Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

  • Commissione europea
  • CORDIS
  • Programmi
  • Risorse europee congiunte per le micro, le piccole e le medie imprese (JEREMIE - Joint European resources for micro to medium enterprises)
L'obiettivo fondamentale dell'iniziativa JEREMIE è di consentire agli Stati membri e alle regioni di usare una parte dei propri fondi strutturali per elaborare strumenti finanziari appositamente designati a sostenere le imprese, le cui dimensioni spaziano dalla micro alla media (incluse le PMI).

Riassunto

La Comunicazione della Commissione europea "Una politica di coesione per sostenere la crescita e l'occupazione: linee guida della strategia comunitaria 2007-2013" si riferisce alla necessità di migliorare il sostegno offerto alle startup e alle microimprese, fornendo assistenza tecnica e sovvenzioni, nonché strumenti diversi dalle sovvenzioni (capitali di rischio e garanzie). Su queste basi, la direzione generale Politica regionale (DG-REGIO), in associazione con altri servizi della Commissione europea, insieme alla Banca europea degli investimenti (BEI) e al Fondo europeo per gli investimenti (FEI), hanno proposto un'iniziativa congiunta per promuovere una maggiore disponibilità di finanziamenti per lo sviluppo di micro, piccole e medie imprese nelle regioni dell'UE.

La cosiddetta iniziativa "Joint European resources for micro to medium enterprises", o semplicemente iniziativa JEREMIE, è stata progettata per creare una cornice di riferimento per la cooperazione con istituzioni specializzate, quali la FEI e la BEI. L'attuazione dell'iniziativa JEREMIE prevede due fasi. La prima fase è preparatoria e prevede una valutazione dei divari tra l'offerta e la domanda di strumenti di ingegneria finanziaria nelle regioni e una valutazione delle necessità potenziali nel 2006 e nel 2007. La FEI e la Commissione lavoreranno in stretta cooperazione con le autorità nazionali e regionali.

La seconda fase prevede l'attuazione delle iniziative di programmazione per il periodo 2007-13. La successiva generazione di programmi operativi è preparata nell'ambito delle partnership tra le autorità degli Stati membri e la Commissione, sulla base delle gap analysis, della valutazione e del piano d'azione proposto. Le autorità preposte alla gestione assegnano le risorse del programma a un fondo di partecipazione, che potrebbe essere un'istituzione finanziaria adeguatamente qualificata a livello nazionale. Vengono inoltre disposte misure affinché le autorità di gestione possano chiedere alla FEI di presiedere al corretto adempimento delle funzioni del fondo di partecipazione quando il programma ne destina una sovvenzione. Questo potrebbe inoltre facilitare il conseguimento di ulteriori capitali di prestito dalla BEI.

Il fondo di partecipazione organizza inviti a presentare manifestazioni di interesse, rivolti a tutti gli intermediari interessati, che includono fondi di capitali di avviamento o di rischio, startup, fondi tecnologici o di trasferimento tecnologico, fondi di garanzia o fondi mutualistici di garanzia, fondi di credito, erogatori di microcredito e altri. Sulla base della propria esperienza, il fondo di partecipazione, in collaborazione con l'autorità di gestione, può valutare, selezionare e accreditare formalmente gli intermediari finanziari. Tale accreditamento sarà sottoposto a revisione periodica. Il fondo di partecipazione fornirà finanziamento azionario, crediti o garanzie, e assistenza tecnica agli intermediari finanziari accreditati, ossia ai fondi e agli erogatori di microcredito.

In conformità ai termini dell'accordo di finanziamento tra l'autorità di programmazione e il fondo di partecipazione, gli intermediari finanziari specificati possono rendere disponibili i fondi, sulla base di principi competitivi, alle micro, piccole e medie imprese. In linea con l'agenda di Lisbona per la crescita e l'occupazione, sarà accordata particolare attenzione al sostegno a favore delle startup, dei fondi di innovazione, di tecnologia e di trasferimento tecnologico, e al microcredito.%

L'iniziativa JEREMIE garantisce all'autorità di gestione l'accesso a un sistema "chiavi in mano" che può semplificare sensibilmente il complesso compito di migliorare l'azione in questo cruciale ambito per la competitività economica europea. Contributi dai programmi al fondo di partecipazione per altri strumenti di ingegneria finanziaria sono rappresentati da idonei versamenti intermedi nell'ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

Attuazione

Per ogni paese sono elaborati piani di azione annuali nell'ambito di una stretta cooperazione tra le relative autorità nazionali e la CE. Queste azioni tengono in considerazione le specificità dei singoli paesi e possono essere facilmente rettificate, se richiesto, a fronte di circostanze mutate. Se si ricorre all'assistenza di JASPERS non vi è alcun obbligo di combinare i fondi dell'UE con finanziamenti concessi dalla BEI e dalla BERS; le autorità nazionali possono richiedere finanziamenti presso la BEI o la BERS per sostenere progetti preparati con l'assistenza di JASPERS. Le decisioni relative all'assegnazione di sovvenzioni europee per un progetto restano competenza della CE.
Numero di registrazione: 876 / Ultimo aggiornamento: 2008-08-19