Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma pluriennale a favore dell'impresa e dell'imprenditorialità ed in particolare delle piccole e medie imprese - PMI (2001-2005)

Programma precedente

OTH-SMEAP 3C

Finanziamento del programma

EUR 450 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 333 del 2000-12-29

Riferimento legislativo

2000/819/EC del 2000-12-20
Rafforzare la crescita e la competitività delle imprese nel quadro di un'economia di livello internazionale basata sulla conoscenza; promuovere lo spirito imprenditoriale; semplificare e migliorare il quadro amministrativo e normativo delle attività economiche, in modo tale da favorire, in particolare, la ricerca, l'innovazione e la creazione di imprese; migliorare l'ambiente finanziario per le PMI; facilitare l'accesso delle imprese ai servizi di assistenza, ai programmi ed alle reti della Comunità e migliorare il coordinamento degli stessi.

Riassunto

Nell'aprile 2000, la Commissione ha adottato una comunicazione (COM(2000)256 definitivo) ed una proposta per un programma pluriennale che delinea il modo in cui la politica delle imprese affronterà le sfide poste dalla globalizzazione e dalla nuova economia fondata sulla conoscenza.
Il quarto programma pluriennale a favore dell'impresa e dell'imprenditorialità (2001-2005) è stato adottato dal Consiglio il 20 dicembre 2000. Esso si basa su un nuovo metodo di coordinamento avviato dal Consiglio europeo di Lisbona. Tale metodo implica un ruolo di coordinamento da parte delle istituzioni europee, sulla base di una metodologia del benchmarking e dell'effettivo monitoraggio dei progressi, al fine di assicurare una direzione strategica più coerente.
Questa strategia deve essere considerata alla luce dell'impegno generale assunto dalla Commissione per uno sviluppo sostenibile, e nel contesto specifico di quattro altre prossime iniziative correlate della Commissione:

_ il Piano d'azione globale "eEurope";
_ l'esercizio di benchmarking in materia di imprenditorialità e innovazione;
_ la Carta europea delle piccole imprese;
_ la revisione degli strumenti finanziari dell'UE per incanalare i finanziamenti verso la creazione di imprese ad alta tecnologia ed altre iniziative in materia di capitale di rischio.

Suddivisione

Settori del programma:

i campi d'azione saranno basati principalmente sull'individuazione e lo scambio delle buone prassi, tenendo conto nel frattempo delle esigenze delle PMI.

_ Rafforzare la crescita e la competitività delle imprese nel quadro di un'economia di livello internazionale basata sulla conoscenza:
in particolare, il programma incoraggerà misure volte a:
. rafforzare la competitività e l'innovazione;
. assistere il libero movimento delle merci e l'accesso al mercato;
. preparare le imprese ad affrontare la globalizzazione e promuovere la partecipazione delle PMI al processo di normalizzazione e alla relativa applicazione;
. fornire una serie adeguata di competenze corrispondente alle esigenze delle piccole e medie imprese;
. sviluppare l'impiego delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione;
. incoraggiare le prassi innovative;
. favorire l'integrazione dello sviluppo sostenibile.

_ Promuovere lo spirito imprenditoriale:
. assistere la creazione e il trasferimento di imprese;
. sviluppare la formazione professionale nel settore imprenditoriale;
. favorire la cultura imprenditoriale nella società;
. individuare e promuovere politiche specifiche in favore delle PMI.

_ Semplificare e migliorare il quadro amministrativo e normativo per le imprese, in particolare, favorire la ricerca, l'innovazione e la creazione di imprese:
. elaborare ulteriormente il sistema di valutazione dell'impatto delle imprese per la legislazione comunitaria proposta;
. migliorare i regolamenti ed il clima amministrativo in generale.

_ Migliorare il contesto finanziario per le imprese, specialmente per le PMI.
Il programma rafforzerà in particolare:
. le misure volte a migliorare il contesto finanziario delle imprese, specialmente delle PMI;
. l'impiego dell'euro da parte delle imprese;
. le misure volte ad incoraggiare i finanziamenti dei servizi di prossimità ed in particolare quelle destinate a sviluppare le reti di "Business Angel";
. la promozione di una rete a livello comunitario per i fondi di capitale di avviamento e per coloro che li gestiscono e l'incoraggiamento allo scambio delle migliori prassi e alla formazione professionale;
. l'organizzazione di tavole rotonde dei banchieri e delle PMI.

_ Facilitare l'accesso delle imprese ai servizi di assistenza, ai programmi ed alle reti della Comunità e migliorare il coordinamento di questi servizi. &LIn particolare il programma svilupperà azioni volte a:
. favorire l'accesso delle imprese ai programmi comunitari e garantire un migliore coordinamento, segnatamente per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione del quinto programma quadro;
. migliorare il funzionamento, la cooperazione e il coordinamento delle reti comunitarie;
. promuovere l'organizzazione della manifestazioni di cooperazione imprenditoriale Europartenariat;
. tenere conto della relazione dal titolo "L'Osservatorio europeo delle PMI".

Attuazione

La Commissione è responsabile dell'attuazione del programma pluriennale a favore delle PMI e dell'imprenditorialità. Essa sarà assistita da un comitato composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduto da un rappresentante della Commissione.
La Commissione dovrà valutare le fasi di attuazione del programma e dovrà presentare al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale ed al Comitato delle regioni:

_ una relazione di valutazione biennale sui progressi compiuti dalla politica delle imprese nell'ambito delle politiche e dei programmi comunitari e sull'applicazione della Carta europea delle piccole imprese;
_ nonché una relazione di valutazione entro la fine di dicembre del 2004.

La partecipazione al programma è aperta a:

_ i paesi EFTA aderenti allo Spazio economico europeo (SEE);
_ i paesi associati dell'Europa centrale e orientale (PECO);
_ Cipro, alle stesse condizioni applicate ai paesi EFTA/SEE;
_ Malta e Turchia.
Numero di registrazione: 678 / Ultimo aggiornamento: 2001-02-08