Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 79/ del 2002-03-22

Riferimento legislativo

2002/234/ECSC del 2002-02-27
Sostenere la competitività dei settori comunitari connessi con l'industria del carbone e dell'acciaio. Il programma è coerente con gli obiettivi scientifici, tecnologici e politici dell'Unione europea e completa le attività svolte negli Stati membri nell'ambito dei programmi di ricerca comunitari esistenti.

Riassunto

Il trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA) giunge a scadenza il 23 luglio 2002 e la proprietà dei fondi CECA tornerà agli Stati membri. Gli Stati membri trasferiranno i fondi CECA alla Comunità europea per la creazione di un fondo comune di ricerca nei settori correlati alle industrie del carbone e dell'acciaio. Le riserve verranno impiegate per finanziare questo programma. Il programma fornisce un contributo finanziario a progetti ammissibili, misure di accompagnamento e altre azioni, promuovendo la cooperazione tra imprese, centri di ricerca e università. Esso copre i processi di produzione, l'utilizzazione, la conservazione delle risorse, i miglioramenti ambientali e la sicurezza sul posto di lavoro nei settori connessi con l'industria del carbone e dell'acciaio.

_ Partecipazione degli Stati membri
Le imprese, gli istituti di ricerca o le persone fisiche stabiliti nel territorio di uno Stato membro possono partecipare al programma e chiedere un contributo finanziario, a condizione che intendano svolgere un'attività di RST o possano contribuirvi in maniera sostanziale.

_ Partecipazione dei paesi che hanno presentato domanda di adesione
Le imprese, gli istituti di ricerca o le persone fisiche dei paesi che hanno presentato domanda di adesione hanno diritto a partecipare al programma senza ricevere un contributo finanziario, a meno che non sia altrimenti stabilito nei pertinenti accordi europei e nei loro protocolli aggiuntivi e nelle decisioni dei rispettivi Consigli di associazione.

_ Partecipazione dei paesi terzi
Le imprese, gli istituti di ricerca o le persone fisiche di paesi terzi hanno diritto a partecipare al programma in base a decisioni adottate progetto per progetto e senza ricevere un contributo finanziario, qualora ciò sia nell'interesse della Comunità.

_ Definizione del termine carbone
- Carbon fossile;
- Bricchette di carbon fossile;
- Coke e semi-coke derivati dal carbon fossile;
- Lignite;
- Bricchette di lignite;
- Coke e semi-coke derivati dalla lignite.

_ Definizione dei termini ferro e acciaio
- Materie prime per la produzione di ferro e acciaio come minerale di ferro, acciaio spugnoso e rottami di ferro;
- ghisa (compresa ghisa liquida) e ferroleghe;
- prodotti di ferro grezzi e semilavorati, acciai ordinari e speciali (compresi i prodotti per il reimpiego e la rilaminazione) come getti di acciaio liquidi di colata continua o ottenuti con processi diversi e prodotti semilavorati come blumi, billette, barre, bramme e nastri;
- prodotti finiti a caldo di ferro, acciai ordinari e speciali (prodotti rivestiti o non rivestiti, esclusi getti di acciaio, prodotti di fucinatura e prodotti di metallurgia delle polveri), come rotaie, palancole, prodotti di fucinatura, barre, vergella, piatti e larghi piatti, nastri e lamiere e tondi e quadri per tubi;
- prodotti finiti di ferro, acciai ordinari o speciali (rivestiti o non rivestiti) come nastri e lamiere laminati a freddo e lamiere magnetiche;
- prodotti della prima trasformazione dell'acciaio atti a rafforzare la posizione competitiva dei prodotti di ferro e acciaio di cui sopra, come prodotti tubulari, prodotti trafilati e lucidi, prodotti laminati o lavorati a freddo.

Suddivisione

Nell'ambito del programma possono essere finanziati progetti di ricerca, pilota e dimostrativi, misure di accompagnamento e azioni di sostegno e preparatorie.

_ Un progetto di ricerca è un'azione comprendente studi o lavori sperimentali per acquisire nuove conoscenze e facilitare il conseguimento di specifici obiettivi pratici, quali la creazione o la messa a punto di prodotti, processi di produzione o servizi.

_ Un progetto pilota è un'azione caratterizzata dalla costruzione, dal funzionamento e dallo sviluppo di un impianto o di una parte significativa di esso su una scala adeguata e usando componenti sufficientemente grandi al fine di verificare la praticabilità di risultati teorici o di laboratorio e/o di aumentare l'affidabilità dei dati tecnici ed economici necessari per passare alla fase di dimostrazione e, in alcuni casi, alla fase industriale e/o commerciale.

