Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Le acque della Communità sono colpite da fenomeni di eutrofizzazione a diversa intensità. La fertilizzazione delle acque in Danimarca, Italia e nei Paesi Bassi constituisce un grave problema di inquinamento. Negli altri Stati Membri essa è un fenomeno localizzato, sebbene rappresenti un importante problema di deterioramento per le acque superficiali destinate al consumo umano. La sorgenti puntiformi contribuiscono per il 70% al carico totale di P alle acque. I fosfati dagli affluenti domestici rappresentano il 40% degli apporti totali, di cui il 40-50% è attribuibile ai detersivi. Il contributo delle fonti diffuse di origine agricola è stimato in circa il 17% del carico teorico di fosforo. Allo scopo di stabilire piani realistici di gestione vengono proposti obiettivi di qualità minima e ottimale delle acque. Vengono presentate inoltre delle possibili misure regolamentari per il controllo delle sorgenti diffuse. Le strategie in atto negli Stati Membri per neutralizzare gli effetti del P di origine domestica comprendono sia riduzioni del contenuto di fosfati nei detersivi che azioni volte ad evitare l'impiego di succedanei, come l'NTA, non completamente sicuri. La scelta del metodo opportuno può solo essere fatta dopo una valutazione accurata dei costi/benefici e dei rischi/benefici.

Informazioni supplementari

Autori: CHIAUDANI G, Universita di Milano, Milano (IT)
Riferimenti bibliografici: Article: Ingegneria Ambientale-Quaderni, No.7 (1988)
Numero di registrazione: 198910022 / Ultimo aggiornamento: 1994-12-01
Categoria: publication
Lingua originale: it
Lingue disponibili: en