Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Riassunto

Nei reattori a fusione di tipo Tokamak della prossima generazione la fatica termica sembra essere il fenomeno maggiormente limitante la durata di vita della prima parete. Il presente lavoro affronta il problema della fatica termica in relazione alla valutazione della vita residua della prima parete di un reattore a fusione. L'obiettivo che ci si pone è il confronto di diverse metodologie di previsione di vita tra di loro e con risultati sperimentali. Per poter perseguire il predetto fine è necessario conoscere lo stato di sollecitazione termomeccanico: viene pertanto affrontato anche il problema dell'analisi numerica della fatica termica proponendo una nuova metodologia denominata 3D-ridotto.

Informazioni supplementari

Autori: MEROLA M, JRC Ispra Estab. (IT);BIGGIO M, JRC Ispra Estab. (IT)
Riferimenti bibliografici: EUR 11955 IT (1989) MF, 314 pp., ECU 16, blow-up copy ECU 38.75
Disponibilità: (2)