Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Programma quadro

FP1-FRAMEWORK 1C

Programma precedente

PRE-ENNONUC 2C

Programma successivo

FP2-JOULE 1

Finanziamento del programma

EUR 175 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 83 del 1985-03-25

Riferimento legislativo

85/198/CEE del 1985-03-12
Migliorare la gestione delle risorse energetiche, ridurre la dipendenza energetica, studiare risorse potenziali, migliorare le tecnologie esistenti, sviluppare tecniche, processi di lavorazione e prodotti nuovi, nonché eseguire progetti pilota a scopo di dimostrazione e commercializzazione.

Riassunto

Parte del Primo programma quadro (1984-1987) nell'ambito della sottoattività 5.3. ("Energie non nucleari") e condotto mediante azioni a compartecipazione finanziaria, questo terzo programma di R&S nel settore, era connesso con i programmi di ricerca pluriennali del Centro comune di ricerca (CCR) sull'energia solare (1977-1979 e 1980-1983) e sulle energie non nucleari (1984-1987). Esso era collegato anche con i programmi di dimostrazione nel settore dell'energia.

A partire dal 1984, le attività dei programmi di ricerca a compartecipazione finanziaria e le azioni dirette del CCR sono state integrate in un unico Programma di azioni di ricerca (RAP) sulle energie non nucleari.

Suddivisione

Due gruppi:

- Sviluppo di fonti energetiche rinnovabili:
. energia solare:
applicazioni dell'energia solare negli edifici, impianti termomeccanici a energia solare, produzione di elettricità fotovoltaica, dati sulla radiazione solare, applicazione dell'energia solare in agricoltura e nell'industria connessa;
. energia dalla biomassa:
sviluppo e raccolta di biomassa per scopi energetici, tecnologie di conversione della biomassa, impiego della biomassa come fonte energetica, processi fotochimici e fotobiologici;
. energia eolica:
valutazione delle risorse in Europa, prove di aerogeneratori, sviluppo di tecnologie e prototipi;
. energia geotermica:
sfruttamento e valutazione delle risorse, proprietà dei giacimenti geotermici, produzione e gestione dei giacimenti, impiego e conversione delle risorse, rocce calde e secche, istruzione e formazione;

- Utilizzazione razionale dell'energia:
. risparmio energetico:
edifici, industria, trasporti e immagazzinamento dell'energia;
. utilizzazione di combustibili solidi:
produzione di calore ed elettricità, trasporto e manipolazione di combustibili solidi, scienza dei combustibili solidi;
. produzione e utilizzazione di nuovi vettori di energia:
produzione di combustibili sintetici dal carbone, produzione di combustibili sintetici dalla biomassa, studi inerenti a sistemi e materiali specifici di tali due metodi di produzione, generazione di idrogeno per la produzione di combustibili sintetici, pile a combustibile;
. ottimizzazione della produzione e dell'utilizzazione degli idrocarburi:
miglioramento delle conoscenze relative ai giacimenti di idrocarburi, utilizzazione del gas metano, utilizzazione delle frazioni pesanti del petrolio, combinazione ideale combustibile/motore;
. modellizzazione e analisi di sistemi energetici:
manutenzione e utilizzazione dei modelli esistenti, sviluppo di nuovi modelli, applicazione dei modelli e consolidamento dell'infrastruttura associata.

Attuazione

La Commissione, assistita dal Comitato consultivo in materia di gestione e di coordinamento (CGC) per l'energia non nucleare, è stata incaricata dell'attuazione del programma mediante contratti a compartecipazione finanziaria.

Nel corso del secondo anno è stata eseguita una revisione del programma e i risultati di tale revisione sono stati comunicati al Consiglio e al Parlamento europeo.
Numero di registrazione: 85 / Ultimo aggiornamento: 2000-06-05