Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Programmi specifici di ricerca (Euratom) che saranno eseguiti dal Centro comune di ricerca - Valutazione e monitoraggio della radioattività -, 1988-1991

Programma quadro

FP2-FRAMEWORK 2C

Finanziamento del programma

EUR 2,8 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 286 del 1988-10-20

Riferimento legislativo

88/522/Euratom del 1988-10-14
Contribuire alla fornitura di dati e metodi necessari per impedire che le radiazioni ionizzanti e la radioattività abbiano degli effetti dannosi mediante la valutazione delle radiazioni e il monitoraggio della ricerca, con un'enfasi sulla creazione di una banca dati comunitaria accessibile al pubblico, a partire dall'inizio del 1989.

Riassunto

Parte del Programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (1987-1991) alla sotto-attività 1.2: "Protezione dalle radiazioni", il programma era coordinato insieme all'azione co-finanziata della Commissione, "Protezione dalle radiazioni" (RADPROT 6C).

La ricerca condotta in questo ambito ha offerto il sostegno alle attività specifiche indicate nel Trattato Euratom. Tali attività includono la creazione di una banca dati sulle caratteristiche ambientali e gli effetti biologici dei radionuclidi e l'uso di modelli matematici per calcolare la distribuzione dei radionuclidi rilasciati in seguito ad un incidente nucleare. La banca, accessibile al pubblico, costituisce la base di relazioni periodiche presentate dalla Commissione in relazione alle misurazioni della radioattività nella Comunità.

Queste attività sono state condotte alla luce di attività simili intraprese da altri organismi, come l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) e l'Organizzazione meteorologica mondiale (OMM).

Suddivisione

Per questa sezione non è disponibile alcuna informazione.

Attuazione

La Commissione, assistita dal consiglio di amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), era responsabile per l'attuazione di questo programma, condotto dall'Istituto dell'ambiente del CCR di Ispra.

In collaborazione con il consiglio di amministrazione, la Commissione ha garantito la continuità delle consultazioni periodiche con i relativi comitati consultivi di gestione e di coordinamento o equivalenti, al fine di garantire il coordinamento e l'uniformità di approccio tra le azioni co-finanziate e le attività del CCR nelle stesse aree.

La Commissione ha presentato un rapporto sull'attuazione del programma al Parlamento e al Consiglio europeo. Il programma è stato valutato da un pannello di esperti esterni indipendenti, istituito dalla Commissione dopo aver consultato il consiglio di amministrazione.
Numero di registrazione: 75 / Ultimo aggiornamento: 1990-03-26