Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

FP7-REGPOT - Programma specifico "Capacità": Potenziale di ricerca delle regioni di convergenza

Programma quadro

FP7

Finanziamento del programma

EUR 340 million

Riferimento Gazzetta ufficiale

L 400 del 2006-12-30

Riferimento legislativo

2006/974/EC del 2006-12-19

POTENZIALE DI RICERCA DELLE REGIONI DI CONVERGENZA


L’Europa deve sfruttare il suo potenziale di ricerca, in particolare nelle regioni meno avanzate
che sono lontane dal centro europeo di ricerca e di sviluppo industriale. Una strategia di
inclusività può andare a vantaggio del tessuto sociale così come della comunità di ricerca e
dell’industria su scala locale e a livello dello Spazio europeo della ricerca.

Il vantaggio per il cittadino:


Approfittare della conoscenza e dell’esperienza esistente in altre regioni europee, tale azione
mira a migliorare il potenziale di ricerca ove necessario offrendo supporto nella forma di
investimenti, personale, messa in rete o consulenza.
L’impegno è rivolto a ricercatori e istituzioni di queste regioni nel settore pubblico o privato.

Il vantaggio per il ricercatore:


La comunità di ricerca nelle regioni di convergenza o in quelle più remote sarà sostenuta nel
modo seguente:
• Scambi bilaterali transnazionali di ricercatori tra organizzazioni selezionate nelle
regioni di convergenza, e una o più organizzazioni partner; supporto a centri
selezionati di eccellenza esistente o emergente per il reclutamento di ricercatori
esperti provenienti da altri paesi europei.
• L’acquisizione e lo sviluppo di attrezzatura di ricerca e lo sviluppo di un ambiente
che permetta la valorizzazione del potenziale intellettuale da individuare in centri
selezionati di eccellenza esistenti o emergenti nelle regioni di convergenza.
• L’organizzazione di seminari e di conferenze per facilitare il trasferimento della
conoscenza; attività promozionali così come iniziative che mirano alla diffusione e al
trasferimento dei risultati di ricerca in altri paesi e mercati internazionali.
• “Strutture di valutazione” attraverso cui ogni centro di ricerca nelle regioni di
convergenza può ottenere una valutazione del livelllo della qualità complessiva di
ricerca e delle infrastrutture da parte di un esperto internazionale indipendente.

Il vantaggio per l’industria e le PMI:


Per la piena realizzazione dello Spazio europeo della ricerca nell’Unione allargata, tutte le
regioni devono parteciparvi ed essere sostenute se necessario. Tale strategia va a diretto
vantaggio delle PMI e delle organizzazioni industriali nelle regioni di convergenza.
Si cercheranno forti sinergie con la politica regionale comunitaria. Le azioni di questa categoria
individueranno i bisogni e le opportunità per rafforzare le capacità di ricerca di centri di
eccellenza emergenti ed esistenti in regioni di convergenza che potrebbero essere soddisfatti
dai fondi strutturali e dal fondo di coesione.
Si cercheranno inoltre sinergie con il Programma per la Competitività e l’Innovazione per
promuovere, in collaborazione con l’industria, la commercializzazione a livello regionale della
ricerca e dello sviluppo.