Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Finanziamento del programma

EUR 3,5 million
"La fabbrica del futuro" mira ad una produzione a rifiuti ed emissioni zero, nonché alla realizzazione e fornitura di prodotti e servizi per il futuro, utilizzando i materiali di domani per soddisfare le esigenze di domani.
Obiettivi:
- sviluppo e diffusione sul mercato di componenti, tecnologie e metodi che corrispondano ai principi fondamentali dello sviluppo sostenibile;
- integrazione degli obiettivi sociali, economici ed ecologici, fattore che consente di aumentare le possibilità di successo;
- innovazione, non solo tecnologica, ma anche sociale ed istituzionale, come elemento chiave per realizzare gli obiettivi della sostenibilità;
- avanzamenti tecnologici che offrono un reale ed elevato potenziale di mercato.

Riassunto

Il programma austriaco sulle tecnologie per lo sviluppo sostenibile dispone di un finanziamento annuale di 7 milioni di euro. Esso comprende i tre sottoprogrammi qui di seguito elencati, di cui solo il primo (3.2.1) è attinente alla produzione industriale sostenibile e, pertanto, è l'unico ad essere presentato nel servizio.
3.2.1 La fabbrica del futuro
Linea di bilancio: 3,5 milioni di euro l'anno.
3.2.2 L'edificio del futuro
3.2.3 Sistemi energetici del futuro.

Suddivisione

Aree di attività interessate:
- tecnologie e innovazioni sostenibili nei processi e sistemi di produzione
- sistemi di gestione delle tecnologie di produzione
- tecnologie chiave
- sistemi di prodotti e di servizi
- utilizzo di materie prime rinnovabili - "risorse del futuro".

Attività sostenute nell'ambito del sottoprogramma "La fabbrica del futuro":
- elaborazione di approcci innovativi e di definizioni dei progetti
- attività incentrate sulla ricerca fondamentale
- ricerca e sviluppo applicata
- collegamento in rete e cooperazione fra i singoli progetti
- sostegno per l'attuazione (promozione, formazione, ecc.)
- progetti pilota e di dimostrazione

Misure d'accompagnamento:
- assistenza per il programma attivo
- sostegno per i progetti pilota e di dimostrazione
- attività di informazione e divulgazione
- concorsi per progetti
- attività volte a migliorare le capacità professionali
- programmi relativi a spin-off accademici.

Attuazione

REGOLE DI PARTECIPAZIONE al programma "La fabbrica del futuro"

Le seguenti organizzazioni hanno facoltà di presentare la propria candidatura per il programma:
- società
- ricercatori e istituti di ricerca
- società di consulenza e di servizi.

Il primo invito a presentare proposte relativo al 2000 nel quadro del sottoprogramma "La fabbrica del futuro" è rimasto aperto dal 16.10.2000 al 15.01.2001 e ha avuto per oggetto tutti i settori di attività sopraccitati. Il secondo bando di gara è stato indetto il 25 aprile 2002 e resterà aperto fino al 31 agosto 2002. Esso riguarda diversi aspetti chiave in tutti gli ambiti di attività con la sola eccezione dei "sistemi di prodotti e di servizi" e sarà seguito da un terzo invito all'inizio del 2003 sulle stesse aree tematiche. I progetti dovranno essere presentati in tedesco. Tutte le informazioni relative all'invito e all'assistenza sono fornite da TRUST CONSULT UNTERNEHMENSBERATUNG GmbH.

PROCEDURA DI VALUTAZIONE E SELEZIONE (solo per 3.2.1)

Ogni anno viene indetto un bando di gara su un argomento specifico. I progetti inviati verranno valutati da una giuria internazionale.

I principali criteri di valutazione sono contenuti nel documento "Seven Guiding Principles of Sustainability" (I sette principi guida per la sostenibilità):
- orientamento ai benefici e alle esigenze
- utilizzo efficiente delle risorse
- utilizzo delle risorse rinnovabili
- utilizzo multiplo e riciclaggio
- flessibilità ed adattabilità
- tolleranza ai guasti e prevenzione dei rischi
- garanzia di impiego, reddito e qualità della vita.

Oltre ai principi guida per la sostenibilità si terrà conto dei seguenti criteri:
- contributo all'obiettivo globale
- eccellenza scientifica
- innovazione tecnica e livello di innovazione
- pertinenza, chiarezza e coerenza del metodo
- attitudine professionale e competenze gestionali
- qualità della presentazione di eventuali ostacoli all'attuazione
- integrazione di diversi aspetti tematici del sottoprogramma.

In particolare, per la "ricerca di base generale e orientata all'economia" verranno considerati i seguenti fattori:
- qualità della strategia di valorizzazione
- potenziali benefici.

Osservazioni

Nuovi processi di produzione