Un progetto dimostrativo è un'azione caratterizzata dalla costruzione e/o dal funzionamento di un impianto su scala industriale o di una parte significativa di esso che consenta di riunire tutti i dati tecnici ed economici necessari per passare allo sfruttamento industriale e/o commerciale della tecnologia con il minore rischio possibile.

_ Le misure di accompagnamento riguardano la promozione dell'uso delle conoscenze acquisite, il raggruppamento di progetti, la diffusione dei risultati, l'incoraggiamento alla formazione e alla mobilità dei ricercatori in relazione a progetti finanziati dal programma.

_ Le azioni di sostegno e preparatorie sono quelle attinenti alla gestione razionale ed efficace del programma, come il monitoraggio e la valutazione periodici di cui al punto 4, studi o collegamento in rete di progetti correlati finanziati dal programma.

I settori prioritari del presente programma sono i seguenti:
_ Migliorare la posizione competitiva del carbone comunitario
- tecniche moderne di prospezione dei giacimenti;
- pianificazione mineraria integrata;
- tecnologie di abbattimento ed estrazione ad alto rendimento e fortemente automatizzate che corrispondono alla particolare geologia dei giacimenti europei di carbon fossile;
- adeguate tecnologie di armatura;
- sistemi di trasporto;
- servizi di alimentazione elettrica, sistemi di comunicazione e informazione, trasmissione, monitoraggio e controllo del processo;
- tecniche di preparazione del carbone orientate verso le esigenze dei mercati di consumo;
- conversione del carbone;
- combustione del carbone.
È data preferenza a progetti che promuovono almeno uno dei seguenti obiettivi:
- l'integrazione di singole tecniche in sistemi e metodi e lo sviluppo di metodi di estrazione integrati;
- una sostanziale riduzione dei costi di produzione;
- benefici in termini di sicurezza in miniera e ambiente.

_ Salute e sicurezza nelle miniere

_ Protezione efficace dell'ambiente e sensibilizzazione del pubblico al carbone come fonte energetica pulita
Viene data preferenza a progetti che riguardano:
- la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra, in particolare metano, dai giacimenti di carbone;
- il reinserimento nella miniera dei rifiuti minerari, delle ceneri volanti e dei prodotti di desolforazione nonché, se del caso, di altre forme di rifiuti;
- la sistemazione delle scorie di miniera e l'uso industriale dei residui della produzione e del consumo di carbone;
- la protezione delle falde freatiche e la depurazione delle acque di drenaggio delle miniere;
- la riduzione dell'impatto ambientale degli impianti che usano principalmente carbone e lignite prodotti nella Comunità;
- la protezione degli impianti di superficie dagli effetti di subsidenza a breve e lungo termine;
- la riduzione delle emissioni dovute all'utilizzazione del carbone.

_ Gestione della dipendenza esterna dall'approvvigionamento di energia

_ Tecniche nuove e migliorate di fabbricazione dell'acciaio e di finitura

I progetti di ricerca devono riguardare i seguenti settori:
- nuovi e più efficaci processi di riduzione del minerale di ferro;
- processi e operazioni di fabbricazione della ghisa;
- processi del forno elettrico ad arco;
- processi di fabbricazione dell'acciaio;
- tecniche di metallurgia secondaria;
- tecniche di colata continua e di colata semifinita, con e senza laminazione diretta;
- tecniche di laminazione, finitura e rivestimento;
- tecniche di laminazione a caldo e freddo, processi di decapaggio e finitura;
- strumentazione, controllo e automazione dei processi;
- manutenzione e affidabilità delle linee di produzione.

_ RST e utilizzazione dell'acciaio
I progetti di ricerca devono riguardare i seguenti settori:
- nuovi tipi di acciaio per applicazioni complesse;
- proprietà dell'acciaio, ad esempio proprietà meccaniche a basse ed alte temperature come resistenza e resilienza, fatica, usura, scorrimento, corrosione e resistenza alla frattura;
- prolungamento della durata, in particolare migliorando la resistenza al calore e alla corrosione degli acciai e delle strutture di acciaio;
- acciaio contenente compositi e strutture sandwich;
- modelli di simulazione predittiva delle microstrutture e delle proprietà meccaniche;
- sicurezza strutturale e metodi di progettazione, in particolare con riferimento alla resistenza a incendi e terremoti;
- tecnologie riguardanti la lavorazione, la saldatura e la giunzione di acciaio e altri materiali;
- normalizzazione di prove e metodi di valutazione.

