Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma d'azione comunitario in materia di monitoraggio sanitario nel quadro dell'azione nel campo della sanità pubblica, 1997-2001

Finanziamento del programma

EUR 13,8 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 193 del 1997-07-22

Riferimento legislativo

Decision 1400/97/EC del 1997-07-30
Inteso a contribuire alla creazione di un sistema di monitoraggio sanitario comunitario in grado di: misurare lo stato, le tendenze e i determinanti della salute; facilitare la programmazione, il controllo e la valutazione di programmi e azioni comunitarie e fornire agli Stati membri informazioni sanitarie adeguate che consentano di effettuare comparazioni e di sostenere le politiche sanitarie nazionali.

Riassunto

Adottato nel quadro dell'azione comunitaria nel campo della sanità pubblica, questo programma si prefigge di contribuire alla creazione di un sistema di monitoraggio sanitario comunitario che renda possibile:

- misurare lo stato, le tendente ed i determinanti della salute nell'insieme della Comunità;
- facilitare la programmazione, il controllo e la valutazione di programmi e azioni comunitarie (compresi L'Europa contro il cancro, L'Europa contro l'AIDS, il programma d'azione in materia di prevenzione della tossicodipendenza, ecc.);
- fornire agli Stati membri informazioni sanitarie adeguate che consentano di effettuare comparazioni e di sostenere le politiche sanitarie nazionali.

Le diverse azioni svolte nell'ambito del programma (vedere la sezione "Suddivisione" di questo compendio) mirano ad incoraggiare la cooperazione tra gli Stati membri e, se necessario, a sostenere l'azione promuovendo il coordinamento delle rispettive politiche nel campo del monitoraggio sanitario. Sarà anche favorita la cooperazione con i paesi non membri e con le organizzazioni internazionali competenti.

Suddivisione

Tre aree:

- definizione di indicatori sanitari della Comunità:
inteso a definire indicatori sanitari comparabili delle Comunità tramite un esame critico dei dati e degli indicatori sanitari esistenti, sviluppando metodologie per ottenere dati ed indicatori sanitari comparabili e mettendo a punto metodi adeguati per la raccolta di quei dati sanitari, gradualmente sempre più comparabili, necessari per definire tali indicatori:

. individuazione, esame ed analisi critica degli indicatori e dei dati sanitari esistenti a livello europeo e degli Stati membri, utilizzando come base i dati da essi convalidati, per determinarne l'interesse, la qualità ed il grado di copertura in relazione alla definizione di indicatori sanitari delle Comunità;
. individuazione di un insieme di indicatori sanitari della Comunità, che include un sottoinsieme di indicatori primari destinati al controllo di programmi e azioni comunitarie nel campo della sanità pubblica, e un sottoinsieme di indicatori secondari destinati al controllo di politiche, programmi e azioni comunitari in altri settori, volti a fornire agli Stati membri misure comuni che permettano di procedere a comparazioni (un elenco non esaustivo dei settori per i quali potrebbero essere definiti indicatori sanitari figura nella sezione "Attuazione" del presente documento);
. sviluppo e sostegno alla raccolta sistematica di dati sanitari da rendere comparabili mediante l'elaborazione di dizionari di dati, la messa a punto di opportuni metodi e norme di conversione e altri metodi per raggiungere gli obiettivi del programma;
. contributo alla raccolta di dati comparabili mediante il sostegno alla preparazione di indagini, comprese indagini comunitarie utili all'elaborazione delle politiche comunitarie, ovvero di moduli tipo o questionari tipo convenuti ed utilizzati nelle indagini esistenti;
. promozione della cooperazione con le organizzazioni internazionali competenti nel settore dei dati e degli indicatori sanitari della Comunità, nonché di reti di scambio di dati sanitari concernenti settori specifici della sanità pubblica, per migliorare la comparabilità dei dati;
. incoraggiamento e sostegno allo studio di fattibilità e all'analisi costi-efficacia dell'elaborazione di statistiche standardizzate sulle risorse sanitarie, ai fini di una loro inclusione nel sistema di monitoraggio sanitario che verrà istituito;
. sostegno alla prosecuzione dello studio di fattibilità in corso sulla possibilità di porre in essere una struttura permanente responsabile del monitoraggio e della valutazione dei dati e degli indicatori sanitari della Comunità;

