Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma quadro

FP2-FRAMEWORK 2C

Programma precedente

JRC-RES 4C

Programma successivo

JRC-RES 7C

Finanziamento del programma

EUR 251,7 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 286 del 1988-10-20

Riferimento legislativo

88/521/EEC del 1988-10-14
Intesi ad accrescere la tutela ambientale e dei consumatori ed ad aumentare la sicurezza industriale, a fornire alle industrie manifatturiere della Comunità migliore accesso a un ventaglio di materiali avanzati prodotti economicamente efficaci, a preparare il terreno verso l'ulteriore armonizzazione e normalizzazione nei campi dell'industria e dell'energia e ad aumentare la competitività industriale accelerando il trasferimento della tecnologia dal CCR all'industria.

Riassunto

I programmi per il periodo 1988-1991 del Centro comune di ricerca (CCR), rientranti in questa decisione del Consiglio, facevano parte del secondo programma quadro comunitario per la ricerca e lo sviluppo tecnologico (1987-1991) nel contesto di due principali linee d'azione: "qualità della vita" e "ammodernamento dei settori industriali". I programmi del CCR eseguiti nel corso dello stesso periodo nel campo dell'energia nucleare rientravano nella decisione del Consiglio 88/522/Euratom del 14 ottobre 1988 (Gazzetta ufficiale n. L 286 del 20.10.1988).

Riorganizzato nel 1988, il CCR è formato da una direzione generale a Bruxelles, due unità di supporto ad Ispra e nove istituti scientifici con strutture a Ispra, Karlsruhe, Petten e Geel.

La quadruplice missione del CCR nel periodo 1988-1991 era di:
-intraprendere programmi specifici come parte del secondo programma quadro;
- prestare servizi su richiesta di organismi esterni e di individui;
- fornire assistenza scientifica e tecnica ai dipartimenti della Commissione;
- realizzare ricerche esploratine in preparazione di nuove attività.

Suddivisione

- Protezione dell'ambiente;
- applicazione di tecniche di telerilevamento;
- rischio industriale;
- materiali avanzati;
- metodi di riferimento, affidabilità delle strutture;
-metodi di riferimento per le energie non nucleari;
- ricerca esplorativa.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio d'amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), ha provveduto all'esecuzione del programma ricorrendo a tale scopo ai servizi del CCR.

La Commissione, d'intesa con il consiglio d'amministrazione, ha provveduto affinché venissero tenute periodiche consultazioni con i pertinenti comitati consultivi in materia di gestione e di coordinamento (CCG) o comitati equivalenti per assicurare il coordinamento e la concordanza di impostazione tra le azioni a costi ripartiti e le attività del CCR negli stessi settori.

La Commissione ha trasmesso al Parlamento europeo e al Consiglio relazioni annuali ed una relazione finale sull'attuazione dei programmi.
Numero di registrazione: 70 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05