale (ITER).

La cooperazione in questo settore può anche comprendere formazione, scambio di personale, incontri, scambi di campioni, materiali e strumenti per scopi sperimentali ed una partecipazione equilibrata a studi e a progetti comuni.

Qualora ritenuto appropriato da ambo le parti, le informazioni derivanti da queste attività di ricerca nucleare possono essere rese pubbliche.

Nell'accordo sono anche previste delle clausole relative alla cooperazione industriale e commerciale e delle misure atte a semplificare il "commercio nucleare" tra le due parti.

L'accordo sostituisce quelli istituiti tra Euratom e gli Stati Uniti e individualmente tra Stati membri della Comunità e gli Stati Uniti. Gli inventari formati in forza dei precedenti accordi saranno applicati per il presente accordo.

Suddivisione

Per questa sessione non sono disponibili dettagli.

Attuazione

L'accordo norma la cooperazione tra la Comunità e gli Stati Uniti (comprese persone, imprese stabilite su ambo i territori) sull'utilizzo pacifico di energia nucleare nelle seguenti aree:

R&S su fissione nucleare nei termini che potranno essere accordati dalle parti (per ulteriori dettagli consultare la sezione "Informazioni generali" del riassunto);

- questioni di sicurezza nucleare di mutuo interesse e competenza;

- facilitazione di scambi e della cooperazione a livello industriale o commerciale tra persone ed imprese;

- fornitura di materiale non nucleare, materiale nucleare e impianti e fornitura di servizi di cicli di combustibile nucleare (soggetto alle clausole esposte nell'accordo) tra le parti;

- scambio di informazioni su questioni principali di carattere internazionale relative all'energia nucleare, quali la promozione dello sviluppo nel campo della tutela nucleare internazionale e della non proliferazione nella aree di interesse e di competenza comuni, compresa la collaborazione con l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) (IAEA) su questioni di protezione e sull'interazione tra l'energia nucleare e l'ambiente;

- fusione termonucleare controllata, compresi progetti multilaterali (quali ITER);

- altre aree di interesse comune.

L'accordo resterà in forza per un trentennio e potrà essere quindi esteso per periodi successivi di cinque anni. Nell'eventualità di una "violazione materiale" delle clausole dell'accordo, la parte che non ha commesso illeciti si riserva il diritto di sospendere o concludere la cooperazione; altrimenti, ambo le parti potranno concludere l'accordo con preavviso di sei mesi al termine del trentennio iniziale oppure al termine di qualunque quinquennio seguente.

Le autorità preposte delle parti dovranno istituire una "convenzione amministrativa" al fine di garantire l'effettiva applicazione delle clausole dell'accordo.

Un allegato annesso all'accordo illustra le norme applicabili per la proprietà intellettuale creata o trasferita nonché per la tecnologia trasferita in forza dell'accordo.
Numero di registrazione: 609 / Ultimo aggiornamento: 2013-08-20