- costituzione di una rete comunitaria per la messa in comune dei dati sanitari:

intesa a permettere la creazione di un sistema efficace e affidabile di trasferimento e scambio dei dati e degli indicatori sanitari con ricorso soprattutto allo scambio telematico dei dati:
. incoraggiamento e sostegno alla costituzione di una rete per il trasferimento e la messa in comune dei dati sanitari, che ricorra soprattutto allo scambio telematico e ad un sistema di basi di dati distribuite, in particolare mediante la definizione di specificazioni dei dati e di procedure relative all'accesso, al recupero, alla riservatezza d alla sicurezza dei diversi tipi di informazioni che saranno compresi nel sistema;

- analisi e relazioni:
intese a elaborare i metodi e gli strumenti necessari alla produzione di analisi e relazioni, e sostenere le analisi e le relazioni relative allo stato, alle tendente e ai determinanti della salute, nonché all'impatto delle politiche sanitarie:
. incoraggiamento e sostegno alla creazione di capacità di analisi, mediante il rafforzamento delle capacità esistenti, nonché di una capacità che permetta di studiare la fattibilità di eventuali nuove strutture, di metodi e strumenti di comparazione e previsione, di verificare le ipotesi, di sperimentare i modelli e di valutare gli scenari e i risultati in materia di salute;
. sostegno all'analisi dell'impatto delle azioni e dei programmi comunitari nel campo della sanità pubblica nonché alla produzione ed alla diffusione di rapporti sulla valutazione dell'impatto;
. sostegno alla preparazione, all'elaborazione e alla diffusione di relazioni, analisi e altre informazioni onde contribuire a realizzare comparazioni quanto a stato, tendenze e determinanti della salute, oltre che all'impatto delle politiche sulla salute.

Attuazione

La Commissione assicura l'attuazione del programma assistita da un comitato composto da due membri nominati da ciascuno Stato membro e presieduto dal rappresentante della Commissione.

Le attività da attuare nel quadro del programma e i loro obiettivi specifici sono raggruppati in tre titoli:

- definizione di indicatori sanitari della Comunità;
- costituzione di una rete comunitaria per la messa in comune dei dati sanitari;
- analisi e relazioni.

(Dettagli relativi alle diverse azioni da realizzare figurano nella sezione "Suddivisioni" del presente compendio.)

La decisione che adotta il programma stabilisce un elenco non esaustivo dei settori nei quali potrebbero essere definiti gli indicatori sanitari, vale a dire:

- stato di salute figurante nel titolo speranza di vita, mortalità, morbilità, attività funzionante e qualità della vita e caratteristiche antropometriche;
- stile di vita e pratiche igieniche comprendenti il consumo di tabacco, di alcool e di droghe illegali, attività fisiche, regime alimentare e vita sessuale;
- condizioni di vita e di lavoro compresi occupazione/disoccupazione, ambiente di lavoro, condizioni di alloggio, attività domestiche e del tempo libero, trasporti e ambiente esterno;
- protezione della salute comprese fonti di finanziamento, infrastrutture/personale, costo/spese e consumo/utilizzo di diversi tipi di cure e di prodotti farmaceutici nonché la promozione della salute e la prevenzione delle malattie;
- fattori demografici e sociali compresi sesso, età, stato civile, regione di residenza, istruzione, reddito, sottogruppi di popolazione e situazione relativa all'assicurazione malattia;
- varie relative alla sicurezza di prodotti.

Oltre agli Stati membri dell'Unione, la partecipazione al programma è aperta a quei paesi dell'Europa centrale e orientale che hanno firmato accordi di associazione con la Comunità, sulla base di protocolli addizionali degli accordi relativi alla partecipazione a programmi comunitari. La partecipazione è aperta a Cipro e a Malta secondo le stesse regole applicate per i paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA).

Viene promossa e attuata la cooperazione con organizzazioni internazionali competenti in materia di sanità pubblica, in particolare con l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) e l'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL).

Nel corso del prossimo programma statistico comunitario, che si prevede partirà tra il 1998 ed il 2002, la Commissione deve garantire che lo sviluppo delle statistiche nel campo del monitoraggio sanitario sia adeguatamente coperto.