Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma quadro

FP1-FRAMEWORK 1C

Programma successivo

JRC-INDHAZ 2C

Finanziamento del programma

EUR 21 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 3 del 1984-01-05

Riferimento legislativo

del 1983-12-22
Indagare sui pericoli associati al funzionamento delle industrie a rischio, quali quelle che lavorano sostanze chimiche o energetiche, nonché dei grandi sistemi tecnologici, con particolare attenzione agli incidenti gravi, al fine di mettere a punto i metodi per individuare, valutare e gestire emergenze poco frequenti che comportano conseguenze importanti.

Riassunto

Parte del primo programma quadro (1984-1987), attività 8: "Ambiente" e parte del Programma d'azione ricerca (PAR) "Ambiente".

Questo nuovo compito del Centro comune di ricerca (CCR) integra il programma pluriennale in compartecipazione finanziaria di progetti pilota riguardanti rischi tecnologici gravi, entrato in funzione nel (TECHHAZ C) e sostiene le azioni normative della Direzione Generale XI della Commissione nel quadro della direttiva comunitaria sui rischi di incidenti gravi in talune attività industriali.

La ricerca riguarda l'affidabilità dei sistemi e delle strutture, l'interazione uomo-sistemi, la teoria della decisione ed i sistemi di sostegno delle decisioni, le esplosioni confinate e non confinate, il comportamento dei materiali e delle strutture sotto carico, la diffusione nell'atmosfera di sostanze nocive, la simulazione e la pianificazione dell'emergenza.

L'obiettivo dell'attività di benchmarking relativa all'analisi dei rischi di grandi proporzioni (BE-MHA) era di realizzare una rassegna aggiornata di procedure, metodi, modelli e basi di dati per l'analisi del rischio degli impianti chimici. A seguito delle conclusioni tratte, nel 1987, con questo programma è divenuto pienamente operativa la base di dati sugli incidenti MARS (Major Accident Reporting System - sistema di informazione sugli incidenti di grandi proporzioni).

stato sviluppato il software di sistema di supporto integrato di gestione dei rischi di Ispra (IRIMS) al fine di produrre scenari comparativi del rischio legato alla produzione, al trasporto ed all'uso del cloruro nei Paesi Bassi.

Suddivisione

Due aree:

- prevenzione degli incidenti:
comprende l'attività di benchmarking relativa all'analisi dei rischi di grandi proporzioni (BE-MHA) e lo sviluppo della base di dati per sistemi esperti STARS (strumenti di software per l'analisi avanzata in materia di affidabilità e di sicurezza);

- contenimento e controllo degli incidenti:
include la costruzione dell'impianto sperimentale per la ricerca sulla sicurezza degli eventi di fuga (FIRES), al fine di convalidare taluni codici di controllo numerici specifici per il controllo dei processi chimici industriali.

Attuazione

La Commissione, assistita dal Consiglio d'amministrazione del Centro comune di ricerca (CCR), ha assicurato l'esecuzione del programma utilizzando a tal fine gli impianti di Ispra del CCR.

L'informazione è stata diffusa conformemente al Regolamento del Consiglio (CEE) n.° 2380/74 del 17 Settembre 1974 (Gazzetta ufficiale n. L 255 del 20.9.1974) recante le prescrizioni per la diffusione di informazioni relative ai programmi di ricerca della Comunità economica europea.

La Commissione ha presentato al Consiglio ed al Parlamento europeo resoconti annuali sull'esecuzione del programma. Inoltre è stata invitata a presentare un'analisi critica indipendente prima di procedere alla proposta di un successivo programma quadriennale.

Argomenti

Sicurezza
Numero di registrazione: 81 / Ultimo aggiornamento: 1990-03-26