Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programma specifico di ricerca (Euratom) che sarà eseguito dal Centro comune di ricerca - gestione di residui radioattivi -, 1988-1991

Programma quadro

FP2-FRAMEWORK 2C

Programma precedente

JRC-RADWASTE 4C

Programma successivo

JRC-RADWASTE 6C

Finanziamento del programma

EUR 48,5 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 286 del 1988-10-20

Riferimento legislativo

88/522/Euratom del 1988-10-14
Volto ad esaminare le strategie di gestione di residui radioattivi e i rischi a lungo termine dello smaltimento geologico.

Riassunto

Rientra nel programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (1987-1991) nell'ambito della sottoattività 5.1: "Fissione: sicurezza nucleare".

L'attuazione di un piano d'azione comunitario (1980-1992) nel campo dei residui radioattivi ha garantito la continuità dei programmi di R&S in questa sfera, nel corso del programma (risoluzione del Consiglio del 18 febbraio 1980). Il Centro comune di ricerca (CCR) continua studi di strategie alternative di gestione dei residui e conduce studi avanzati connessi ai rischi a lungo termine dello smaltimento geologico, realizzati in stretta collaborazione con i laboratori e le industrie nazionali e in riferimento all'impianto PETRA (Plant for evaluating and Testing of Radioactive waste management Alternatives) del CCR.

L'installazione PETRA, completata nel 1989, riproduce su scala preindustriale pienamente attiva, le operazioni chimiche connesse alla rigenerazione del combustibile esaurito, compresa la vetrificazione dei residui altamente radioattivi. Era previsto che la struttura iniziasse ad operare alla fine del 1989.

Il progetto europeo PAGIS (Performance Assessment of Geological Isolation Systems) che coinvolge tutti i principali laboratori nazionali dell'Unione europea sotto il coordinamento congiunto del programma a compartecipazione di costi e del CCR, è stato completato al termine del 1988. I codici di valutazione della sicurezza elaborati dal CCR di Ispra sono stati integrati in PAGIS.

Suddivisione

Quattro aree:

- funzionamento della struttura PETRA:
studio sul trattamento e sui processi di solidificazione dei residui dalla rigenerazione PUREX in vista di ottimizzare le successive operazioni di immagazzinaggio e di smaltimento;

- Controllo degli attinidi:
sviluppo di uno strumento per lo smaltimento non distruttivo di plutonio in contenitori per una decisione finale prima dello smaltimento definitivo (seppellimento in bassofondo o formazioni geologiche profonde);

- caratterizzazione dei residui:
caratterizzazione di residui ad alta attività vetrificati e combustibile esaurito eseguite nelle strutture a cella calda della fondazione di Karlsruhe;

- sicurezza dello smaltimento geologico dei residui:
attività facenti parte di progetti più ampi, quali PAGIS e MIRAGE, messi in atto da laboratori nazionali coordinati congiuntamente dal centro comune di ricerca (CCR) e dal programma d'azione a compartecipazione di costi 1985-1989 sull'immagazzinamento e sulla gestione di residui radioattivi (RADWASTOM 3C) Le attività continue saranno dirette in modo più specifico ai progetti di effettivo smaltimento di residui nucleari sostenuti da azioni a compartecipazione di costi.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio d'amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR) provvede all'attuazione del programma che è portato avanti dall'Istituto ambientale del CCR di Ispra.

La Commissione, d'intesa con il consiglio d'amministrazione, provvede affinché vengano tenute periodiche consultazioni con i pertinenti comitati consultivi in materia di gestione e di coordinamento (CCG) o con comitati equivalenti per assicurare il coordinamento e la concordanza di impostazione tra le azioni a costi ripartiti e le attività del CCR negli stessi settori.

Anteriormente al 31 marzo di ogni anno, la Commissione trasmette al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sull'attuazione della decisione, successivamente presenterà una relazione finale sulla ricerca svolta, esaminata da un gruppo di esperti esterni indipendenti.

Argomenti

Scorie radioattive