Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma precedente

PRE-ENNONUC 1C

Programma successivo

FP1-ENNONUC 3C

Finanziamento del programma

EUR 105 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 231 del 1979-09-13

Riferimento legislativo

79/785/CEE del 1979-09-11
Ridure la dipendenza della Comunità dalle importazioni di energia attraverso il proseguimento della concessione di contributi alla ricerca e allo sviluppo nel settore della conservazione dell'energia ad uso domestico e industriale e dello sviluppo di nuove fonti di energia, come l'energia solare e l'energia geotermica .

Riassunto

Rientra nella risoluzione del Consiglio del 14 gennaio 1974 recante uno schema di programma iniziale delle Comunità europee nel settore della scienza e della tecnologia, nonché nella risoluzione del Consiglio del 17 dicembre 1974 recante gli obiettivi della politica energetica della Comunità.

Questo secondo programma di R&S nel settore dell'energia non nucleare è collegato con i programmi di ricerca pluriennali del Centro comune di ricerca (Ccr) nel settore dell'energia solare (1977-1979 e 1980-1983).

Suddivisione

Cinque sottoprogrammi:

- conservazione dell'energia:
. applicazioni residenziali e commerciali;
. industria;
. transporti;
. trasformazione dell'energia;
. stoccaggio dell'energia;

- produzione ed utilizzo di idrogeno:
. produzione termochimica di idrogeno;
. produzione elettrolitica di idrogeno;
. trasporto, stoccaggio ed utilizzo di idrogeno;

- energia solare:
. applicazioni di energia solare nelle abitazioni;
. centrali termomeccaniche solari;
. generazione di energia fotovoltaica;
. processi fotochimici, fotoelettrochimici e fotobiologici;
. Energia da biomassa;
. dati riguardanti le radiazioni solari;
. energia eolica;
. energia solare nell'agricoltura e nell'industria;

- energia geotermica:
. indagini geologiche, geofisiche e geochimiche integrate in taluni settori;
. problemi sotto la superficie delle risorse naturali idrotermiche;
. problemi superficiali inerenti all'uso delle risorse idrotermiche;
. rocce asciutte calde;

- analisi dei sistemi energetici e studi strategici:
. milgioramento dei modelli energetici della Comunità a medio e lungo termine;
. sviluppo di nuovi concetti di rappresentazione dei sistemi energetici;
. migliore comunicazione tra gli ideatori e gli utilizzatori dei modelli;
. modellatura dell'energia mondiale.

Attuazione

La responsabilità dell'attuazione del programma e della trasmissione dell'informazione al Comitato della ricerca scientifica e tecnica (CREST) spettava alla Commissione, assistita dal comitato consultivo in materia di gestione dei programmi (CCMGP).

L'informazione è stata diffusa come stabilito nel regolamento del Consiglio (CEE) N° 2380/74 del 17 settembre 1974 (Gazzetta ufficiale N° L 255 del 20.9.1974), recante le prescrizioni di diffusione delle informazioni relative ai programmi di ricerca della Comunità economica europea.

Il programma è stato sottoposto a revisione nel 1981. Una relazione in merito è stata trasmessa al Consiglio ed al Parlamento europeo.
Numero di registrazione: 76 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05