Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma specifico di ricerca (Euratom) da svolgere presso il Centro comune di ricerca - Garanzia e gestione delle materie fissili - (1988-1991)

Programma quadro

FP2-FRAMEWORK 2C

Programma precedente

JRC-SAFEFM 4C

Programma successivo

JRC-SAFEFM 6C

Finanziamento del programma

EUR 44,5 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 286 del 1988-10-20

Riferimento legislativo

88/522/Euratom del 1988-10-14
Sviluppare nuove tecniche di sicurezza nel campo della fissione nucleare allo scopo di rafforzare la sicurezza dei cicli dei combustibili nucleari, attuali e futuri, mediante l'elaborazione e la valutazione di metodi di misura dei materiali nucleari, nonché di tecniche di contenimento e sorveglianza, e tramite l'integrazione di tali attività di garanzia nei sistemi informativi di gestione.

Riassunto

Parte del programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (1987-1991) nell'ambito dell'azione 5.1 ("Fissione: sicurezza nucleare").

La ricerca nel quadro di questo secondo programma del CCR sulla garanzia e la gestione delle materie fissili è realizzata in cooperazione con le principali organizzazioni di R&S attive in questo campo sia nella Comunità (ESARRDA - European Safety And Reliability Research and Development Association - Associazione europea di ricerca e sviluppo per la sicurezza e affidabilità) che negli Stati Uniti.

Il lavoro sul controllo delle materie fissili risponde agli obblighi della Comunità in materia di sicurezza nel quadro del Trattato Euratom, del Trattato di non proliferazione e degli accordi sulla fornitura di materiali nucleari con paesi terzi. Il CCR fornisce assistenza tecnica alla Direzione generale XVII della Commissione.

La struttura PERLA (Performance and Training Laboratory) del sito di Ispra svolge una funzione di primo piano in questo programma.

Suddivisione

Tre settori:

- Sviluppo e valutazione dell'efficacia di sistemi di misurazione per materiali nucleari:
è compresa la determinazione distruttiva e non distruttiva del contenuto delle materie fissili, in gran parte nel quadro delle strutture di produzione e ritrattamento dei combustibili;

- Sviluppo e valutazione dell'efficacia delle tecniche di contenimento e sorveglianza:
sono compresi l'identificazione e il dimensionamento ultrasonico e la sorveglianza ottica;

- Integrazione delle tecniche di sorveglianza:
sviluppo di metodi di sorveglianza e di sistemi informativi di gestione delle materie fissili, comprendente trasmissione dati in reti informatiche, gestione dei dati in ambiente distribuito e sostegno alle decisioni.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio di amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), è responsabile dell'esecuzione di questo programma che viene svolto nell'Istituto di ingegneria dei sistemi del CCR di Ispra.

La Commissione, d'intesa con il consiglio di amministrazione, provvede affinché vengano tenute periodiche consultazioni con i pertinenti CCG (comitati consultivi in materia di gestione e coordinamento) o comitati equivalenti per assicurare il coordinamento e la concordanza di impostazione fra le azioni a costi ripartiti e le attività del CCR negli stessi settori.

Ogni anno prima del 31 marzo, la Commissione trasmette al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sull'attuazione della decisione concernente il presente programma. La relazione è corredata dalle osservazioni del consiglio di amministrazione.

I lavori di ricerca realizzati dal CCR nel quadro del presente programma sono sottoposti a una valutazione effettuata da un gruppo di esperti indipendenti costituito dalla Commissione, previa consultazione del consiglio di amministrazione.
Numero di registrazione: 65 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05