Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Finanziamento del programma

EUR 10 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 291 del 1997-10-24
Lo scopo del programma è di incoraggiare la cooperazione fra gli Stati membri nel settore del libro e della lettura; appoggiare e integrare la loro azione contribuendo al pieno sviluppo delle loro culture nel rispetto delle diversità nazionali e regionali; accrescere la conoscenza e la diffusione della creazione letteraria e della storia dei popoli europei, nonché l'accesso dei cittadini europei alle stesse, in particolare:
- sostenendo la traduzione di opere letterarie, teatrali e di riferimento;
- sostenendo progetti di cooperazione realizzati in compartecipazione;
- migliorando le competenze dei professionisti che operano in questo campo.

Riassunto

Il 6 ottobre 1997, il Parlamento europeo e il Consiglio hanno istituito un programma comunitario di sostegno, comprendente la traduzione, al settore del libro e della lettura per il periodo 1997-1998 (Arianna). La dotazione finanziaria per il programma era fissata a 7 milioni di ECU. La decisione conteneva le indicazioni per prendere le misure necessarie al fine di evitare l'interruzione del presente programma in attesa di adottarne uno nuovo. Il 24 settembre 1998, la Commissione ha presentato una proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio al fine di emendare la Decisione n. 2085/97/CE per prolungare il programma Arianna di un altro anno, fino al 31 dicembre 1999, con una dotazione finanziaria definitiva di 10 milioni di euro.

Il programma Arianna integra i programmi culturali CALEIDOSCOPIO e RAFFAELLO, nonché altri programmi nel settore dell'istruzione e della formazione. Nel 1998, la Commissione ha presentato proposte per un unico programma culturale europeo (CULTURA 2000) che dovrebbe riunire tutte le azioni attualmente svolte nel quadro dei vari programmi.

Suddivisione

Quattro tipi di azione:

- aiuti per la traduzione di opere letterarie, teatrali e di riferimento di qualità del XX secolo;

- organizzazione dei premi Aristeion, in sinergia con l'aiuto alla traduzione;

- sostegno ai progetti di cooperazione realizzati in compartecipazione volti a migliorare la promozione del libro e della lettura e l'accesso ad essi da parte dei cittadini, comprendenti:

. progetti volti a promuovere la conoscenza reciproca della letteratura e della storia dei popoli europei e l'accesso ad esse;

. progetti volti a facilitare l'accesso alle informazioni relative alla diffusione del libro, la promozione del libro e l'accesso alla lettura;

. scambi di esperienze e know-how;

- perfezionamento dei professionisti che contribuiscono alla conoscenza reciproca e alla diffusione delle letterature europee.

Attuazione

Il programma sarà attuato dalla Commissione, assistita da un comitato consultivo composto dei rappresentanti degli Stati membri. Il programma sarà monitorato in modo permanente al fine, essenzialmente, di accertare la conformità dei criteri di selezione dei progetti. I criteri di selezione dei progetti sono i seguenti:

- valore aggiunto europeo;

- numero di Stati membri partecipanti ai progetti di cooperazione (minimo tre);

- pertinenza a livello comunitario, in quanto dovrebbero servire da modelli, innovazione e carattere informativo;

- precedente traduzione e pubblicazione in due lingue dell'Unione europea, tranne nel caso di opere in lingue meno comuni;

- relativamente alle opere di riferimento, il loro contributo alla conoscenza e alla diffusione della storia e della cultura dei popoli europei.

Nel 1998 sono previsti una valutazione interna dei risultati ottenuti nel primo anno di attuazione del programma (1997) e un rapporto di valutazione dei primi due anni del programma.
Numero di registrazione: 662 / Ultimo aggiornamento: 1998-10-30