_ Conservazione di risorse e miglioramento delle condizioni di lavoro
I progetti di ricerca devono riguardare i seguenti settori:
- tecniche di riciclo dell'acciaio dismesso di varia provenienza e classificazione del rottame di acciaio;
- tipi di acciaio e progettazione di strutture assemblate che facilitino il recupero agevole del rottame di acciaio e la sua riconversione in acciaio utilizzabile;
- controlli e protezione dell'ambiente sul posto di lavoro e nelle vicinanze;
- recupero di siti siderurgici;
- miglioramento delle condizioni di lavoro e della qualità della vita sul posto di lavoro;
- metodi ergonomici;
- salute e sicurezza sul posto di lavoro;
- riduzione dell'esposizione alle emissioni sul lavoro.

Attuazione

Il programma è gestito dalla Commissione. Sono istituiti, per assistere la Commissione, i seguenti comitati e gruppi:
- il comitato del carbone e dell'acciaio;
- i gruppi consultivi per il carbone e l'acciaio;
- i gruppi tecnici per il carbone e l'acciaio.

È posto in atto un invito aperto e permanente a presentare proposte con una data limite fissata al 15 settembre di ogni anno per l'invio delle proposte da valutare, a decorrere dal 2002. La Commissione prepara e rende pubblico, sia nell'ambito del servizio comunitario di informazione in materia di ricerca e sviluppo (CORDIS) sia nel corrispondente sito web, un pacchetto di informazioni per i proponenti e le parti interessate contenente informazioni pratiche sul programma, modalità di partecipazione e gestione delle proposte e dei progetti, formulari di candidatura, regole per la presentazione delle proposte, contratti tipo, costi ammissibili, importo massimo ammissibile dei finanziamenti e modalità di pagamento. Le domande devono essere presentate alla Commissione secondo le regole contenute nel pacchetto di informazioni di cui si può ottenere copia rivolgendosi alla Commissione. La Commissione garantisce una valutazione riservata, leale ed equa delle proposte. La Commissione prepara e pubblica un manuale per la valutazione e la selezione delle azioni di RST.

I progetti che si fondano sulle proposte selezionate e le misure e le azioni sono oggetto di un contratto. I contratti sono basati sul contratto tipo pertinente elaborato dalla Commissione, tenendo conto, ove opportuno, della natura delle attività in questione. I contratti definiscono il contributo finanziario assegnato nell'ambito del programma, stabilito sulla base dei costi ammissibili, nonché le modalità di dichiarazione dei costi, chiusura dei conti e audit. Il programma si basa su contratti di RST a ripartizione finanziaria.

La Commissione effettua un esame annuale delle attività del programma e dei progressi dei lavori di RST. La relazione contenente l'esame annuale è trasmessa al comitato. È effettuato un monitoraggio del programma, compresa una stima dei benefici previsti. Una relazione di monitoraggio è elaborata per la fine del 2006 e successivamente ogni cinque anni. Queste relazioni sono trasmesse al Parlamento europeo, al Consiglio, al comitato ed ai gruppi consultivi. Dopo completamento dei progetti finanziati per ogni periodo quinquennale e per la prima volta nel 2008 è effettuata una valutazione del programma. Si devono anche valutare i benefici della RST per la società e per i settori pertinenti. La relazione di valutazione è pubblicata. La Commissione elabora il mandato per il monitoraggio e la valutazione; in questi due compiti la Commissione è assistita dal comitato. Sia il monitoraggio che la valutazione sono effettuati da gruppi di esperti altamente qualificati nominati dalla Commissione.

La Commissione adotta opportune misure per garantire una transizione fluida dai programmi di RST CECA al programma. I contratti CECA ancora in corso alla scadenza del trattato CECA sono gestiti dalla Commissione conformemente ai loro specifici obblighi contrattuali, al fine di armonizzare la gestione dei contratti CECA e dei contratti conclusi nell'ambito del programma.

Osservazioni

La parte del programma di ricerca "Carbone" è gestita dalla DG Energia e Trasporti e la parte del programma di ricerca "Acciaio" è gestita dalla DG Ricerca.
Numero di registrazione: 732 / Ultimo aggiornamento: 2006-11-20